Diamond League 2018 - Shanghai: 200 alla Miller, Lavillenie si prende l'asta, Gardiner si conferma nei 400

Diamond League 2018 - Shanghai: 200 alla Miller, Lavillenie si prende l'asta, Gardiner si conferma nei 400

Nel lungo decolla Manyonga, cade la Harrison nei 100hs.

vavel
VAVEL

Va in archivio la seconda tappa della Diamond League edizione 2018. A Shanghai, si conferma, sul giro di pista, Gardiner. Scende ancora sotto i 44"00, si impone in 43"99 davanti a Makwala. Taylor, meraviglioso triplista, abbandona per una sera la specialità della casa e chiude i 400 in quarta piazza. Il giamaicano McLeod si afferma di misura sui 110hs, beffando di un centesimo Ortega. Terzo è il russo Shubenkov. 13"16 per McLeod. Di spessore la gara del lungo. Primeggia Manyonga, decisivo un sesto balzo a 8.56. In precedenza, per il sudafricano, 8.43, stessa misura del secondo, il cinese Shi. 

Renaud Lavillenie conquista l'asta, ma non ha vita facile il transalpino. 5.81, come il polacco Lysek. Decisiva è la maggior precisione del francese. Entrambi falliscono poi l'assalto ai 5.86. Il Kenia monopolizza il mezzofondo. Kinyamal, con ottimo riferimento cronometrico, sigilla gli 800 - 1'43"91 - Cheruiyot esulta nei 1500 - 3'31"48, miglior tempo dell'anno. 

Al femminile, attesa per il duello sui 200 tra Miller e Schippers. L'olandese appare ancora in fase di rodaggio, copre la distanza in 22"34, termina a debita distanza dalla Miller, prima in 22"06. La McNeal - 12"50 - sorprende la Harrison, solo terza, nei 100hs, la Muhammad spegne la Russell nei 400hs. 53"77 per l'americana, a un centesimo la giamaicana. Tutto facile, secondo pronostico, per la Lasitskene nell'alto. Basta un normale 1.97 alla divina di Russia. La Ibarguen lancia interessanti segnali nel triplo ed approda a 14.80, la Gong sale al comando della lista stagionale riguardante il getto del peso - 19.99. Infine, da sottolineare il successo nel giavellotto della Lyu - 66.85.  

VAVEL Logo