Giro del Delfinato, il Team Sky domina la cronosquadre. Kwiatkowski di nuovo in giallo

La squadra britannica vola a Louhans-Châteaurenaud, rifilando distacchi importanti ai team avversari. Il polacco Kwiatkowski torna in maglia gialla.

Giro del Delfinato, il Team Sky domina la cronosquadre. Kwiatkowski di nuovo in giallo
Il Team Sky sul podio di Louhans-Châteaurenaud. Fonte: Criterium du Dauphiné

Vola il Team Sky nella cronometro a squadre del Giro del Delfinato edizione 2018, con arrivo posto a Louhans-Châteaurenaud. La squadra britannica copre infatti i 35 chilometri del percorso in 36'33", aggiudicandosi la terza tappa della corsa francese. Staccati i team rivali, dalla BMC, seconda a 37", alla Lotto Soudal, terza a 53", dalla Mitchelton-Scott, quarta a 56", alla Quick-Step Floors, quinta a 1'02". Male la Bahrain-Merida di Vincenzo Nibali, che paga 2'05" al Team Sky, lontana anche dall'AG2R La Mondiale di Romain Bardet, settima a un minuto e mezzo. Ora la classifica generale è nuovamente guidata dal polacco Michal Kwiatkowski, con tre secondi di vantaggio sul compagno Gianni Moscon. A nove lo spagnolo Jonathan Castroviejo, a ventuno il gallese Geraint Thomas. Da domani iniziano le grandi montagne, con il primo arrivo in salita.

La terza tappa (quarta complessiva, considerando il prologo) del Giro del Delfinato 2018 è una lunga cronometro a squadre da Pont-de-Vaux a Louhans-Châteaurenaud. 35 km su un percorso pianeggiante, adatto a squadre infarcite di specialisti. Nella prima parte della prova è l'AG2R La Mondiale di Romain Bardet a sorprendere in positivo, stampando il tempo di 38'03". Male invece la Bahrain-Merida di Vincenzo Nibali, che chiude in 38'38". Deludono anche Astana e Bora-Hansgrohe, insieme alla Movistar: la squadra di Marc Soler fa peggio di un secondo della AG2R. Le grandi corazzate rispettano invece il pronostico. Inizia la Quick-Step Floors di Bob Jungels e Julian Alaphilippe, che termina la propria prova in 37'05", strappando il primato alla Trek-Segafredo, staccata di venticinque secondi dalla squadra belga. Bene anche la Lotto Soudal, in 37'23". E' poi la BMC di Damiano Caruso a piazzarsi provvisoriamente in prima posizione, in 37'10". Ma il Team Sky sbaraglia la concorrenza, grazie a Michal Kwiatkowski, Jonathan Castroviejo, Gianni Moscon e Geraint Thomas, rifilando trentasette secondi alla squadra elvetico-americana. La Mitchelton-Scott del leader della generale Daryl Impey e del britannico Adam Yates perde quasi un minuto (56"), restituendo la maglia gialla proprio a Michal Kwiatkowski, primo in classifica davanti a tre compagni di squadra, alla vigilia di tre arrivi in salita.

Ordine d'arrivo. 1. Team Sky in 36'33". 2. BMC a 37". 3. Lotto Soudal a 53". 4. Mitchelton-Scott a 56". 5. Quick-Step Floors a 1'02". 6. Trek-Segafredo a 1'27". 7. AG2R La Mondiale a 1'30". 8. Movistar a 1'31". 9. Lotto-Jumbo a 1'33". 10. Groupama-FDJ a 1'34". 11. Dimension Data a 1'41". 12. EF-Drapac a 1'44". 13. Bora-Hansgrohe a 1'46". 14. Astana a 1'49". 15. Katusha-Alpecin a 1'49". 16. Bahrain-Merida a 2'05". 17. Vital Concept Club a 2'20". 18. Fortuneo-Samsic a 2'25". 19. Cofidis a 2'28". 20. Team UAE Emirates s.t. 21. Wanty-Groupe Gobert a 3'11".

Classifica generale. 1. Kwiatkowski in 9h 28' 21". 2. Moscon a 3". 3. Castroviejo a 9". 4. Thomas a 21". 5. Bookwalter a 48". 6. Caruso a 52". 7. Rosskopf a 53". 8. Impey a 54". 9. Keukeleire a 1'01". 10 Jungels a 1'08".