Europei 2018, nuoto sincronizzato: Italia d'argento nel libero combinato a squadre
Europei 2018, nuoto sincronizzato: Italia d'argento nel libero combinato a squadre federe nuoto Twitter

Europei 2018, nuoto sincronizzato: Italia d'argento nel libero combinato a squadre

La spedizione azzurra conquista l'argento nel libero combinato a squadre, centrando la quarta medaglia i questi European Championship 2018. Oro per l'Ucraina, che approfitta dell'assenza della Russia, bronzo alla Spagna. In mattinata, terzo posto per Linda Cerruti nel preliminare del libero singolo.

ariannafolgosi
Arianna Folgosi

Italia ancora protagonista nella terza giornata di gare degli Europei 2018 di nuoto sincronizzato in scena al Scotstoun Sport Campus di Glasgow. La rassegna continentale regala alla spedizione azzurra guidata da Patrizia Giallombardo il secondo posto nella finale del libero combinato a squadre, unica gara che vede l’assenza della Russia. Arriva dunque un secondo argento, dopo quello conquistato dal duo misto, ad aggiungersi ai due bronzi già in cassaforte.

Sulle musiche di “Dolphin” di Luca Contini e Girolamo Deraco, Beatrice Callegari, Domiziana Cavanna, Linda Cerruti, Francesca Deidda, Costanza Di Camillo, Costanza Ferro, Gemma Galli, Alessia Pezone, Enrica Piccoli e Federica Sala, hanno brillato presentando un ottimo esercizio che ha consentito alle azzurre di avere ancora una volta la meglio sulla Spagna. 92.6000 (27.7000 l’esecuzione, 37.2000 l’impressione artistica e 27.7000 le difficoltà della routine) il punteggio finale dell’Italia, sempre più protagonista.

Proprio le iberiche si sono dovute accontentare del bronzo con un punteggio finale di 91.4667. Approfitta invece dell’assenza della Russia l’Ucraina che coglie l’oro dopo aver conquistato 2 argenti e un bronzo. 94.4667 il punteggio finale che è valso il gradino più alto del podio.

 

ROUTINE LIBERA SINGOLO La mattinata si è aperta con i preliminari della routine libera del singolo. L’azzurra Linda Cerruti, diciannovesima ed ultima atleta a scendere in acqua, si è esibita sulle note di “Angel” dei Massive Attack classificandosi in terza posizione con un punteggio di 91.3000. L’atleta italiana ha ottenuto 27.2000 di esecuzione, 36.4000 di impressione artistica e 27.7000 di difficoltà, relegando sia la spagnola Tio Casas (89.2667) che la greca Evangelia Platanioti (89.0667) alle proprie spalle. Guida la classifica la russa Svetlana Kolesnichenko con un ottimo 95.5333, secondo posto per l’ucraina Yelyzaveta Yakhno con 92.9333. Appuntamento per la finale fissato per martedì 7 alle ore 14.

 

VAVEL Logo