Tuffi, Europei 2018: Italia quinta con rimpianto nel Team Event, oro all'Ucraina

La coppia azzurra formata da Giovanni Tocci e Noemi Batki non è andata oltre il quinto posto nel Team Event, prima gara degli Europei di tuffi 2018. Oro per l'Ucraina, argento per la Germania, bronzo per la Russia che butta via la vittoria all'ultima rotazione.

Tuffi, Europei 2018: Italia quinta con rimpianto nel Team Event, oro all'Ucraina
Tuffi, Europei 2018: Italia quinta con rimpianto nel Team Event, oro all'Ucraina

Royal Commonwealth Pool di Edimburgo gremita per la prima giornata degli Europei 2018 di tuffi. Ad aprire la rassegna continentale, la gara del team event con l’assegnazione delle prime medaglie. Bilancio non senza qualche rammarico per la spedizione azzurra, con Giovanni Tocci e Noemi Batki ad esibirsi dal trampolino 3 metri e dalla piattaforma. Per l’Italia infatti un quinto posto amaro, in una specialità in cui non riusciamo ad andare oltre questo piazzamento. Amaro perché Tocci/Batki, nonostante qualche imprecisione di troppo, erano in corsa per una medaglia fino all’ultima rotazione quando non sono stati lucidi abbastanza da approfittare della sciagurata esecuzione russa.

Fin dal primo tuffo, Noemi Batki ha mostrato qualche difficoltà: l’ordinario indietro carpiato dai 3m dell’atleta azzurra è valso solo 39.00 punti e non è andata meglio con il triplo e mezzo ritornato raggruppato dai 10m rimasto scarso in ingresso in acqua e giudicato 56.00 punti. Giovanni Tocci, bronzo mondiale a Budapest 2017 dal metro, è riuscito in una buona esecuzione della verticale dalla piattaforma con salto mortale in avanti carpiato mentre il doppio e mezzo avanti con due avvitamenti (74.80) non ha portato i punti sperati. Nonostante tutto, visti anche gli errori altrui, all’ultima rotazione l’Italia rimaneva in corsa per una medaglia. Noemi però, buca quasi del tutto il doppio e mezzo rovesciato raggruppato dai 10 m, solo 42.00 punti per lei, nonostante l’ottima partenza. Tocci avrebbe dovuto compiere un’impresa ottenendo 90 punti con il quadruplo e mezzo avanti ma non è andato oltre il 5.5 di media rimanendo scarso nell’entrata in acqua e chiudendo con il punteggio di 64.60. Troppo poco per andare sul podio.

Così, con un’ultima rotazione al cardiopalma, la vittoria è andata alla coppia ucraina formata da Oleg Kolodiy e da Sofiia Lyskun (355.90). Costanti per l’intera gara, sono riusciti ad approfittare del gravissimo errore della Russia. I sovietici infatti, con la gara in mano, hanno rovinato tutto a causa dell’errore di Yulia Timoshinina, che ha chiuso la gara con un disastroso doppio salto mortale e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo carpiato (35.20). Sfumato l’oro, i russi si sono dovuti accontentare del bronzo (349.55) alle spalle dei tedeschi Lou Massenberg / Maria Kurjo (352.60) argento.

Il podio del team event 

1. Ucraina 355.90
Oleg Kolodiy e Sofiia Lyskun
2. Germania 352.60
Lou Massenberg e Maria Kurjo 
3. Russia 349.55
Iuliia Timoshinina e Evgenii Kuznetsov
5. Italia 324.60
Noemi Batki e Giovanni Tocci