Un anno di boxe

Il 2015 è stato principalmente l'anno dell'attesa sfida tra Mayweather-Pacquiao e della caduta di Wladimir Klitschko. Come sempre, nuovi campioni e ambiziosi sfidanti si sono messi in luce. Ripercorriamo gli ultimi 12 mesi con le principali sfide che li hanno caratterizzati.

Sembrava non dovesse mai arrivare, e infine - troppo tardi - è arrivata. Sembrava non dovesse mai finire e invece - a sorpresa - è, almeno per il momento, finito. La sfida Mayweather - Pacquiao e la sconfitta dopo lunghi anni di incontrastato dominio di Wladimir Klitschko sono gli eventi che hanno maggiormente caratterizzato il 2015 del mondo del pugilato. Il ritiro di "Money" e il declino di Klitschko lasciano spazio a una nuova generazione di pugili, che già durante quest'anno si è messa in luce e che nel corso del 2016 dovrà non far rimpiangere i vecchi campioni. Ripercorriamo, mese per mese, i principali incontri del 2015.

Gennaio
17: dopo 32 ko consecutivi, Deontay Wilder non riesce a battere prima del limite Bermane Stiverne, e deve accontentarsi per la prima volta in carriera di una vittoria - larghissima - ai punti, che però gli vale il titolo WBC dei massimi

Febbraio 
21: Largo successo ai punti per "King" Arthur Abraham contro Paul Smith, già sconfitto dall'armeno nel precedente settembre.
21: Gennady Golovkin manda al tappeto 4 volte - l'ultima decisiva - Martin Murray
28: Tyson Fury sconfigge in 8 riprese Christian Hammer e guadagna la chance di affrontare Wladimir Klitschko

Marzo
7: dopo aver sconfitto Leonard Bundu, Keith Thurman conserva il titolo WBA dei welter superando ai punti Robert Guerrero, giù nella nona ripresa
14: quattro mesi dopo aver scritto l'ultima pagina della leggenda di Bernard Hopkins, Sergey Kovalev conserva il titolo battendo in 8 riprese Jean Pascal. La rivincita è programmata per il prossimo 30 gennaio.
21: con i colori spagnoli, Luca Giacon conquista il vacante titolo silver WBC dei super leggeri battendo ai punti Steve Jamoye
23: Gary Russell Jr conquista il titolo WBC dei pesi piuma battendo in 4 riprese Jhonny Gonzalez, che a sorpresa l'aveva strappato nel 2013 ad Abner Mares con un ko nella prima ripresa
28: prima difesa del titolo IBF dei welter per Kell Brook dopo la vittoria contro Shawn Porter. Ionut Dan Ion resiste solo 4 round

Aprile
4: Sakio Bika resiste 12 riprese ad Adonis Stevenson, che solo ai punti riesce a conservare la corona WBC dei massimi leggeri
11: Danny Garcia supera ai punti, senza titoli in palio, Lamont Peterson
18
: Dopo aver dominato nei pesi leggeri, Terrence Crawford passa nei super leggeri e conquista il vacante titolo WBO battendo in 6 riprese Thomas Dulorme.
24: Anthony Dirrell cede ai punti a Badou Jack la corona WBC dei super medi.
25: un opaco Wladimir Klitschko torna a combattere negli Stati Uniti dopo 7 anni e supera ai punti Bryant Jennings

Maggio
2: Il match dei match, l'incontro del secolo più volte rimandato: finalmente, Floyd Mayweather e Manny Pacquiao salgono sullo stesso ring. Vince ai punti, con verdetto unanime, l'americano, che poi annuncia un ultimo match prima del ritiro.

6: il giapponese Takashi Uchiyama conserva il titolo WBA dei super piuma battendo per ko alla seconda ripresa Jomthong Chuwatana
9: Anthony Joshua conquista la prima corona da professionista, la WBC international dei massimi, battendo per ko alla seconda ripresa Kevin Johnson
9: James Kirkland resiste 3 round alla furia di Saul "Canelo" Alvarez
15: facile difesa del titolo WBC dei pesi mosca per Roman Gonzalez. Il suo avversario, Edgar Sosa, va al tappeto 4 volte in meno di 2 round.
16: Willie Monroe non infastidisce Gennady Golovkin, che lo manda al tappeto 3 volte in 6 spensierati round
22: Facile difesa della corona WBC dei cruiser per Grigory Drozd, che si sbarazza in 9 riprese di Lukasz Janik
22: Mike Perez resiste meno di un round ad Alexander Povetkin, che conserva la corona Silver dei pesi massimi
23: James DeGale conquista la vacante corona dei super medi IBF superando ai punti Andre Dirrell, che va al tappeto 2 volte nel primo round
29: in attesa di battersi (e magari non venir sconfitto...) per una corona più prestigiosa, Amir Khan conserva quella Silver della WBC, categoria welter, superando ai punti Chris Algieri
30: Michele Di Rocco conserva il titolo EBU dei super leggeri battendo per ko all'ottava ripresa Alexandre Lepelley
30: il britannico Kell Brook difende vittoriosamente la corona IBF dei welter superando in 6 riprese alla O2 di Londra il connazionale Frankie Gavin

Giugno
16
: Shinsuke Yamanaka conserva il titolo WBC dei pesi gallo battendo per ko alla settima ripresa Diego Ricardo Santillan
20: Emanuele Blandamura non riesce a conquistare il titolo EBU dei medi, arrendendosi all'ottavo round a Michel Soro
20: a oltre un anno e mezzo dall'ultimo incontro, torna sul ring Andre Ward, che mantiene l'imbattibilità sbarazzandosi in 9 round di Paul Smith
20: Shawn Porter va al tappeto nell'ultima ripresa ma batte ai punti Adrien Broner
26: Leonard Bundu torna a combattere negli States a 6 mesi dalla brillante prestazione contro Keith Thurman, e batte ai punti Pablo Mungula
27 Tim Bradley conquista il vacante titolo WBO dei welter battendo ai punti Jessie Vargas

Luglio
11: Fabio Tuiach prova l'assalto al vacante titolo europeo WBO dei massimi, ma è fermato alla seconda ripresa da Michael Wallisch
11: difesa in 7 round dalla corona WBA dei welter per Keith Thurman, che non ha difficoltà a sbarazzarsi di Luis Collazo
11: Francesco Pianeta viene sconfitto in pochi secondi da Ruslan Chagaev, che conserva la corona WBA dei massimi
18: Arthur Abraham vendita la sconfitta di due anni prima e in 6 riprese costringe alla resa Robert Stieglitz
18: Carl Frompton va al tappeto due volte nel primo round, ma non si arrende e ai punti, con largo verdetto unanime, conquista ai danni di Alejandro Gonzalez la corona IBF dei pesi gallo
25: Jean Pascal rientra dopo la sconfitta patita a marzo da Kovalev, e supera di stretta misura ai punti Yunieski Gonzalez

Agosto
1: Paul Malignaggi non può nulla contro Danny Garcia, che si aggiudica l'incontro in 9 riprese
8: Emiliano Marsili conquista il vacante titolo Silver della WBC dei pesi leggeri superando ai punti Gamaliel Diaz
8: Matteo Signani conquista la vacante corona intercontinentale WBA dei pesi medi, battendo Rafael Sosa Pintos, che viene fermato per ferita all'ottavo round
14: verdetto di parità tra i pesi massimi Antonio Tarver, quasi 47 anni (giustiziere 12 anni fa di Roy Jones Jr e poi protagonista di Rocky Balboa) e Steve Cunningham
14: Krzysztof Glowacki strappa a Marco Huck il titolo WBO dei mediomassimi, mandandolo ko nell'undicesimo round
15: Andrea Di Luisa sale sul ring senza nessuna convinzione di poter battere Lucian Bute e si arrende al quarto round
28: battaglia per il vacante titolo WBA dei superpiuma tra Leo Santa Cruz (che vince ai punti) e Abner Mares.

Settembre:
7: Miguel Torres viene messo al tappeto 7 volte da Martin Murray, prima di arrendersi nel corso del quinto round
11: facile difesa della corona dei massimi leggeri WBC per Adonis Stevenson, che impiega 3 round per respingere l'assalto di Tommy Karpency.
12: Anthony Joshua fa suo il titolo dei massimi del Commonwealth, sbarazzandosi in meno di un round di Gary Cornish
12: Floyd Mayweather, il miglior pugile in assoluto dell'ultimo decennio, sale per l'ultima volta sul ring. Avversario "di comodo" per la sua 49esima vittoria, utile a eguagliare effimeramente il record di Rocky Marciano, è Andre Berto.
12: prima difesa del titolo WBC dei super medi per Badou Jack, che supera ai punti con verdetto a maggioranza George Groves, al tappeto nel primo round.
19: prima sconfitta per ko in carriera per Devis Boschiero, 4 volte al tappeto contro Stephen Smith
22: Altra difesa del titolo WBC dei pesi gallo per Shinsuke Yamanaka, che ai punti, in casa e con verdetto non unanime, supera Anselmo Moreno.
26: Carmine Tommasone conquista la cintura EBU dei pesi piuma, superando ai punti Jon Slowey
29: Charles Martin conserva il titolo WBO del Nordamerica dei pesi massimi battendo in 3 riprese Vicente Sandez, e conquistando il diritto di battersi il 16 gennaio con Vyacheslav Glazkov per la vacante corona IBF

Ottobre
3: Adrien Broner conquista il vacante titolo WBA dei super leggeri contro Khabib Allakhverdiev, che viene fermato dall'arbitro nel corso dell'ultima ripresa
3: Vikton Postol conquista il vacante titolo WBC dei super leggeri battendo per ko alla decima ripresa Lucas Matthysse
17: pur avendolo mandato al tappeto nel primo round, Giovanni De Carolis non riesce secondo i casalinghi giudici a battere Vincent Feigenbutz, che si aggiudica il titolo interim WBA dei super leggeri ai punti. Rivincita in programma il 9 gennaio.
17: vittoria numero 44 in altrettanti incontri per Roman "Chocolarito" Gonzalez, che mantiene la cintura WBC dei pesi mosca superando in 9 round Brian Viloria
17: il filippino Donnie Nietes, imbattuto da 11 anni, conserva la corona WBO dei super mosca battendo ai punti Juan Alejo
17: le ambizioni di David Lemieux di conquistare il titolo IBF, WBC e WBA dei pesi medi durano 9 round, prima che il canadese venga messo ko da Gennady Golovkin
24: Difesa del titolo per Terrence Crawford, che batte per ko alla decima ripresa Dierry Jean, già al tappeto altre 3 volte.

Novembre
4: a sopresa, Ola Afolabi manda ko in 5 riprese Rakhim Chakhkiev, e gli strappa la corona IBO dei pesi cruiser
4: una ferita obbliga alla resa nel corso dell'ultimo round Mariusz Wach, nettamente in svantaggio ai punti, contro Alexander Povetkin
7: Tim Bradley batte in 9 riprese Brandon Rios e conserva la corona WBO dei pesi welter
10: Alejandro Gonzalez ci ricasca. Dopo aver perso il titolo contro Carl Frompton affronta Karim Guerfi, lo manda al tappeto nel primo round, ma poi si "addormenta" e viene sconfitto nettamente ai punti. 
13: Edwin Rodriguez, che nel 2013 aveva resistito per 12 riprese ad Andre Ward, viene messo due volte al tappeto nel corso del primo round da Michael Seals. Il dominicano però non si arrende e vince per ko alla terza ripresa.
21: Difesa della cintura dei super medi WBO per Arthur Abraham, che con verdetto a maggioranza batte Martin Murray.
21: Saul Alvarez prova a prendersi l'eredità di Mayweather: larga vittoria ai punti contro Miguel Cotto e conquista della corona WBC dei pesi medi
24: vittoria numero 40 in altrettanti incontri per il tailandese Wanheng Menayothin, che conserva la cintura WBC dei pesi paglia battendo in 9 round Young Gil Bae
25: il cubano Erislandy Lara difende la corona WBA dei superwelter contro Jan Zaveck, messo ko in 3 round
28: la sorpresona dell'anno. Tyson Fury batte ai punti Wladimir Klitschko e gli strappa le corone WBA, IBF, WBO e IBO. L'ucraino era imbattuto dal 2004 e perde per la prima volta in carriera ai punti.

28: unanime vittoria ai punti per James DeGale, che supera Lucian Bute e conserva il titolo IBF dei super medi

Dicembre
8: dopo oltre un anno di assenza, Chad Dowson prova a rimettere in piedi la sua carriera (3 sconfitte con 2 pesanti ko nelle ultime 3 uscite) e batte ai punti il collaudatore Shujaa El Amin
11: l'eterno Antonio Tarver batte per ko alla settima ripresa il trainer di Wladimir Klitschko, Johnathon Banks
12: uno dei più grandi pugili - se non il più grande - degli anni '90, Roy Jones Jr, non ne vuol sapere di ritirarsi. A 46 anni suonati viene messo ko alla quarta ripresa da Enzo Maccarinelli, che quasi si scusa per quanto ha fatto. Jones era imbattuto da 8 incontri, disputati contro pugili di scarso valore, dopo 3 sconfitte consecutive tra il 2009 e il 2011.

12: a 35 anni, Paul Malignaggi combatte finalmente per i colori italiani e conquista il vacante titolo europeo dei welter battendo ai punti, nella O2 di Londra, Antonio Moscatiello
12: nel match più lungo e difficile della sua ancor breve carriera da pro, Anthony Joshua batte per ko alla settima ripresa il rissoso Dillian Whyte
18: il cubano Rances Barthelemy conquista il vacante titolo IBF dei pesi leggeri battendo ai punti, con verdetto unanime, Denis Shafikov
19: Ha bisogno di rilanciarsi anche il cubato Yuriorkis Gamboa, dopo la pesante sconfitta contro Terrence Crawford del giugno 2014. Vittoria ai punti contro Hylon Williams.
19: il finlandese Robert Helenius batte ai punti Franz Rill (al tappeto nel primo e nel quarto round) e conquista il vacante titolo europeo dei massimi
19: Victon Ortiz mette ko in 7 riprese Bryant Jennings.
29: il 22enne giapponese Naoya "Monster" Inoue difende il titolo WBO dei super mosca (conquistato 1 anno prima al sesto match da professionista), battendo in 2 riprese Warlito Parrenas