Calcio a 5, Mondiale Colombia - Italfutsal, Vietnam battuto e primo posto nel girone

La vittoria per 2-0 porta gli azzurri al primo posto del girone: affronteranno una delle migliori terze.

Calcio a 5, Mondiale Colombia - Italfutsal, Vietnam battuto e primo posto nel girone
L'esultanza degli azzurri dopo il vantaggio sul Vietnam (foto Calcioa5live)
ITALIA
2 0
VIETNAM
ITALIA: Mammarella, Ercolessi, Lima, Fortino, Merlim, Miarelli, Molitierno, Romano, Leggiero, Honorio, Cesaroni, Kakà, Murilo, Giasson. All. Menichelli.
VIETNAM: Thuan, Son, T.L. Vu, Tri, T.V.Vu, N.V. Huy, Nam, Du, Luan, T.T. Huy, Quan, Hoa, Phat, Dat. All. Garcia
SCORE: 4'41" Lima (I) 1-0 / 26'01" Murilo (I) 2-0
ARBITRO: Jose Katemo (Angola), Adalbert Diouf (Senegal), Mohamed Hassan Ahmed Youssef (Egitto) CRONO: Jianqiao Liu (Cina). Ammoniti: Kakà (I) / T.V. Vu (V)

Prosegue senza sosta la marcia dell'Italia del calcio a 5 nel Mondiale in corso di svolgimento in Colombia. Punteggio pieno per gli azzurri, che chiudono il girone con un promettente 3 su 3, come da pronostico. Si attende adesso di conoscere il nome dell'avversario agli ottavi: probabile una tra Egitto, Azerbaijan e Iran. 

Incontro sicuramente più impegnativo rispetto a quello odierno, che ha visto la squadra di Menichelli vincere contro il Guatemala. Il Vietnam è squadra compatta e organizzata, che tira spesso da lontano e che chiude molto gli spazi. L'avvio degli asiatici è incentrato proprio sulle conclusioni dalla lunga distanza, fortunatamente per gli azzurri gli avversari sono però imprecisi, e Mammarella non corre particolari pericoli fino al terzo minuto: su un lancio lungo leggiero commette un'ingenuità sbagliando il controllo di petto, sul pallone si avventa Trong-Wang-Phung che scarica un sinistro che si stampa sul palo a Mammarella battuto.

L'Italia reagisce allo scampato pericolo e inizia ad aumentare il baricentro, l'occasione arriva al 5' con Honorio che su rimessa laterale dalla destre serve al limite dell'area Lima: il capitano azzurro scarica un destro imprendibile per il portiere vietnamita e porta in vantaggio i suoi. Il Vietnam non ci sta, ma le occasioni latitano, mentre gli azzurri sfiorano più volte il raddoppio con l'assist-man di giornata Honorio e con Ercolessi, ma Thuan è sempre attento a respingere le insidiose conclusioni azzurre, dall'altro lato Mammarella non è mai seriamente impegnato, nonostante gli asiatici creino comunque abbastanza, ma mai occasioni davvero pericolose. Vietnam che si complica la vita a cinque minuti dal termine, commettendo il quinto fallo di giornata e regalando un pericoloso bonus agli azzurri, i rossi saranno però bravi a non commettere più irregolarità evitando di mandare gli avversari dal dischetto.

Nel secondo tempo le cose non cambiano, gli azzurri gestiscono il vantaggio senza strapazzi, i vietnamiti giocano con un occhio al Coliseo El Pueblo, dove il Paraguay ha rimontato l'incredibile vantaggio iniziale del Guatemala, che avrebbe rischiato di eliminare il Vietnam: salirà poi in cattedra "Falcaozinho" Ayala che con una tripletta rimetterà le cose a posto. Arriva anche il raddoppio degli azzurri con Murilo, che su calcio d'angolo di Leggiero sorprende una colpevolmente ferma difesa avversaria e mette il pallone alle spalle di Thuan.

La partita scorre senza particolari sussulti: gli azzurri cercando il terzo gol, ma Thuan è bravissimo in più di un'occasione, mentre dall'altro lato è una conclusione di Quan da lontano ad impegnare Mammarella con una grande parata. Al fischio finale esultano entrambe le squadre, con l'Italia prima a punteggio pieno, che attende il nome dell'avversaria degli ottavi, e il Vietnam felice del suo terzo posto alla prima partecipazione mondiale, che potrebbe regararle un'incredibile qualificazione alla fase ad eliminazione diretta.