Ciclismo, Campionato Italiano: si disputerà sabato l'edizione numero 115 del tricolore professionisti

Il campionato italiano su strada in linea misurerà 219 km con partenza da Legnano e arrivo nella Basiliga di Superga

Ciclismo, Campionato Italiano: si disputerà sabato l'edizione numero 115 del tricolore professionisti
Si disputerà sabato l'edizione numero 115 del tricolore professionisti

Esattamente una settimana prima della partenza del Tour de France, mediante l'edizione numero 115 del campionato italiano di ciclismo professionisti su strada, sarà possibile verificare la condizione fisico atletica di Vincenzo Nibali. Lo scorso anno infatti lo Squalo dello Stretto riuscì ad imporsi prima nella prova tricolore e poi nella Gran Boucle. Riuscirà a ripetersi pure quest'anno?

Si gareggerà sabato 27 giugno sulla distanza di 219 km, con partenza da Legnano e arrivo a Torino nella Basilica di Superga, dove riposano gli eroi del Grande Torino. Il via avverrà in pieno centro della stessa Legnano, in Largo Tosi. I corridori proseguiranno attraversando i luoghi principali di Expo 2015: Parabiago, Nerviano, Pogliano Milanese, Rho, Pregnana Milanese e Cornaredo. Da lì si procederà in direzione Novara. L'attraversamento di Orfengo precederà l'ingresso nella provincia di Vercelli. Dopo essere passati per il capoluogo i corridori toccheranno le località di: Livorno Ferraris e Crescentino. La corsa poi entrerà nella provincia di Torino a Verolengo, proseguendo poi per: San Sebastiano Po, San Raffaele Cimena, San Mauro Torinese. Avrà poi luogo l'ingresso nel capoluogo sabaudo, poi i corridori saliranno una prima volta sul Colle di Superga, toccando quota 620 m in località Baldissero Torinese. Ci sarà poi una veloce discesa verso Pino Torinese, con ritorno a Torino. A quel punto i corridori torneranno a salire fino ai 670 m del già citato Colle di Superga, per raggiungere il traguardo posto nelle vicinanze della Basilica. L'ascesa finale misura 5 km e presenta un dislivello di quasi 500 m, pendenza media del 9,2%, con punte del 12,8% dopo 1,1 km e del 12,5% dopo 2,2 km.

Il favorito numero uno per la vittoria è Nibali, chi riuscirà a contrastarlo?