Giro d'Italia 2016, dall'Olanda a Torino. Sei gli arrivi in salita, decisive le Alpi piemontesi

Presentato il Giro d'Italia edizione 2016. Partenza il 4 maggio dall'Olanda, ritorno in Italia da Catanzaro, con Dolomiti e Alpi piemontesi nell'ultima settimana di corsa. Arrivo a Torino domenica 29 maggio.

Giro d'Italia 2016, dall'Olanda a Torino. Sei gli arrivi in salita, decisive le Alpi piemontesi
Giro d'Italia 2016, dall'Olanda a Torino. Sei gli arrivi in salita, decisive le Alpi piemontesi

E' stata presentata oggi l'edizione numero 99 del Giro d'Italia, in programma dal 6 al 29 maggio 2016. Ventuno tappe per oltre 3.800 chilometri di lunghezza, con un dislivello complessivo superiore ai 42.000 metri, lungo un percorso che si snoda inizialmente sulle strade d'Olanda, per poi proseguire in terreno italiano dalla Calabria in su, passando per gli Appennini e la Toscana, prima delle Dolomiti e delle Alpi Piemontesi, giudici del nuovo Giro che cambia ancora sede d'arrivo e sceglie Torino piuttosto che Milano (negli ultimi anni la corsa rosa si era chiusa anche a Brescia, Trieste e Verona).

E' un Giro d'Italia più fedele alla tradizione quello disegnato dagli organizzatori di RCS Sport, che abbandona le lunghe cronometro individuali dell'edizione 2015 (sono poco più di 50 i chilometri contro il tempo, con l'aggiunta della scalata solitaria dell'Alpe di Siusi) per tornare a valorizzare le grandi salite del Belpaese - anche se in realtà mancano sia il Mortirolo che il Monte Zoncolan - probabilmente anche allo scopo di indurre a partecipare i migliori corridori italiani nelle grandi corse a tappe, come Fabio Aru e Vincenzo Nibali. Spazio anche per i velocisti, con sette frazioni adatte a volate di gruppo, e a imboscate e trappole di ogni tipo, disseminate lungo la prima parte del percorso italiano. Un Giro vecchio stile dunque, che evoca le grandi edizioni del passato, e che prova a colorare con un po' di rosa anche il Mezzogiorno, spesso snobbato negli ultimi anni.

La partenza è prevista per il 6 maggio in Olanda, con il prologo a cronometro di Alpedoorn, 9.8 km contro il tempo su un tracciato piatto come un biliardo. La trasferta nei Paesi Bassi si prolungherà poi per altre due tappe, perfette per i primi sprint a tutta velocità. Il Giro rientrerà in Italia il 10 maggio, con la Catanzaro - Praia a Mare, 191 km mossi e insidiosi, per poi proseguire con il traguardo di Benevento, antipasto del primo vero in salita dell'Aremogna, stazione sciistica situata nei pressi di Roccaraso, in Abruzzo. Ancora tappe mosse nei giorni successivi, con gli arrivi in mezzo agli Appennini di Foligno e Arezzo, mentre domenica 15 maggio è in programma la cronometro tra i vigneti del Chianti, 40.8 km atipici, non per specialisti puri. Dopo il secondo giorno di riposo, il Giro ripartirà verso il traguardo in salita di Sestola, seguito dalla tappe di Asolo e Bibione, entrambe per velocisti.

Si comincia invece ad assaggiare le Dolomiti con l'arrivo di Corvara (con Pordoi, Val Gardena, Sella e Giau a muovere l'altimetria di giornata), mentre domenica 22 si disputerà l'ultima cronometro del Giro, la cronoscalata dell'Alpe di Siusi, 10.8 km all'8.3% di pendenza media. Ancora montagna - arrivo ad Andalo - ad aprire la terza settimana, con l'ultima pausa da salite e discese presso Cassano d'Adda. Il finale della corsa rosa è sulle Alpi Piemontesi, con il trittico degli arrivi di Pinerolo, Risoul (la tappa della Cima Coppi, quest'anno rappresentato dal Colle dell'Agnello) e Sant'Anna di Vinadio a decretare il vincitore del Giro 2016, che sfilerà in passerella nell'ultima frazione del 29 maggio, la Cuneo - Torino, 150 km dei quali oltre la metà da percorrere sul circuito cittadino del capoluogo piemontese. Ecco nel dettaglio tutte le tappe del Giro d'Italia 2016, con gli arrivi in salita segnati in grassetto.

Prima tappa, venerdì 6 maggio. Alpedoorn - Alpedoorn (cronoprologo, 9.8 km).

Seconda tappa, sabato 7 maggio. Arnhem - Nijmegen (190 km).

Terza tappa, domenica 8 maggio. Nijmegen - Arnehm (189 km).

Quarta tappa, martedì 10 maggio. Catanzaro-Praia a Mare (191 km).

Quinta tappa, mercoledì 11 maggio. Praia a Mare - Benevento (233 km).

Sesta tappa, giovedì 12 maggio. Ponte - Roccaraso (Aremogna) (165 km).

Settima tappa, venerdì 13 maggio. Sulmona - Foligno (210 km).

Ottava tappa, sabato 14 maggio. Foligno - Arezzo (169 km).

Nona tappa, domenica 15 maggio. Chianti (cronometro individuale, 40.4 km).

Decima tappa, martedì 17 maggio. Campi Bisenzio - Sestola (216 km).

Undicesima tappa, mercoledì 18 maggio. Modena - Asolo (212 km).

Dodicesima tappa, giovedì 19 maggio. Noale - Bibione (168 km).

Tredicesima tappa, venerdì 20 maggio. Palmanova - Cividale del Friuli (161 km).

Quattordicesima tappa, sabato 21 maggio. Alpago - Corvara (210 km).

Quindicesima tappa, domenica 22 maggio. Castelrotto - Alpe di Siusi (cronoscalata, 10.8 km).

Sedicesima tappa, martedì 24 maggio. Bressanone - Andalo (133 km).

Diciassettesima tappa, mercoledì 25 maggio. Molveno - Cassano d'Adda (196 km).

Diciottesima tappa, giovedì 26 maggio. Muggiò - Pinerolo (236 km).

Diciannovesima tappa, venerdì 27 maggio. Pinerolo - Risoul (161 km).

Ventesima tappa, sabato 28 maggio. Guillestre - Sant'Anna di Vinadio (134 km).

Ventunesima tappa, domenica 29 maggio. Cuneo - Torino (150 km).