Vuelta 2016: Live 20^ tappa, Benidorm / Alto de Aitana. Vince Latour, Quintana in trionfo, Chaves sul podio

Vuelta 2016: Live 20^ tappa, Benidorm / Alto de Aitana. Vince Latour, Quintana in trionfo, Chaves sul podio
QNairo Quintana e Chris Froome. Graham Watson

18.12. Per oggi è tutto. Da Andrea Russo Spena e dalla redazione ciclismo di Vavel Italia un saluto e un ringraziamento. Non perdete le prossime dirette dei principali eventi nazionali e internazionali.

18.07. Classifica generale. 1. Quintana in 80h 42' 36". 2. Froome a 1'23". 3. Chaves a 4'08". 4. Contador a 4'21". 5. Talansky a 7'43". 6. Yates a 8'33". 7. de la Cruz a 11'18". 8. Moreno a 13'04". 9. Formolo a 13'17". 10. Bennett a 14'07".

18.02. Ordine d'arrivo. 1. Latour a 5h 19' 41". 2. Atapuma a 2". 3. Felline a 17". 4. Frank a 40". 5. Gesink a 1'03". 6. De Clercq a 1'28". 7. Molard a 2'02". 8. Calmejane a 3'01". 9. Chaves a 3'17". 10. Quintana a 4'03". 11. Froome a 4'05". 12. Talansky a 4'34". 13. Contador a 4'41". 14. Yates a 5'04". 15. de la Cruz a 5'10". 16. Brambilla a 5'28". 17. Valverde a 5'38". 21. Conti a 5'58". 24. Formolo a 6'06". 29. Konig a 9'23". 30. Scarponi a 9'35". 

17.52. Alberto Contador giunge a 4'40": Chaves è terzo, il Pistolero è quarto

17.51. Quintana vince la volata con Froome, a 4'03". Nairo Quintana vince la Vuelta 2016

17.50. Esteban Chaves giunge ottavo a 3'17"

17.48. Froome non riusce a staccare Quintana

17.48. Terzo Fabio Felline

17.47. Vince Pierre Latour! Secondo Atapuma

17.46. Atapuma e Latour si giocano la vittoria

17.44. Un chilometro alla conclusione: Felline a pochi metri da Atapuma e Latour

17.43. Quintana non molla Froome

17.42. Felline raggiunge Frank, Chaves ha 1'18" su Froome e Quintana, più indietro Contador

17.40. Laotur prova a resistere ad Atapuma: da dietro si avvicina Fabio Felline

17.39. 2.6 km alla conclusione: Atapuma ha pochi metri di vantaggio su Latour e Frank

17.38. Ancora Froome, Quintana a ruota con facilità

17.38. Brambilla è rimasto con Contador: c'è anche Konig

17.37. Accelerazione di Froome, Quintana lo segue, Contador in difficoltà

17.36. Sanchez crolla, Atapuma al comando seguito da Frank e Latour

17.36. Quintana attacca Froome!

17.35. Atapuma riprende Sanchez

17.34. 2'20" il vantaggio di Chaves

17.33. Valverde accelera per Quintana

17.32. Darwin Atapuma e Mathias Frank a 22" da Sanchez

17.31. 2'01" il vantaggio di Chaves sul gruppo maglia rossa

17.31. Atapuma si lancia all'inseguimento di Sanchez, seguito da Frank, Gesink e Latour

17.30. Conti raggiunto e superaro da Frank, Atapuma e Gesink

17.30 Ai meno sei le pendenze si fanno più dure

17.29. Conti perde 35" da Sanchez

17.28. Ora Valverde tira per Quintana

17.26. Conti a 29" da Sanchez a sette km dall'arrivo

17.24. Allungo di Alberto Contador, che prova a fare il ritmo da solo

17.22. Chaves è ora ai meno dieci, 1'50" sul gruppo maglia rossa

17.22. Conti raggiunge e stacca Molard a nove chilometri dalla conclusione

17.20. Riparte Yates, cercando di sfiancare Trofimov

17.18. Conti prosegue a 26" da Sanchez

17.17. Chaves ha ancora 1'51" di vantaggio sul gruppo maglia rossa

17.16. 11 km alla conclusione per Sanchez, Conti è a 24"

17.14. In testa alla corsa Luis Leòn Sanchez stacca Molard

17.13. Chaves ha 1'48" sul gruppo maglia rossa

17.12. La Movistar si rimette a tirare, Scarponi si stacca

17.12. Scatta Simon Yates, seguito da Talansky. Contador risponde a fatica

17.11. Chaves è a 4'16" dalla testa della corsa

17.09. In difficoltà Luis Leon Sanchez e Rudy Molard, mentre Valerio Conti si lancia al loro inseguimento. Il corridore laziale è ora a 32"

17.09. Sanchez e Molard hanno 45" su Kochetkov e Chevrier

17.08. Dal gruppo inseguitore scatta Valerio Conti

17.05. Chaves da solo, Howson si stacca in salita. Il colombiano ha 1'43" sui rivali per il podio

17.04. Kochetkov e Chevrier a caccia di Sanchez e Molard, a 1'30"

17.02. Recupera il gruppo su Chaves, a 1'41", quando mancano 16.8 km alla conclusione

17.01. Howson continua a tirare per Chaves

16.59. 2'18" il vantaggio di Chaves sul gruppo

16.58. Ora Tromifov, fermato dalla Tinkoff, cerca di aiutare Contador nel recupero

16.57. Intanto Chaves ha 1'57" sul gruppo maglia rossa

16.56. 21 km di salita al 5.9% di pendenza media, categoria especial

16.55. Comincia la salita dell'Alto de Aitana per Molard e Sanchez

16.53. Ricordiamo che Chaves deve recuperare 1'11" da Contador per salire sul podio

16.52. 1'32" il vantaggio di Chaves sul gruppo maglia rossa

16.50. Michele Scarponi rientra nel gruppo maglia rossa

16.50. Mathias Frank attacca in discesa e si porta all'inseguimento di Sanchez e Molard, a 1'44"

16.49. Chaves guadagna ancora, 1'22"

16.46. 1'10" ora il vantaggio di Chaves

16.44. Nel gruppo dei migliori anche Talansky, Yates, Moser, Formolo, Brambilla e de la Cruz. Non c'è Michele Scarponi

16.43. Contador ora tira il gruppo in discesa, staccato di un minuto da Chaves

16.41. Al comando ci sono sempre Molard e Sanchez, a 1'44" gli inseguitori, Chaves e Howson a 7'17". Gruppo dei migliori a 8'09"

16.41. Ora Chaves ha 38" secondi sul gruppo Quintana, Froome e Contador

16.38. 27" i secondi di vantaggio di Chaves sul gruppo maglia rossa

16.37. Chaves trova ora il compagno di squadra Howson, che tira per lui

16.36. Chaves insiste in discesa. Altri 13 km di picchiata prima dell'ultima salita

16.34. Chaves ora ha 22" sul gruppo maglia rossa

16.33. Konig e Froome attaccano in discesa, Quintana non si fa sorprendere

16.32. Contador costretto a tirare da solo, senza ricevere cambi

16.30. Contador risponde in prima persona, accelerando in testa al gruppo maglia rossa

16.28. Con Chris Froome ci sono i compagni di squadra Leopold Konig e Peter Kennaugh

16.28. Chaves ha guadagnato solo 20 secondi sul gruppo maglia rossa, che insegue in maniera decisa

16.27. Caduta per Mathias Frank 

16.26. Elissonde terzo sul gpm, con gli inseguitori a 1'43"

16.26. La Movistar insegue Chaves

16.24. Scollinano Sanchez e Molard

16.23. Scatto di Esteban Chaves a cinquanta chilometri dalla conclusione

16.22. Contador isolato nel gruppo maglia rossa. Il Pistolero non ha più compagni di squadra al suo fianco

16.20. Un chilometro allo scollinamento per Sanchez e Molard

16.19. Il forcing dei compagni di Chaves ha frazionato il gruppo. Tutti davanti i migliori della generale, ora a dieci minuti dalla testa della corsa

16.18. Ora è Gesink a dare il cambio a Elissonde

16.17. Solo ora il gruppo inizia il Puerto de Tudons, a 11'21" dalla testa della corsa

16.15. Prosegue il forcing di Elissonde, 1'31" il distacco

16.13. Gli inseguitori sono ora a 1'43" dai due battistrada

16.12. Il Team Orica-BikeExchange abbassa il ritardo sotto i tredici minuti

16.11. Tratto di contropendenza per Sanchez e Molard

16.10. Forcing di Kenny Elissonde tra i contrattaccanti

16.09. 2'10" il ritardo del gruppetto inseguitore

16.08. Dallo scollinamento mancheranno 44.8 km alla conclusioni, tra discesa e salita

16.04. Comincia il Puerto de Tudons per Sanchez e Molard, gran premio della montagna di seconda categoria, 7.1 km al 5.3%

16.01. Ancora gli uomini del Team Orica-BikeExchange in testa al gruppo, che ora viene segnalato a 14'50" dalla testa della corsa

15.58. Tre chilometri al Puerto de Tudons

15.55. La situazione a 57 km dalla conclusione: Sanchez e Molard in fuga, con un vantaggio di 2'11" sui quindici contrattaccanti, oltre dodici minuti sul gruppo

15.51. Il gruppo maglia rossa procede ad andatura lenta, ora a 11'44" dalla testa della corsa

15.48. Breve tratto di discesa per i due fuggitivi, a dieci chilometri dall'attacco del gran premio della montagna

15.45. 2'03" il vantaggio di Sanchez e Molard sui quindici contrattaccanti, quando mancano 63.7 km alla conclusione

15.43. 11'23" il ritardo del gruppo maglia rossa

15.42. Allo sprint intermedio di Alcoi è transitato per primo Luis Leòn Sanchez, davanti a Molard. Terzo Felline

15.39. Due gli italiani al contrattacco: Fabio Felline della Trek-Segafredo e Valerio Conti della Lampre-Merida

15.37. Intanto il vantaggio sul gruppo è tornato a salire: ora è di 10'37" a 67.8 km dal traguardo

15.36. Tra una quindicina di chilometri i due battistrada affronteranno il gran premio della montagna di Puerto de Tudons (seconda categoria, 7.1 km al 5.3% di pendenza media)

15.34. In fuga a inizio frazione c'era anche Josè Joaquin Rojas (Movistar), poi ritiratosi a causa di una brutta caduta

15.32. Ora è la Movistar a tirare a ritmo ridotto, 9'17" il nuovo distacco a 71.2 km dal traguardo

15.31. A inizio tappa il Team Sky ha provato ad attaccare la Movistar, ma Quintana e compagni non si sono fatti sorprendere

15.29. Il gruppo maglia rossa, tirato dagli uomini del Team Orica-BikeExchange è a 8'56" dai battistrada

15.24. La situazione in corsa quando mancano 78 km alla conclusione: in testa alla corsa ci sono lo spagnolo Luis Leon Sanchez (Astana) e il francese Rudy Molard (Cofidis), con un vantaggio di 2'33" su un gruppetto di quindici contrattaccanti: Yuri Trofimov (Tinkoff), David Lopez (Team Sky), Darwin Atapuma (BMC), Robert Gesink (Lotto NL Jumbo), Damien Howson (Orica-BikeExchange), Fabio Felline (Trek-Segafredo), Pierre Latour (AG2R-La Mondiale), Pavel Kochetkov (Katusha), Bart De Clercq (Lotto Soudal), Ben King (Cannondale-Drapac), Mathias Frank e Clément Chevrier (IAM Cycling), Valerio Conti (Lampre-Merida) e Lilian Calmejane (Direct Energie)

15.22. Buon pomeriggio da Andrea Russo Spena e dalla redazione ciclismo di Vavel Italia. Ci apprestiamo a seguire la diretta, scritta e, della ventesima tappa della Vuelta a Espana 2016, da Benidorm all'Alto de Aitana/Air Force Squadron, 193.2 km di lunghezza.

Si decide oggi l'edizione 2016 della Vuelta a Espana, al termine di tre settimane appassionanti, ricche di spettacolo e di capovolgimenti in classifica generale. L'ultima sfida in terra iberica si disputa questo pomeriggio nella ventesima tappa, frazione di montagna, la Benidorm - Alto de Aitana/Air Force Squadron, 193.2 km con arrivo in quota su un gran premio della montagna di categoria especial. Ma la salita conclusiva non sarà l'unica posta sul percorso, preceduta piuttosto da quattro ascese, tutte di seconda categoria: il Coll de Rates, 13 km di lunghezza al 3% di pendenza media, l'Alto de Vall de Ebo, 8 km al 5.4%, l'Alto de Tollos, 4.1 km al 5.9%, il Pto. de Tudons, 7.1 km al 5.3%. 

Con ogni probabilità la corsa si deciderà proprio sulle rampe dell'Alto de Aitana, una salita di ben ventuno chilometri, con una pendenza media al 5.9%. Si tratta di un gran premio della montagna con tratti praticamente mai superiori al 10%, ma con rampe costantemente impegnative, se si escludono i primi tre chilometri, nei quali la strada prima spiana e poi tocca per pochi metri il 13.3%. Una salita dunque abbastanza regolare, per certi versi simile alle grandi ascese del Tour de France, che potrebbe favorire Chris Froome, il britannico secondo nella generale a 1'21" dalla maglia rossa Quintana.

Proprio il capitano del Team Sky sarà chiamato a ribaltare l'esito della Vuelta 2016, dopo essere stato sorpreso nella tappa di Aramòn Formigal dalla premiata ditta Quintana-Contador. Nella cronometro di ieri, dominata e vinta sul traguardo di Calp, il kenyano bianco ha dimostrato di essere ancora in grandi condizioni di forma, rifilando 2'16" al suo diretto avversario per il primo gradino del podio di Madrid, e oggi potrà contare sull'aiuto dei compagni di squadra, in gran parte riammessi con un colpo di spugna dopo essere arrivati ampiamente fuori tempo massimo nel secondo tappone pirenaico.

Non si arrenderà fino alla fine nemmeno Alberto Contador che, grazie a una buona cronometro, ha appena scavalcato l'altro colombiano Esteban Chaves come terzo della generale, ed è ora lontano 3'43" dalla maglia rossa. El Pistolero ha dichiarato più volte di non volersi accontentare del podio (ha oltre un minuto di vantaggio sul capitano del Team Orica-BikeExchange), puntando invece all'intera posta. Difficile che possa sopravanzare in un sol colpo sia Quintana che Froome, ma di certo dall'uomo di Pinto ci si potranno attendere attacchi a sorpresa, non necessariamente sferrati sull'ultima salita.

Nairo Quintana è dunque a un passo dalla conquista della sua prima Vuelta a Espana, la seconda grande corsa a tappe dopo il Giro d'Italia vinto nel 2014. Il colombiano è stato nettamente lo scalatore più forte di questa tre settimane in terra spagnola, ma oggi dovrà difendersi dagli attacchi di un indomito Froome e soprattutto decidere quale tattica adottare nei confronti di Contador, che potrebbe inscenare azioni da lontano insieme ai compagni di squadra della Tinkoff.

Anche Esteban Chaves proverà a salire sul podio, ma le sue possibilità sembrano ridotte al minimo dopo i minuti persi ieri a cronometro. Più staccati in classifica lo statunitense Andrew Talasnsky, a 7'12", e il britannico Simon Yates, a 7'32". Cercheranno di mantenere un posto nella top ten anche Michele Scarponi, Dani Moreno, David de la Cruz e Davide Formolo, tutti racchiusi nello spazio di un minuto e tredici secondi, mentre saranno da valutare le condizioni di Samuel Sanchez del Team BMC, vittima ieri di una brutta caduta e ora solo dodicesimo a oltre un minuto dalla decima piazza.