Plumelec 2016, Moreno Moser bronzo a cronometro

L'azzurro chiude terzo nella cronometro europea di Plumelec, alle spalle dello spagnolo Castroviejo e del belga Campenaerts. Settima Elisa Longo Borghini tra le donne.

Plumelec 2016, Moreno Moser bronzo a cronometro
Plumelec 2016, Moreno Moser bronzo a cronometro

La quarta medaglia italiana degli Europei 2016 di ciclismo in corso di svolgimento a Plumelec, Francia, giunge a sorpresa da Moreno Moser. Il venticinquenne corridore della Cannondale-Drapac si piazza infatti al terzo posto nella cronometro riservata ai professionisti, alle spalle solo dello spagnolo Jonathan Castroviejo e del belga Victor Campenaerts. Per Moser si tratta di una medaglia di bronzo conquistata grazie a una strepitosa parte finale di cronometro, sui 45 km del percorso bretone di Plumelec.

Oro al favorito di giornata, lo spagnolo Jonathan Castroviejo, che con il suo tempo di 58'13" fa meglio di Campenaerts, argento a trenta secondi di distacco, e del sorprendente Moreno, che paga invece trentanove secondi. Già dal podio il portoghese Nelson Oliveira, il francese Anthony Roux, l'altro belga Yves Lampaert e lo sloveno Primoz Roglic, che ha sofferto un percorso troppo ondulato per le sue caratteristiche. Lontano dalle prime posizioni l'altro azzurro Fabio Felline, che ha chiuso la sua prova in 1'h01'51", a 2'58" da Castroviejo.

Ordine d'arrivo. 1. Castroviejo (ESP) in 58'13". 2. Campenaerts (BEL) a 30". 3. Moser (ITA) a 39". 4. Oliveira a 56". 5. Roux a 59". 6. Lampaert a 1'01". 7. Roglic a 1'07". 8. Roche a 1'14". 9. Bialoblocki a 1'16". 10. Vorobyev s.t.

Tra le donne doppietta olandese, con Ellen Van Dijk medaglia d'oro in 36'41", tempo fatto segnare su un percorso di 25.4 km, e Anna Van der Breggen argento in 36'59". Bronzo per la russa Olga Zabelinskaya, staccata di ventitrè secondi dalla vincitrice. Per l'Italia settima Elisa Longo Borghini, giunta al traguardo con un ritardo di 1'55", e trentottesima Sofia Bertizzolo, a 4'27".

Ordine d'arrivo. 1. Van Dijk (NED) in 36'41". 2. Van der Breggen (NED) a 18". 3. Zabelinskaya (RUS) a 23". 4. Amialiusik a 1'31". 5. Cordon Ragot a 1'48". 6. Duyck a 1'50". 7. Longo Borghini a 1'55".

Domani in programma le due prove in linea femminili e maschili categoria juniores (su percorsi rispettivamente di 68.5 km e di 123.3 km).