Plumelec 2016, Vendrame e Longo Borghini di bronzo nelle prove in linea U23 e femminile

Andrea Vendrame ed Elisa Longo Borghini conquistano due medaglie di bronzo nelle prove in linea riservate agli Under 23 e alle donne categoria èlite.

Plumelec 2016, Vendrame e Longo Borghini di bronzo nelle prove in linea U23 e femminile
Plumelec 2016, Vendrame e Longo Borghini di bronzo nelle prove in linea U23 e femminile

Altre due medaglie arricchiscono il bottino dell'Italia del ciclismo agli Europei di Plumelec 2016. Dopo i successi dei giorni scorsi nelle categorie juniores (sia a cronometro che nelle prove in linea), sono stati oggi Andrea Vendrame ed Elisa Longo Borghini ad aggiudicarsi due terzi posti nelle gare riservate rispettivamente agli Under 23 e alle donne.

La prima medaglia di bronzo è giunta dal ventiduenne trevigiano Andrea Vendrame, che ha riscattato così un difficile inizio di stagione, caratterizzato da un brutto incidente in allenamento (con tanto di trauma cranico) con il terzo gradino del podio agguantato nella volata finale dei 150.7 chilometri del percorso bretone. Oro al bielorusso Alexsandr Riabushenko, davanti al belga Bjorg Lambrecht. Vendrame è riuscito a tenere giù dal podio il temibile Benoit Cosnefroy, ma è stata l'intera prova di squadra della nazionale a portare più uomini nelle prime posizioni. Il campioncino Filippo Ganna, iridato su pista e già bronzo a cronometro a Plumelec è infatti finito sesto, davanti al compagno Vincenzo Albanese.

Ordine d'arrivo. 1. Riabushenko (BLR) in 3h 23' 43". 2. Lambrecht (BEL) s.t. 3. Vendrame (ITA) s.t. 4. Cosnefroy s.t. 5. Cullaigh s.t. 6. Ganna s.t. 7. Albanese s.t. 8. Geniez s.t. 9. Kasperkiewicz s.t. 10. Mueller s.t.

Dopo il bronzo olimpico di Rio de Janeiro, Elisa Longo Borghini si è ripetuta sui 109.6 km del circuito francese. L'atleta piemontese, che ha dimostrato ancora una volta una gran condizione sull'ascesa della Cote de Cadoudal, non è riuscita a fare meglio del terzo posto in volata, battuta dall'olandese Anna Van der Breggen, già trionfatrice alle Olimpiadi, e dalla bielorussa Kataryna Niewiadoma, la più giovane del podio continentale. Corsa che si è accesa nel finale, con Giorgia Bronzini sesta a dodici secondi dalla Van der Breggen e Alice Maria Arzuffi undicesima.

Ordine d'arrivo. 1. Van der Breggen (NED) in 2h 55' 55". 2. Niewiadoma (BLR) s.t. 3. Longo Borghini (ITA) s.t. 4. Amialiusik s.t. 5. Leleivyte a 1". 6. Bronzini a 12". 7. Vos s.t. 8. Johansson s.t. 9. Uttrup Ludwig s.t. 10. Eraud s.t.

Domani prova in linea riservata agli uomini, categoria èlite, su un percorso di 236.3 km, con un circuito di 13.9 km da affrontare per diciassette volte.