Giro della Toscana: a Visconti la prima tappa. Oggi arrivo a Pontedera

E' di Giovanni Visconti la prima tappa del Giro della Toscana - Memorial Alfredo Martini. Il corridore siciliano anticipa sul traguardo di Montecatini Termi i connazionali Colbrelli, Bennati e Aru.

Giro della Toscana: a Visconti la prima tappa. Oggi arrivo a Pontedera
Giovanni Visconti esulta per la vittoria al Giro della Toscana. (Bettini)

Giovanni Visconti si conferma uomo da fughe, vincendo la prima tappa del Giro della Toscana proprio con un'azione partita a 29 chilometri dal traguardo. Il corridore siciliano della Movistar si guadagna la vittoria anticipando la volata tra i fuggitivi, con uno scatto sotto la flamme rouge che beffa Sonny Colbrelli (Bardiani – CSF), primo dei battuti, Daniele Bennati (Tinkoff) e Fabio Aru (Astana).

La tappa inizia con velocità molto elevate che complicano la vita ad eventuali attaccanti. Dopo dieci chilometri, riesce a fuoriuscire dal gruppo un drappello composto da sei corridori: Nurbulat Kulimbetov (Astana), Miguel Angel Benito (Caja Rural - RGA), Florian Vachon (Fortuneo-Vital Concept), Gianfranco Zilioli (Nippo-Fantini), Jens Wallays (TopSport Vlaanderen - Baloise), Nicolas Baldo (Team Roth). I fuggitivi riescono ad ottenere il via libera del gruppo, raggiungendo presto il massimo vantaggio di 5'11”, ma poco dopo la Movistar, la Bardiani e la Dimension Data mettono i loro uomini in testa al plotone per riprendere i battistrada. Il ricongiungimento avviene a 29 chilometri dal traguardo, appena prima della salita di Monte Rocchina dove a prendere in mano la situazione è Fabio Aru. Il sardo dell'Astana prova ripetutamente ad evadere dal gruppo, ma l'andatura del è troppo elevata. A decidere la corsa è quindi la discesa del Monte Rocchina, molto tecnica, che spezza il gruppo permettendo a sette corridori di prendere un consistente vantaggio: Fabio Aru (Astana), Mirko Selvaggi, Egan Bernal (Androni - Sidermec), Daniele Bennati (Italia), Giovanni Visconti (Movistar), Sonny Colbrelli (Bardiani - CSF) e Jonathan Hivert (Fortuneo - Vital Concept). I sette trovano subito l'accordo che dura fino all'ultimo tratto di salita, dove è ancora Fabio Aru a provarci, questa volta seguito da Visconti, Colbrelli e Bennati. Si arriva quindi all'ultimo chilometro con Visconti che, consapevole della minor forza in volata, piazza l'azione da finisseur anticipando tutti i suoi compagni di fuga.

Quest'oggi si disputa la seconda tappa del Giro della Toscana – Memorial Alfredo Martini con arrivo a Pontedera. La frazione, abbastanza mossa, è il terreno perfetto per chi vorrà provarci da lontano: 185 chilometri con il Monte Serra ad inizio tappa e altre sette brevi salite disseminate nella parte finale del percorso. A decidere la tappa sarà probabilmente la salita di Treggiaia che, posta a diecimila metri dal termine, rappresenta il perfetto trampolino di lancio per chi vorrà conquistare la tappa in solitaria.