Abu Dhabi Tour, Kangert vince in salita

L'estone stacca tutti sulle rampe di Jebel Hafeet, precedendo sul traguardo Nicholas Roche. Quinto e sesto Contador e Nibali.

Abu Dhabi Tour, Kangert vince in salita
Tanel Kangert vince a Jebel Hafeet.

E' l'estone Tanel Kangert ad aggiudicarsi la terza tappa dell'Abu Dhabi Tour 2016, con arrivo in salita a Jebel Hafeet. Il corridore dell'Astana, compagno di squadra di Vincenzo Nibali, stacca infatti tutti sulle rampe dell'unica ascesa della corsa degli Emirati, divenendo così anche leader della classifica generale. Secondo l'irlandese del Team Sky Nicholas Roche, terzo a sorpresa il corridore eritreo Debesay, quarto il toscano Diego Ulissi. In ritardo, a cinquanta secondi dal vincitore i tanto attesi Alberto Contador e Vincenzo Nibali. Con questo successo Kangert ipoteca la maglia rossa di domani, quando si disputerà l'ultima frazione, adatta agli sprinter, di questa breve corsa a tappe.

La terza tappa dell'Abu Dhabi Tour 2016 è l'unica che prevede una difficoltà altimetrica. Da Al Hain all'arrivo in salita di Jebel Hafeet, sono 150 i chilometri complessivi, di cui gli ultimi undici sulle rampe dell'ascesa finale, con una pendenza media del 6.6%. La fuga di giornata si compone subito di quattro corridori: il campione olimpico della prova in linea Greg Van Avermaet (Team BMC), l'italiano Marco Coledan (Trek Segafredo), l'irlandese Michael O'Loughlin (Team Wiggins) e il russo Evgeny Shalunov (Gazprom-Rusvelo). I battistrada guadagnano oltre quattro minuti sul gruppo, che si fraziona nel tratto in pianura a causa del forte vento. Il Team Sky prova ad approfittare della situazione, ma il plotone torna compatto quando mancano poco più di quaranta chilometri alla conclusione, con un distacco dai fuggitivi ridotto a 1'40". L'ultimo ad arrendersi in testa alla corsa è proprio Van Avermaet, ripreso sulle prime rampe che portano alla vetta di Jebel Hafeet, quando è il colombiano Carlos Verona del Team Orica-BikeExchange a tentare l'attacco solitario.

Mentre i velocisti si staccano e altri corridori, perdono terreno, è l'estone Tanel Kangert dell'Astana, compagno di squadra di Vincenzo Nibali, ad accelerare, rimanendo da solo al comando insieme all'irlandese Nicholas Roche del Team Sky. Alberto Contador non ha la forza per replicare e prova a rientrare grazie al ritmo scandito dal compagno di squadra Hansen. Ma l'azione di Kangert è perfetta: l'estone si sbarazza anche di Roche e va a vincere prendendosi la maglia rossa di leader della classifica generale. Terzo al traguardo l'eritreo della Dimension Data Mekseb Debesay, che precede l'azzurro Diego Ulissi. Contador, quinto, regola Nibali e Bernard. Domani ultima tappa, per velocisti.

Ordine d'arrivo. 1. Kangert in 3h 31' 31". 2. Roche a 17". 3. Debesay a 33". 4. Ulissi s.t. 5. Contador a 50". 6. Nibali s.t. 7. Bernard a 52". 8. Hermans a 1'19". 9. Tusveld a 1'28". 10. Hansen s.t.

Classifica generale 1. Kangert in 9h 19' 44". 2. Roche a 21". 3. Ulissi a 43". 4. Nibali a 1'00". 5. Contador s.t. 6. Bernard a 1'02". 7. Hermans a 1'29". 8. Tusveld a 1'38". 9. Anacona s.t. 10. Hansen s.t.