Tour Down Under, ad Adelaide festeggiano Ewan e Porte

I due australiani chiudono in bellezza la corsa di casa: Caleb Ewan si impone anche nell'ultima volata, Richie Porte si aggiudica la classifica generale finale.

E' stata tutta di marca aussie l'edizione 2017 del Tour Down Under, breve corsa a tappe che si disputa proprio in Australia in apertura di stagione. A trionfare sulle strade di casa sono stati, anche nell'ultima frazione, Caleb Ewan e Richie Porte. Il velocista del Team Orica-Scott si è infatti aggiudicato l'ultima tappa in volata (quarta complessiv), precedendo ancora una volta il campione del mondo Peter Sagan sul traguardo di Adelaide, mentre il capitano della BMC ha chiuso in prima posizione in classifica generale, davanti al colombiano Esteban Chaves (Orica-Scott) e al connazionale Jay McCarthy (Bora-Hansgrohe). Buon quinto posto finale per l'italiano Diego Ulissi: il toscano del Team UAE Abu Dhabi ha chiuso infatti a cinquantanove secondi da Richie Porte.

La sesta e ultima tappa del Tour Down Under si è svolta interamente nella città di Adelaide, per un totale di 90 km. Giornata iniziata con una fuga a due: Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Johannes Frohlinger (Team Sunweb), Ben O'Connor (Dimension Data), Jaco Venter (Dimension Data), Thomas De Gendt, Francois Bidard (AG2R La Mondiale) e Jack Bauer (Quick-Step Floors) i protagonisti del tentativo che ha animato la frazione. Tutto inutile, perchè le squadre dei velocisti (Team Sky, Orica-Scott e BMC su tutte) hanno riportato sotto il gruppo nel finale di corsa, per l'inevitabile sprint a ranghi compatti. Negli ultimi trecento metri è stato il sudafricano Daryl Impey a tirare la volata a Caleb Ewan: il campione del mondo Peter Sagan ha provato ad anticipare il giovane canguro, ma ha dovuto arrendersi alla maggiore esplosività del rivale, che ha conquistato così la quarta tappa su quattro arrivi allo sprint. Terzo, alle spalle del due volte iridato, lo sloveno Marko Kump del Team UAE Abu Dhabi, che ha preceduto l'olandese del Team Sky Danny Van Poppel. Maglia di leader mantenuta e dunque definitivamente portata a casa da Richie Porte, il più forte in salita, che in classifica generale ha chiuso con quarantotto secondi di vantaggio sul colombiano Esteban Chaves (Orica-Scott) e con cinquantuno su Jay McCarthy, sul podio a spese del connazionale Nathan Haas (Dimension Data), per questione di piazzamenti. Quinto Diego Ulissi. 

Ordine d'arrivo. 1. Ewan in 1h 55' 28". 2. Sagan s.t. 3. Kump (Slo) s.t. 4. van Poppel s.t. 5. De Bie s.t. 6. Manzin s.t. 7. de Kort s.t. 8. Sütterlin s.t. 9. Haas s.t. 10. McCarhty s.t.    

Classifica generale. 1. Porte in 19 h 55' 49". 2. Chaves a 48". 3. McCarthy a 51". 4. Haas s.t. 5. Ulissi a 59". 6. Dennis a 1'02". 7. Valls s.t. 8. Gesink s.t. 9. Kelderman s.t. 10. Restrepo a 1'04".