Parigi-Nizza 2017, 7° tappa: sul Col de la Couillole si decide la corsa

Tappa regina alla Parigi-Nizza, Contador per ribaltare la classifica. Alaphilippe in difesa, Henao può sfruttare una squadra solida.

Parigi-Nizza 2017, 7° tappa: sul Col de la Couillole si decide la corsa
Parigi-Nizza 2017, 7° tappa: sul Col de la Couillole si decide la corsa - Fonte: Paris-Nice/Twitter

La Parigi-Nizza entra sul rettilineo d'arrivo. Due tappe per rifinire la classifica, per rinviare il verdetto. 177km, oggi, con il Col de la Couillole come giudice ultimo. Alaphilippe indossa la maglia di leader, Contador punta a sovvertire l'ordine stabilito. Tra i grandi, Henao il meglio piazzato, con una squadra compatta pronta ad "addormentare", in caso di necessità, la corsa. Porte è, infine, la variabile impazzita. Nessun obiettivo di classifica, vuole la tappa regina. 

Si parte da Nizza, come detto 177km, 4 Gpm. La corsa si può facilmente suddividere in due tronconi. Due ascese nella prima parte. La Côte de Gattières accoglie il gruppo dopo pochi chilometri. Una manciata di pedalate e la strada sale, trampolino ideale per eventuali attaccanti. Dopo il primo sprint intermedio, secondo passaggio in altura, con il Col de Vence. Siamo intorno al km30, quindi nelle prime fasi di gara. 

Per ipotizzare movimenti in gruppo, occorre attendere circa 100km. A Roquebillière il secondo traguardo volante, con l'asfalto che si fa rovente verso il Col Saint Martin, Gpm di prima categoria. Chi deve recuperare, può provare a forzare il ritmo qui, sono oltre 7km di salita, con una pendenza media importante. Si scollina a 1515 metri, la discesa seguente introduce al momento clou della fatica odierna. 

Il Col de la Couillole è il punto di non ritorno. Oltre 15km all'insù, una salita che non offre, se non nel chilometro iniziale, momenti di ristoro. La pendenza media è del 7,1%, e non si scende mai sotto il 6,5%. Fondamentale gestire lo sforzo, programmare la sortita, per non esaurire, in anticipo, il carburante a disposizione. Scontro diretto, 1vs1, tra i principali scalatori presenti alla Parigi - Nizza. La prima mossa tocca ad Alberto Contador, ma non mancano alternative in grado di alterare l'equilibrio. Zakarin, Barguil, Daniel Martin, opzioni di qualità. 

Il profilo della salita finale

Il percorso completo 

La classifica generale 

1. Alaphilippe in 21h 58' 22". 2. Gallopin a 36". 3 Henao a 46". 4. G. Izaguirre a 57". 5. Martin a 1'20". 6. Zakarin a 1'31". 7. Contador a 1'34". 8. Yates a 1'37". 9. J. Izaguirre a 2'04". 10. Barguil a 3'08".