Tre Giorni di La Panne, seconda tappa a Kristoff. Gilbert sempre più leader

Il norvegese batte in volata Theuns e Kittel. Gilbert approfitta dei ventagli e allunga in classifica generale.

Alexander Kristoff si aggiudica la seconda tappa della Tre Giorni di La Panne, breve corsa che si disputa sui muri delle Fiandre. Il velocista norvegese della Katusha-Alpecin si è imposto proprio sul traguardo di La Panne, battendo allo sprint il belga Edward Theuns (Trek-Segafredo) e il tedesco Marcel Kittel (Quick-Step Floors). Quinto e migliore degli italiani Andrea Guardini (UAE Emirates), ma il vero vincitore di giornata è Philippe Gilbert, già leader della generale. Il campione nazionale belga (Quick-Step Floors), dopo aver dato spettacolo ieri sul muro di Grammont, è riuscito a incrementare il suo vantaggio sul secondo della generale, l'australiano Luke Durbridge (Orica-Scott), giunto all'arrivo con quasi tre minuti di ritardo, sorpreso dai ventagli. Ora è l'austriaco Matthias Brandle (Trek-Segafredo) il più vicino in classifica, a cinquanta secondi, quando mancano solo le due semitappe di domani (tra cui una breve cronometro individuale di circa quindici km) alla fine della corsa. 

La seconda tappa della Tre Giorni di La Panne edizione 2017 conduce il gruppo da Driedaagse a La Panne, per 192.9 km complessivi. Non ci sono le difficoltà altimetriche della frazione d'apertura, ma è il vento a fare selezione. Dopo una fuga iniziale di dieci uomini, ripresa sul Kemmelberg, i ventagli frazionano il gruppo. Prontissimo Philippe Gilbert (Quick-Step Floors) a seguire i vari Kristoff (Katusha-Alpecin), Theuns (Trek-Segafredo) e il compagno di squadra Marcel Kittel, tra i più attivi nel proporre un'offensiva che coinvolge ventidue corridori. Con la Quick-Step Floors che lavora per il velocista tedesco grazie a Richeze e Sabatini, i battistrada conservano e aumentano il margine di vantaggio sul resto del gruppo, fino alla volata finale vinta da Alexander Kristoff. Il norvegese della Katusha-Alpecin parte per primo, resistendo al ritorno di un Marcel Kittel non al meglio della condizione. Secondo chiude il belga Theuns, quarto il giovane tedesco Ackermann (Bora-Hansgrohe), poi Andrea Guardini. Gilbert è solo dodicesimo, ma può sorridere per i minuti guadagnati su Durbridge e per i secondi raggranellati negli sprint intermedi. Per la vittoria finale sarà domani lotta con l'austriaco Brandle e con lo stesso Kristoff. 

Ordine d'arrivo. 1. Kristoff in 4h 37' 29". 2. Theuns s.t. 3. Kittel s.t. 4. Ackermann s.t. 5. Guardini s.t. 6. Vantomme s.t. 7. Petit s.t. 8. Vermeltfoort s.t. 9. Perichon s.t. 10. Dunne s.t.

Classifica generale. 1. Gilbert in 9h 13' 28". 2. Brandle a 50". 3. Kristoff a 1'07". 4. Theuns a 1'11". 5. Ligthart a 1'15". 6. Chavanel s.t. 7. Vantomme a 1'17". 8. Perichon s.t. 9. Van Poppel a 1'22". 10. De Buyst a 2'25".