Giro dei Paesi Baschi, guizzo vincente di Albasini nella seconda tappa

Lo svizzero dell'Orica-Scott brucia l'argentino Richeze sul traguardo di Eltziego. Matthews ancora maglia gialla, domani arrivo a San Sebastiàn.

Giro dei Paesi Baschi, guizzo vincente di Albasini nella seconda tappa
Michael Albasini vince in volata su Richeze. Fonte: Twitter

Con una bella volata sul traguardo di Eltziego, lo svizzero Michael Albasini si aggiudica la seconda tappa del Giro dei Paesi Baschi edizione 2017. Il corridore del Team Orica-Scott anticipa e brucia l'argentino Ariel Maximiliano Richeze (Quick-Step Floors) e il belga Sean De Bie (Lotto-Soudal). Solo quarto l'australiano Michael Matthews (Team Sunweb), rimasto troppo coperto fino ai 150 metri dall'arrivo, che conserva però la maglia gialla di leader della classifica generale. Settimo Alejandro Valverde (Movistar), decimo Michal Kwiatkowski (Team Sky). Migliore degli italiani, Manuele Mori (UAE Team Emirates), nono. Domani arrivo a San Sebastiàn, in una frazione più impegnativa. 

La seconda tappa del Giro dei Paesi Baschi conduce il gruppo da Pamplona a Eltziego, 173.4 km di lunghezza, con due gran premi della montagna - uno di seconda e uno di terza categoria - posti sul percorso. Tracciato simile alla frazione d'apertura, e svolgimento canonico con una fuga da lontano composta da due uomini: Fabricio Ferrari (Caja Rural-Seguros RGA) e Luis Angel Maté Mardones (Cofidis). Il duo al comando guadagna anche quattro minuti di vantaggio su un gruppo che lascia fare, tirato senza accelerare i ritmi dai corridori del Team Sunweb. Le emozioni latitano, solo Igor Anton e Yoann Bagot accennano uno scatto sul secondo gran premio della montagna per giocarsi la maglia a pois, e si procede di conserva fino ai sedici chilometri dal traguardo, quando il gruppo accelera deciso e riprende i due battistrada. Iniziano qui le grandi manovre per la volata finale: prima è Julian Alaphilippe a lavorare per Richeze, poi in testa si vedono gli uomini della Lotto-Soudal e della AG2R La Mondiale, ma a spuntarla allo sprint è il trentaseienne Michael Albasini (Orica-Scott), che anticipa la progressione, sfrutta un'ultima curva verso destra e resiste così al ritorno dell'argentino Ariel Maximiliano Richeze (Quick-Step Floors) e del belga Sean De Bie (Lotto-Soudal). Matthews si lascia sorprendere ma conserva la maglia gialla, mentre nella top ten compaiono anche Valverde e Kwiatkowski.

Ordine d'arrivo. 1. Albasini in 4h 35' 22". 2. Richeze s.t. 3. De Bie s.t. 4. Matthews s.t. 5. Martens s.t. 6. Mohoric s.t. 7. Valverde s.t. 8. Molard s.t. 9. Mori s.t. 10. Kwiatkowski s.t.

Classifica generale. 1. Matthews in 8h 20' 29". 2. Richeze s.t. 3. De Bie. st. 4. Schwarzmann s.t. 5. Valverde s.t. 6. McCarthy s.t. 7. Mohoric s.t. 8. Konrad s.t. 9. Kwiatkowski s.t. 10. Roux s.t.