Giro dei Paesi Baschi, colpo Roglic a Bilbao. De La Cruz ancora in maglia gialla

Lo sloveno anticipa tutti a Bilbao: secondo Matthews, terzo Visconti. De La Cruz mantiene la maglia gialla per un secondo, doppia caduta per Alberto Contador.

Giro dei Paesi Baschi, colpo Roglic a Bilbao. De La Cruz ancora in maglia gialla
Primoz Roglic esulta sul traguardo di Bilbao. Fonte: Twitter

Con una grande azione da finisseur, lo sloveno Primoz Roglic si aggiudica la quarta tappa del Giro dei Paesi Baschi edizione 2017. Sul traguardo di Bilbao, il corridore della Lotto-Jumbo anticipa i pochi uomini veloci rimasti in gruppo dopo la salita del Puerto del Vivero, imponendosi per due secondi sull'australiano Michael Matthews (Team Sunweb) e sull'italiano Giovanni Visconti (Bahrain-Merida). Quarto Michal Kwiatkowski (Team Sky), quinto Simon Yates (Orica-Scott), ottavo Diego Ulissi (UAE Team Emirates), decimo Alejandro Valverde (Movistar). Rimane in maglia gialla, per un secondo su Roglic, lo spagnolo David De La Cruz della Quick-Step Floors. Giornata difficile per Alberto Contador (Trek-Segafredo), caduto due volte e incappato anche in un problema meccanico ai piedi dell'ultima salita. Perde terreno anche Julian Alaphilippe (Quick-Step Floors), attardato per una brutto ruzzolone ai venti chilometri dal traguardo. 

David De La Cruz in maglia gialla. Fonte: Twitter
David De La Cruz in maglia gialla. Fonte: Twitter

La quarta tappa del Giro dei Paesi Baschi 2017 conduce il gruppo da San Sebastiàn a Bilbao, per 174.1 km complessivi. Percorso caratterizzato dalla presenza di due gran premi della montagna di seconda categoria, con la cima del Puerto del Vivero posta a poco più di dieci chilometri dal traguardo. Dopo una prima ora di corsa percorsa a velocità sostenuta, si forma la fuga di giornata, composta da Tom Skujins (Cannondale-Drapac), Jonathan Lastra Martinez (Caja-Rural), Maxim Belkov (Katusha-Alpecin) e Amael Moinard (BMC). Gli uomini al comando guadagnano oltre quattro minuti nei confronti del gruppo tirato dalla Quick-Step Floors, salvo essere ripresi a poco più di venti chilometri dalla conclusione, quando una caduta mette fuori causa, tra gli altri, Julian Alaphilippe, costretto a rincorrere. Ai piedi dell'ultima salita Alberto Contador è vittima di un problema meccanico ed è costretto a cambiare bicicletta, ma nessuno degli uomini di classifica si muove fino alle rampe finali. Senza esito i tentativi di Nicolas Roche (BMC) e Roman Kreuziger (Orica-Scott), mentre sembrano più convincenti gli scatti di Simon Yates (Orica-Scott) e Alejandro Valverde (Movistar). Nessuno riesce a fare la differenza, e in discesa ci prova, invano, George Bennett della Lotto-Jumbo. Si giunge così a Bilbao con un gruppo che conta una quarantina di unità, e a scongiurare la volata è lo sloveno Primoz Roglic (Lotto-Jumbo), che anticipa tutti ai meno due e, sfruttando doti da grande cronoman, resiste al ritorno del resto del drappello. Secondo chiude Michael Matthews (Team Sunweb) davanti a Giovanni Visconti (UAE Team Emirates), mentre David De La Cruz (Quick-Step Floors) mantiene la maglia gialla. Nel finale concitato altra caduta per Alberto Contador.

Ordine d'arrivo. 1. Roglic in 4h 23' 46". 2. Matthews a 2". 3. Visconti s.t. 4. Kwiatkowski s.t. 5. S. Yates s.t. 6. Konrad s.t. 7. Molard s.t. 8. Ulissi s.t. 9. Buchmann s.t. 10. Valverde s.t. 

Classifica generale. 1. De La Cruz in 16h 38' 42". 2. Roglic a 1". 3. Kwiatkowski a 3". 4. Valverde s.t. 5. Konrad s.t. 6. Molard s.t. 7. Bennett s.t. 8. R. Fernandez s.t. 9. Uran s.t. 10. Oomen s.t.