Giro dei Paesi Baschi, ultima crono a Roglic. Valverde si difende alla grande e vince la corsa

Il murciano vola anche a cronometro, chiude a nove secondi dal vincitore Roglic e conquista anche i Paesi Baschi. Con lui sul podio finale Alberto Contador e Jon Izaguirre.

Prosegue il momento magico di Alejandro Valverde. Il corridore murciano della Movistar chiude infatti al secondo posto l'ultima cronometro del Giro dei Paesi Baschi 2017 (partenza e arrivo ad Eibar), aggiudicandosi così la classifica generale finale davanti ad Alberto Contador (Trek-Segafredo). Per Valverde si tratta del terzo successo in una breve corsa a tappe nel 2017, dopo quelli ottenuti alla Ruta del Sol e alla Volta a Catalunya. Il più veloce nella prova contro il tempo che chiude il Giro dei Paesi Baschi è invece lo sloveno Primoz Roglic (Lotto-Jumbo), che bissa il successo parziale di giovedì a Bilbao. Completa il podio finale un altro spagnolo, Jon Izaguirre della Bahrain-Merida, che precede a sua volta un ottimo David De La Cruz (Quick-Step Floors). Per i colori italiani, da segnalare la buona cronometro di Diego Ulissi (UAE Team Emirates), ottavo a cinquantadue secondi da Roglic. 

L'ultima tappa del Giro dei Paesi Baschi 2017 è una cronometro individuale con partenza e arrivo ad Eibar. 27.7 km, su un percorso ondulato, che presenta una leggera salita nella prima parte, per poi scorrere veloce fino al traguardo. Il primo a far segnare un tempo di rilievo è il danese Michael Valgren dell'Astana, ben presto superato dal bielorusso Vasil Kiryienka del Team Sky (36'40"). Prima che partano gli uomini di classifica, è l'australiano Michael Matthews (Team Sunweb) a piazzare il colpo a sorpresa, facendo meglio di Kiryienka per undici secondi. Molto bene anche il toscano Diego Ulissi (UAE Emirates), che si attesta sui tempi del bielorusso. Grande attesa per il campione spagnolo a cronometro, il basco Jon Izaguirre, che stampa un buon crono (36'13"), non sufficiente però a battere quello di uno scatenato Primoz Roglic (Lotto-Jumbo). Lo sloveno fa la differenza nella seconda parte, quella più adatta agli specialisti, mentre si difende alla grande David De La Cruz (Quick-Step Floors), in 36'32". A picco invece i vari Romain Bardet (AG2R La Mondiale), Sergio Henao (Team Sky), Rigoberto Uran e Michael Woods (Cannondale-Drapac). Nel finale l'attenzione è dunque tutta sul duello tra Alberto Contador (Trek-Segafredo) e Alejandro Valverde (Movistar): il Pistolero va più forte in salita, poi cala alla distanza (nonostante il cambio di bicicletta), mentre il murciano sale di ritmo con il passare dei chilometri, e chiude a soli nove secondi da Roglic, mantenendo così la maglia gialla di leader della classifica generale definitiva.

Ordine d'arrivo

Classifica generale