Giro d'Italia, Postlberger anticipa i velocisti a Olbia: tappa e maglia rosa

L'austriaco della Bora-Hansgrohe approfitta di un buco nel finale per aggiudicarsi la prima tappa del Giro del Centenario. Beffati i vari Ewan, Greipel e Nizzolo.

Giro d'Italia, Postlberger anticipa i velocisti a Olbia: tappa e maglia rosa
Lukas Postlberger vince la prima tappa del Giro d'Italia 2017. Fonte: Giroditalia.it/Twitter

Il Giro d'Italia 2017, edizione del Centenario, scatta dalla Sardegna con una sorpresa. La prima tappa, con arrivo posto a Olbia, viene infatti vinta con un'azione da finisseur involontario di Lukas Postlberger (Bora-Hansgrohe), trovatosi davanti a tutti negli ultimi due chilometri per il suo capitano Sam Bennett. Il venticinquenne austriaco approfitta di una dormita colossale delle squadre dei velocisti per tagliare a braccia alzate il primo arrivo di tappa del Giro, lasciando a bocca asciutta i vari Caleb Ewan (Orica-Scott) e Andrè Greipel (Lotto-Soudal). Postlberger si prende così la maglia rosa di leader della generale, da difendere nella frazione di domani, che si concluderà a Tortolì.

Lukas Postlberger in maglia rosa. Fonte: Giroditalia/Twitter
Lukas Postlberger in maglia rosa. Fonte: Giroditalia/Twitter

La prima tappa del Giro d'Italia del Centenario conduce la carovana rosa da una costa all'altra della Sardegna. Da Alghero a Olbia, per 203 km complessivi, con il gran premio della montagna di San Pantaleo posto a diciannove chilometri dalla conclusione. La fuga di giornata è animata da cinque uomini: Mirco Maestri (Bardiani-CSF), Cesare Benedetti (Bora-Hansgrohe), Marcin Bialoblocki (CCC Sprandi Polkowice), Pavel Brutt (Gazprom-Rusvelo), Daniel Teklehaimanot (Dimension Data) e Eugert Zhupa (Wilier Selle Italia), che guadagnano fino a sette minuti su un gruppo che lascia fare. I battistrada proseguono ben oltre il GPM di San Pantaleo, con il solo Bialoblocki che perde contatto, prima di essere ripresi a tre chilometri e mezzo dalla conclusione. In gruppo non si muove nessuno in salita, e le squadre dei velocisti si fanno sorprendere anche nel finale di Olbia. L'austriaco Lukas Postlberger (Bora-Hansgrohe) si ritrova in testa a tirare (in supporto del compagno Sam Bennett), guadagna qualche decina di metri sugli uomini dell'Orica-Scott, approfitta di un momento di smarrimento dei vari treni formatisi per gli sprinter, e va a trionfare da solo sul traguardo, prendendosi così anche la maglia rosa di leader della generale. Secondo e beffato l'australiano Caleb Ewan (Orica-Scott), che precede il tedesco Andrè Greipel (Lotto-Soudal) e il campione italiano Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo).

Ordine d'arrivo. 1. Postlberger in 5h 13' 35". 2. Ewan s.t. 3. Greipel s.t. 4. Nizzolo s.t. 5. Modolo s.t. 6. Sbaragli s.t. 7. Stuyven s.t. 8. Gibbons s.t. 9. S. Bennett s.t. 10. Bauhaus s.t.

Classifica generale. 1. Postlberger in 5h 13' 25". 2. Ewan a 4". 3. Greipel a 6". 4. Brutt a 9". 5. Nizzolo a 10". 6. Modolo s.t. 7. Sbaragli s.t. 8. Stuyven s.t. 9. Gibbons s.t. 10. S. Bennett s.t.