Giro d'Italia, Caleb Ewan vince al fotofinish ad Alberobello

Il velocista australiano si impone nella settima tappa del Giro 2017, precedendo per questione di centimetri Gaviria e Bennett.

Giro d'Italia, Caleb Ewan vince al fotofinish ad Alberobello
Caleb Ewan al fotofinish ad Alberobello su Gaviria e Bennett. Fonte: Giroditalia/Twitter

L'australiano Caleb Ewan sfreccia tra i trulli di Alberobello, aggiudicandosi allo sprint la settima tappa del Giro d'Italia edizione 2017. Il giovane (22 anni) velocista del Team Orica-Scott piazza una volata d'autore in Puglia, precedendo per questione di centimetri il colombiano Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) e l'irlandese Sam Bennett (Bora-Hansgrohe). Con un scatto anticipato Ewan guadagna il vantaggio necessario per resistere alla rimonta dei due suoi principali rivali, vincendo così al fotofinish la sua prima tappa in carriera al Giro. Ancora invariata la classifica generale, con il lussemburghese Bob Jungels (Quick-Step Floors) sempre in maglia rosa. Domani finale impervio a Peschici, prima dell'arrivo in quota al Blockhaus. 

L'arrivo al fotofinish. Fonte: Twitter

La settima tappa del Giro d'Italia del Centenario conduce il gruppo da Castrovillari ad Alberobello. 224 chilometri complessivi, dalla Calabria alla Puglia passando per la Basilicata, su un percorso per velocisti: unica asperità di giornata, un gran premio della montagna di quarta categoria (Bosco delle Pianelle), posto a settanta chilometri dalla conclusione. La fuga della prima ora si compone ben presto di tre uomini: Giuseppe Fonzi (Willier Triestina), Simone Ponzi (CCC-Sprandi) e Dmitrii Kozonchuk (Gazprom-Rusvelo). I battistrada rimangono poi in due, perchè Ponzi perde contatto e non riesce a recuperare a causa del forte vento, ma la fuga è segnata: il gruppo tiene a tiro gli attaccanti di giornata, evitando che il distacchi superi i quattro minuti, prima di effettuare il ricongiungimento a diciannove chilometri dal traguardo. Qui iniziano le grandi manovre per la volata finale, con le squadre dei velocisti a sgomitare per prendere davanti un arrivo tortuoso, pieno di curve e di insidie. Ai duecentocinquanta metri dalla conclusione, è Caleb Ewan ad anticipare lo sprint con uno scatto secco. Il velocista australiano della Orica-Scott approfitta di un'ultima curva sulla destra per prendere un minimo vantaggio, che risulta decisivo per resistere al ritorno furioso del colombiano Fernando Gaviria  (Quick-Step Floors) e dell'irlandese Sam Bennett (Bora-Hansgrohe), entrambi battuti al fotofinish. Prima vittoria al Giro per Ewan, mentre il tedesco Andrè Greipel (Lotto-Soudal) chiude al quarto posto. Solo due italiani nella top ten: Enrico Battaglin (Lotto-Jumbo, settimo) e Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida, decimo). Classifica generale invariata, con il lussemburghese Bob Jungels (Quics-Step Floors) ancora in maglia rosa.

Ordine d'arrivo. 1. Ewan in 5h 35' 18". 2. Bennett s.t. 3. Gaviria s.t. 4. Greipel s.t. 5. Stuyven s.t. 6. Gibbons s.t. 7. Battaglin a 2". 8. Selig s.t. 9. Tsatevich s.t. 10. Nibali s.t. 

Classifica generale. 1. Jungels in 33h 56' 07". 2. Thomas a 6". 3. A. Yates a 10". 4. Nibali s.t. 5. Pozzovivo s.t. 6. Dumoulin s.t. 7. Quintana s.t. 8. Mollema s.t. 9. Amador s.t. 10. Van Garderen s.t.