Tour de France 2017 in diretta, 1^ tappa Dusseldorf - Dusseldorf LIVE: Thomas in maglia gialla, Froome il migliore dei big!

Tour de France 2017 in diretta, 1^ tappa Dusseldorf - Dusseldorf LIVE: Thomas in maglia gialla, Froome il migliore dei big!
La prima tappa del Tour de France 2017 LIVE con Vavel Italia. Fonte foto: Andrea Mauri | Vavel Italia.
Dusseldorf
14 km
Dusseldorf

Per la 1^ tappa del Tour de France 2017 è tutto. A nome di Alessandro Cicchtti, la redazione ciclismo di Vavel Italia Vi ringrazia per aver seguito in nostra compagnia la tappa e Vi rimanda ai prossimi appuntamenti, sempre qui, live su Vavel Italia.

19.01 - Questa la classifica di tappa, e al tempo stesso la prima classifica generale di questo Tour de France edizione numero 104.

18.52 - Straordinaria la prova dei ragazzi del Team Sky, capaci di piazzare molti corridori nella parte alta della classifica. Spettacolare Thomas, solidissimo Froome. Gli altri big pagano tutti una trentina di secondi da Froome, capace di fare la differenza sui 14 km bagnati di Dusseldorf. Brutta giornata per la Movistar e per Valverde, caduto e costretto al ritiro.

18.50 - DUNQUE E' GERAINT THOMAS A VINCERE LA CRONOMETRO DI DUSSELDORF. Il gallese del Team Sky è anche la prima maglia gialla del Tour de France 2017.

18.49 - Straordinario Chris Froome, sesto al traguardo di Dusseldorf. Con questa prova, Froome guadagna già 25 secondi su tutti i suoi diretti avversari per la maglia gialla.

18.47 - Quintana si mantiene sui tempi dei diretti avversari. 16'51'' il tempo del colombiano.

18.45 - 16'57'' per Alberto Contador, vicinissimo ai tempi di Aru e Bardet.

GRAN TEMPO DI KUNG, VICINISSIMO ALLA PRIMA POSIZIONE. LO SVIZZERO SI PIAZZA IN SECONDA POSIZIONE A SOLI CINQUE SECONDI DA THOMAS.

18.44 - L'italiano si tiene sui tempi di Bardet: 16'54''.

18.44 - Arriva Fabio Aru!

18.40 - Un solo secondo di ritardo per Kueng al primo intermedio. Gli uomini di classifica invece, solo tutti molto vicini. Il distacco di Aru, Contador e Quintana si attesta sui 25 secondi.

18.36 - NON C'E' LA FA TONY MARTIN. SI FERMA IN TERZA POSIZIONE MARTIN, FORSE CONDIZIONATO DALLA FORTE PIOGGIA. RESISTE DUNQUE, LA PRIMA POSIZIONE DI THOMAS.

18.33 - Valverde è stato costretto al ritiro. Un gran peccato per il fuoriclasse murciano.

18.32 - Parte anche Froome, ultimo corridore a prendere il via.

18.32 - TONY MARTIN IN VANTAGGIO ALL'INTERMEDIO DELL'OTTAVO KM. UN SOLO SECONDO IL VANTAGGIO DEL TEDESCO.

18.32 - Sotto il diluvio, al via anche Nairo Quintana.

18.31 - Bella prova di Phinney che si inserisce in nona posizione.

18.29 - Alberto Contador sulle pedane. Inizia quello che potrebbe essere il suo ultimo Tour.

18.27 - FABIO ARU! FABIO ARU AL VIA. INIZIA IL TOUR DEL SARDO!

18.26 - Sta piovendo in maniera molto più intensa sulle strade di Dusseldorf. 

18.25 - Altissimo il tempo di Mollema. L'olandese paga oltre un minuto da Thomas.

18.23 - Porte ferma il cronometro sul 16'51''. Non una grande prova per il tasmaniano, condizionato però dalla fitta pioggia che ora sta accompagnando i corridori.

18.23 - Al traguardo Richie Porte!

18.21 - Non si hanno notizie di Valverde, mentre al via c'è il favorito numero uno: Tony Martin.

18.20 - Intanto, solo 33^ tempo per Porte che paga 22 secondi all'ottavo chilometro. 

18.18 - CLAMOROSO! BRUTTA CADUTA PER ALEJANDRO VALVERDE. E' CADUTO IL FUORICLASSE MURCIANO CHE BATTUTO IN MODO VIOLENTO IL TRONCO.

18.11 - Molto alto il tempo di Uran che accusa oltre un minuto da Thomas.

18.10 - Ora è battaglia diretta tra i big di questo Tour. 

18.09 - E anche Valverde prende il via!

18.07 - Parte anche Mollema.

18.05 - E al via c'è uno dei favoriti di questo Tour: Richie Porte.

18.04 - GERAINT THOMAS SI PRENDE LA VETTA DELLA CRONOMETRO. GRAN TEMPO DEL GALLESE CHE HA RISCHIATO ADDIRITTURA DI RIPRENDERE BARDET (CHE INVECE PAGA QUASI UN MINUTO) IN PROSSIMITA' DEL TRAGUARDO. 

18.01 - Brutta caduta per Tony Gallopin, sbattuto con violenza prima sull'asfalto bagnato, poi sui tabelloni pubblicitari. E' comunque ripartito il francese.

18.00 - Decisamente alto il tempo di Jakob Fuglsang, costretto a lasciare 46 secondi lungo il percorso di Dusseldorf.

17.58 - Fabio Felline transita al primo intermedio con un cospicuo ritardo. 24 secondi per il corridore Azzurro.

17.58 - In pedana anche Tony Gallopin.

17.49 - Dopo la partenza di Bardet, secondo nella passata edizione del Tour, al via c'è uno dei gregari più fidati di Froome: Geraint Thomas.

17.47 - ROMAIN BARDET AL VIA. 

17.45 - Al via anche Greg Van Avermaat, il Campione olimpico. D'ora in poi, dalla pedana di Dusseldorf scenderanno solo grossi, grossissimi nomi.

17.43 - Allo start c'è anche Jakob Fuglsang, scalatore danese della Astan.

17.41 - Perde tanto nella seconda parte di crono Castroviejo. Settimo, a 12 secondi lo spagnolo.

17.40 - In zona mista si prepara Bardet, che sarà impegnato nella batteria precedente a quella con i super big di questo Tour.

17.37 - Intanto, gran tempo per Castroviejo all'intermedio. Lo spagnolo accusa solo 5 secondi di ritardo dal tempo di Kiryienka.

17.36 - Ottima prova per Impey. Il Campione Nazionale sudafricano a cronometro chiude la sua prova in sesta posizione. 

17.22 - Vicini al miglior tempo di Kiryienka sia Amador sia Kwiatkowski. Il polacco in particolare, va ad occupare la terza posizione con un ritardo di appena otto secondi dal bielorusso.

17.16 - Tra poco sarà il turno anche di Adam Hansen.

17.15 - Amador, Voeckler e Kwiatkowski sono in azione. A breve i tre transiteranno all'intermedio dell'ottavo chilometro.

16.59 - MIGLIOR TEMPO PER KIRYIENKA. IL CORRIDORE DELLA SKY SI PORTA AL COMANDO CON UN TEMPO DI 3 SECONDI INFERIORE A QUELLO DI TRENTIN: 16'11''.

16.55 - Miglior tempo per Kiryienka all'intermedio dell'ottavo chilometro. Trentin battuto di quattro secondi.

16.49 - Meravigliosa zampata del nostro Matteo Trentin. Il corridore della Quick Step stacca il miglior tempo, portandosi in testa alla classifica con il crono di 16'14''.

16.48 - Bella prova di Sagan, che chiude a ridosso dei primi: 16'29'' per il campione del mondo in linea.

16.46 - Matteo Trentin fa registrare il miglior tempo al primo ed unico intermedio. Qualche secondo di margine per l'Azzurro che ora sarà impegnato nel tratto finale del percorso.

16.45 - Ottimo intermedio quello fatto registrare da Peter Sagan, di soli quattro secondi alle spalle di Grivko.

16.43 - Uno dei favoriti per la tappa odierna, Vasil Kiryienka, al via!

16.33 - Non grandi tempi per Pinot e Majka, lontani dalla top five provvisoria.

16.32 - Allo start c'è uno dei beniamini più amati dal pubblico: Peter Sagan.

16.27 - Resiste il nome di Arndt in vetta alla classifica.

16.27 - Solo undicesimo tempo all'intermedio del km 8.1 per Pinot.

16.25 - Eccolo, Pinot in azione. I francesi si aspettano un grande Tour dallo scalatore della FDJ.

16.13 - Momento importante per la classifica generale. Al via dalla pedana di Dusseldorf c'è Thibaut Pinot.

16.10 - E' il momento di Rafal Majka, signore delle montagne nell'edizione passata del Tour. 

16.04 - Cambia nuovamente la vetta della classifica. Nuovo miglior tempo per Arndt, per un solo secondo davanti a Grivko.

15.49 - Cambia la classifica con l'arrivo al traguardo di Grivko. Miglior tempo per l'ucraino che chiude in 16'21''.

15.49 - Partito anche De Gendt

15.48 - Intanto sembra aver smesso di piovere su Groningen.

15.46 - Stesso tempo di Colbrelli per Tim Wellens. Anche il corridore della Lotto ferma il cronometro sui 16'36''.

15.39 - Miglior tempo per Sonny Colbrelli.

15.38 - Cambia la classifica finale con Colbrelli che sale in vetta. 16'36'' il tempo dell'Azzurro.

15.33 - 17 minuti e 24 secondi. Questo il tempo fatto registrare da Gesbert.

15.32 - Gesbert è già nell'ultimo chilometro.

15.30 - Continua a piovere su Dusseldorf.

15.29 - Sulla strada anche Fabio Sabatini e Bouhanni.

15.27 - Appena dodici i corridori scattati dalla pedana di Dussedlorf al momento. Ora è la volta di Ranshow, storico ultimo uomo di Mark Cavendish, quest'anno a caccia del record di successi al Tour.

15.22 - Al via anche Laurence Ten Dam, olandese della Sunweb.

15.21 - A rendere il percorso ancor più insidioso è anche la pioggia, che in questo momento sta bagnando le strade di Dusseldorf.

15.20 - Da ora fin quando non verranno chiamati in causa i big, le partenze avverranno ad un minuto di distanza l'una con l'altra.

15.18 - E' ufficialmente iniziato il Tour de France 2017. Gesbert è stato il primo corridore a prendere il via. Dopo di lui, a distanza di un minuto l'uno con l'altro, è stata la volta di Minnaard e del nostro Colbrelli. 

15.15 - I primi corridori sono pronti per la prova odierna. 

15.13 - Ecco la padana di partenza da cui prenderanno il via tutti i corridori di questo Tour. 

15.11 - Ci siamo! Sotto il cielo plumbeo di Dusseldorf sta per prendere il via l'edizione 104 del Tour de France. La Grande Boucle 2017 scatta con un'insidiosa cronometro individuale. 14 km totalmente piatti che si snodano tra le strade della cittadina tedesca, di fianco al fiume Reno.

15.10 - Cari Amici lettori di Vavel Italia, buon pomeriggio e benvenuti alla diretta scritta live ed online della prima tappa del Tour de France 2017, cronometro individuale di 14 chilometri che si snoda tra le strade di Dusseldorf, in Germania. E' proprio in terra teutonica dunque, che verrà assegnata la prima maglia gialla di questa edizione 104 della Grande Boucle.

Riparte dalla Germania la caccia a Chris Froome, dominatore incontrastato della corsa anche nella passata edizione del Tour. Il britannico del Team Sky partirà ancora una volta con il numero 1 stampato sulla schiena, ma i rivali non mancheranno nel rendergli la vita il più difficile possibile. Da Quintana a Bardet, passando per Contador e Aru, senza dimenticare il tasmaniano Porte, la batteria di nomi altisonanti è ben nutrita. In attesa di assistere ai primi duelli tra i big, - verosimilmente nella giornata di mercoledì, sulle Alpi - la corsa si appresta a lasciare spazio ai tanti velocisti e soprattutto ai cronoman, attesi protagonisti nella tappa d'apertura. 

La planimetria della cronometro, di 14 km da percorrere per le strade di Dusseldorf, accanto al Fiume Reno. Fonte foto: letour.fr
La planimetria della cronometro, di 14 km da percorrere per le strade di Dusseldorf, accanto al Fiume Reno. Fonte foto: letour.fr

Il percorso che i corridori si troveranno ad affrontare nel corso di questa prima tappa, non presenta particolari asperità. I 14 chilometri che li separano dalla rampa di partenza al traguardo finale sono totalmente piatti, senza tratti di salita o discesa. Un percorso lineare che non presenta grosse insidie neppure per quel che concerne la sua planimetria. I primi e gli ultimi chilometri verranno percorsi costeggiando il Fiume Reno, mentre nella parte centrale della crono sono presenti diverse curve a gomito che necessitano una buona interpretazione. Ci sarà anche un passaggio sull'Oberkasseler Bucke, ponte che raccorda la circolazione sorvolando proprio il Reno. L'ultimo chilometro invece non presenta nessuna curva; si tratta di un lungo rettilineo con vista su un traguardo che per uno dei 198 partenti diverrà indimenticabile.

La cartina altimetrica della prima frazione di questo Tour. Si tratta di una crono senza alcuna difficoltà, adatta per gli specialisti. Fonte foto: letour.fr
La cartina altimetrica della prima frazione di questo Tour. Si tratta di una crono senza alcuna difficoltà, adatta per gli specialisti. Fonte foto: letour.fr

Tra i favoriti d'obbligo, compare il local boy Tony Martin. Il fuoriclasse delle prove contro il tempo è già andato vicino ad ottenere la prima maglia gialla del Tour, ma in entrambe le circostanze (Rotterdam 2010 e Utrecht 2015), è stato costretto ad accontentarsi della piazza d'onore, battuto prima da Cancellara poi da Rohan Dennis. Stavolta però, senza Dumoulin nei paraggi e con il pubblico di casa tutto per lui, Martin è il favorito numero uno anche per i bookies. Tra gli outsider più accreditati, certamente Roglic e Van Emden sono i più temibili.

Grande attenzione va rivolta anche alla prova degli uomini di classifica, subito chiamati in causa da una prova di grande difficoltà. Questo tipo di sforzi, massimali e brevissimi, sembrano fare al caso del favorito - per la conquista dello scettro - Chris Froome. Il keniano bianco, che proprio alla vigilia della partenza di questo Tour ha rinnovato con il Team Sky, è uno degli specialisti delle prove contro il tempo; chissà che uno tra lui e Richie Porte - probabilmente il rivale più accreditato per Froome - non riesca a piazzare la zampata da fuoriclasse e assicurarsi il primo simbolo del primato.

Fabio Aru, visibilmente commosso, dedica la vittoria della maglia tricolore a Michele Scarponi. Fonte foto: tw: @fabioaru1
Fabio Aru, visibilmente commosso, dedica la vittoria della maglia tricolore a Michele Scarponi. Fonte foto: tw: @fabioaru1

Da valutare con attenzione anche quella che sarà la prova di Fabio Aru. Fresco Campione d'Italia per quel che riguarda la prova in linea, Aru, la cui stagione era iniziata nel peggiore dei modi, parte un gradino sotto rispetto a Froome e Porte. Nella crono di Dusseldorf, così come altri favoriti (Bardet e Quintana su tutti) il cavaliere dell'Astana dovrà cercare di perdere il meno possibile per approcciare alle prime salite - mercoledì c'è la Planche des Belles Filles - lì vicino con i migliori. Capitolo a parte merita l'evergreen di Pinto; a dieci anni dal primo storico successo al Tour de France, Alberto Contador è pronto a pedalare tra il plotone per quello che potrebbe essere il suo ultimo Tour. A 35 anni Alberto ha ancora voglia di lasciare il segno, magari semplicemente per regalare un ultimo colpo di pistola ai tanti tifosi sparsi per il mondo.