BinckBank Tour, Edward Theuns vince la quarta tappa

Il belga si impone in volata a Lanaken. Quarto Sagan, Kung sempre leader della generale.

Dopo il piazzamento di ieri - secondo alle spalle del campione del mondo Peter Sagan - il belga Edward Theuns si toglie la soddisfazione di aggiudicarsi una tappa, la quarta, al BinckBank Tour, breve corsa di una settimana che si svolge sul percorso dell'ex Eneco Tour. Il corridore del Team Trek-Segafredo si impone in volata sul traguardo di Lanaken, precedendo lo sloveno Marko Kump (UAE Team Emirates) e il connazionale Tim Merlier (Veranda's Willems Crelan). Solo quarto il campione del mondo Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), a sua volta davanti agli olandesi Dylan Groenewegen (Lotto-Jumbo) e Danny Van Poppel (Team Sky). In classifica generale, lo svizzero Stefan Kung (BMC) rimane maglia verde, in attesa della tappa di domani, con arrivo posto a Sittard-Geleen.

La quarta tappa del BinckBank Tour 2017 conduce il gruppo da Riemst a Lanaken. Percorso piatto, strutturato in una serie di circuiti concentrici, per un totale di 154.2 km. Altra giornata di pioggia sulle strade del Benelux, con tre coraggiosi a inscenare la fuga di tappa: si tratta del tedesco Andrè Greipel (Lotto-Soudal), del polacco Nils Politt (Katusha-Alpecin) e dell'olandese Pim Ligthart (Roompot). Il trio al comando non riesce però mai a guadagnare un vantaggio sensibile nei confronti del gruppo, tirato a turno dalle squadre dei velocisti: a cinquanta chilometri dall'arrivo il gap è infatti di solo un minuto e mezzo. Margine che va riducendosi con il dipanarsi della frazione, fino al ricongiungimento, avvenuto a ventisei chilometri dalla conclusione. Non finiscono però qui le emozioni e gli attacchi, perchè dieci chilometri più tardi ci provano il britannico Alex Dowsett (Movistar) e l'australiano Dion Smith (Wanty-Group Gobert), in avanscoperta fino ai meno quattro. Quando tutto sembra apparecchiato per una volata di gruppo, ecco l'azione da finisseur puro del belga Yves Lampaert (Quick-Step Floors), che si conferma un ottimo cronoman e va vicinissimo al successo, ripreso a soli 100 metri dalla linea d'arrivo. Alle sue spalle sopraggiunge infatti il gruppo, pilotato a velocità folle da Jasper Stuyven per la Trek-Segafredo, che lancia alla grande il compagno di squadra Edward Theuns, abile a vincere di forza un'altra volata bagnata. Secondo Kump, terzo Merlier, quarto un Peter Sagan che non trova la posizione. Poi, nell'ordine, i vari Groenewegen, Van Poppel e Nielsen, mentre lo svizzero Stefan Kung (BMC) conserva la maglia verde di leader della classifica generale.

Ordine d'arrivo. 1. E. Theuns in 3h 24' 23". 2. Kump s.t. 3. Merlier s.t. 4. Sagan s.t. 5. Groenewegen s.t. 6. Van Poppel s.t. 7. Nielsen s.t. 8. Sarreau s.t. 9. Bauhaus s.t. 10. Vanmarke s.t.

Classifica generale. 1. Kung in 11h 39' 31". 2. Bodnar a 4". 3. Dumoulin a 5". 4. Sagan s.t. 5. Andersen a 8". 6. Boom a 10". 7. Lampaert a 12". 8. Brandle a 14". 9. Scotson a 15". 10. E. Theuns a 17".