Milano-Torino 2017, percorso e favoriti

L'edizione numero novantotto della Milano-Torino: grandi nomi a darsi battaglia sul colle di Superga.

Milano-Torino 2017, percorso e favoriti
Miguel Angel Lopez, vincitore della scorsa edizione della Milano-Torino. Fonte: Milano-Torino.it

Si disputa domani, giovedì 5 ottobre, l'edizione numero novantotto della Milano-Torino, la più antica Classica ciclistica del panorama internazionale (la cui origine è datata 1876). Corsa organizzata dal gruppo editoriale RCS Sport, la Milano-Torino apre idealmente il week-end del Giro del Lombardia, in chiusura di stagione, per due appuntamenti imperdibili e di grande prestigio sul territorio italiano.

Il percorso non presenta novità particolari rispetto alle caratteristiche proprie di una Classica che ha fatto della tradizione il suo punto di forza. Da San Giuliano Milanese al Colle di Superga, per 186 km complessivi, con la salita finale a ergersi a giudice della corsa. Dopo la partenza da San Giuliano Milanese, ecco un lungo tratto pianeggiante per attraversare la pianura Padana con una lunga attraverso le piane di Vigevano e la Lomellina fino alle porte di Casale Monferrato dove il profilo altimetrico della corsa comincia a muoversi con i dolci saliscendi che conducono al circuito finale. Dopo San Mauro Torinese si costeggia il Po in Corso Casale per salire alla basilica di Superga una prima volta, per poi scendere su Rivodora con una discesa impegnativa che riporta a San Mauro e quindi risalire fino all’arrivo con pendenze anche oltre il 10%. A decidere la corsa, come è capitato spesso negli ultimi anni e in generale nella storia della Classica, la salita conclusiva del Colle di Superga, che conduce fino all'omonima basilica. Gli ultimi cinque chilometri di ascesa si ripetono due volte: da Corso Casale in Torino alla Basilica di Superga. La pendenza media è del 9.1%, con punte anche del 14% a metà salita del 14% e lunghi tratti al 10%. A seicento metri dall’arrivo svolta verso sinistra per affrontare la rampa finale all’8.2% di pendenza e quindi ultima curva a cinquanta metri dall'arrivo.

Diversi i grandi corridori presenti al via della corsa, tra cui il vincitore dell'ultima edizione, il colombiano Miguel Angel Lopez dell'Astana, che lo scorso anno staccò tutti nel finale per presentarsi da solo al traguardo. Nella lista degli iscritti figura anche il suo compagno di squadra Fabio Aru, corridore sardo reduce dalle fatiche del Tour de France e della Vuelta a Espana. Al via anche il vincitore del Giro d'Italia del Centenario e nuovo campione del mondo a cronometro, l'olandese Tom Dumoulin, insieme al compagno di squadra Warren Barguil, (Team Sunweb), vincitore della maglia a pois del Tour de France. Si rivedrà in azione anche il il secondo classificato del Giro d'Italia, il colombiano Nairo Quintana (Movistar Team), il suo connazionale Rigoberto Uran (Cannondale Drapac Professional Cycling Team), piazza d'onore al Tour, il vincitore della Milano-Sanremo, il polacco Michal Kwiatkowski​, e Mikel Landa, scalatore spagnolo e altro componente del Team Sky. Attesa anche per il duo del Team Orica-Scott, composto dal colombiano Esteban Chaves e dal britannico Adam Yates, per il russo Ilnur Zakarin (Team Katusha Alpecin), e per il francesi Thibaut Pinot (FDJ) e Julian Alaphilippe (Quick-Step Floors). Tra gli outsider, l'olandese Steven Kruijswijk e lo sloveno Primoz Roglic della Lotto Jumbo, e l'irlandese della Quick-Step Floors, ​Daniel Martin. Queste le diciannove squadre partecipanti, con i corridori più rappresentativi: 

AG2R LA MONDIALE (FRA) – Pozzovivo, Geniez 
ASTANA PRO TEAM (KAZ) – Aru, Lopez
BAHRAIN - MERIDA (BRN) – Visconti, Gasparotto
CANNONDALE DRAPAC PROFESSIONAL CYCLING TEAM (USA) – Uran, Villella
FDJ (FRA) – Pinot, Roux
MOVISTAR TEAM (ESP) – Nairo Quintana, Amador
ORICA - SCOTT (AUS) – Chaves, Adam Yates
QUICK - STEP FLOORS (BEL) – Daniel Martin, Alaphilippe
TEAM KATUSHA ALPECIN (SUI) – Zakarin, Goncalves
TEAM LOTTO NL - JUMBO (NED) – Kruijswijk, Roglic
TEAM SKY (GBR) – Landa, Kwiatkowski
TEAM SUNWEB (GER) – Dumoulin, Barguil
TREK - SEGAFREDO (USA) – Mollema, Felline
UAE TEAM EMIRATES (UAE) – Atapuma, Polanc

ANDRONI GIOCATTOLI - SIDERMEC (ITA) – Bernal, Cattaneo
BARDIANI CSF (ITA) – Zardini, Ciccone
COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS (FRA) – Bonnafond, Mate
NIPPO - VINI FANTINI (ITA) – Cunego, Filosi
WILIER TRIESTINA - SELLE ITALIA (ITA)​ – Koshevoy, Busato​