Tour Down Under, il primo sprint è di Greipel

Il tedesco regola Ewan e Sagan nella prima tappa in terra australiana. Quarto Viviani, quinto Consonni.

Tour Down Under, il primo sprint è di Greipel
Andrè Greipel vince la prima tappa del Tour Down Under 2018 - Foto: By Lord van Tasm (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

E' di Andrè Greipel il primo acuto della stagione ciclistica internazionale. Il "Gorilla" tedesco si è infatti aggiudicato in volata la prima tappa del Tour Down Under, breve corsa di una settimana che si disputa in Australia, bruciando allo sprint il canguro Caleb Ewan del Team Michelton-Scott e il campione del mondo Peter Sagan sul traguardo di Lyndoch. Con questo successo, il velocista della Lotto-Soudal conquista anche la maglia di leader della generale. Discreta giornata per i colori italiani: sono infatti quattro gli sprinter azzurri a piazzarsi nella top ten (Elia Viviani, Simone Consonni, Matteo Montaguti e Riccardo Minali). Domani seconda tappa, con arrivo a Stirling.

La prima tappa del Tour Down Under 2018 conduce il gruppo da Adelaide a Lyndoch, per 145 km complessivi. Un solo gran premio della montagna posto sul percorso, dopo una quarantina di chilometri,a Kersbrook Road, Humburg Scrub: seconda categoria, 6.3 km di lunghezza al 4% di pendenza media. Finale per velocisti. La giornata vive della fuga a tre di William Clarke (EF Education First–Drapac), Scott Bowden (UniSA-Australia) e Nickolas Dlamini (Dimension Data). Il trio all'attacco guadagna anche cinque minuti sul gruppo delle ruote veloci, poi è Clarke a provarci da solo, ultimo ad arrendersi, ripreso solo quando mancano dieci chilometri alla conclusione. La volata a ranghi compatti è così inevitabile. All'ultima curva, in mezzo al gruppo, cade Daniel Hoelgaard della FDJ, mentre davanti Bora-Hansgrohe e Mitchelton Scott tirano a tutta per Peter Sagan e Caleb Ewan. Anche la Quick-Step Floors svolge un gran lavoro per Elia Viviani: l'olimpionico azzurro rimane però troppo tempo al vento, lungo le transenne, sul lato sinistro della carreggiata, mentre dal centro spunta il tedesco Andrè Greipel (Lotto-Souda) che, con una progressione impressionante, si mette dietro l'australiano Caleb Ewan e lo slovacco Peter Sagan. Viviani chiude quarto. davanti al connazionale Simone Consonni della UAE Team Emirates e a un altro tedesco come Phil Bauhaus (Team Sunweb). Ottavo Matteo Montaguti (AG2R La Mondiale), decimo Riccardo Minali (Astana).

Ordine d'arrivo. 1. Greipel in 3h 50' 21". 2. Ewan s.t. 3. Sagan s.t. 4. Viviani s.t. 5. Consonni s.t. 6. Bauhaus s.t. 7. Haas s.t. 8. Montaguti s.t. 9. Navardauskas s.t. 10. Minali s.t.

Classifica generale 1. Greipel in 3h 50' 11". 2. Ewan a 4". 3. Clarke s.t. 4. Sagan a 6". 5. Dlamini s.t. 6. Haas a 9". 7. Restrepo s.t. 8. Viviani a 10". 9. Consonni s.t. 10. Bauhaus s.t.