Giro d'Italia 2018, negata la wild card alla squadra di Cunego

Nippo-Vini Fantini esclusa dal Giro d'Italia: Damiano Cunego dovrà rinunciare all'ultima corsa rosa della carriera, iniziata proprio con lo spettacolare successo del 2004.

Giro d'Italia 2018, negata la wild card alla squadra di Cunego
Damiano Cunego. Fonte: Joop van Dijk from Kampen, Netherlands CC-BY-SA-2.0

"Sogno di concludere la carriera al Giro d'Italia". Queste le parole, pronunciate prima dell'inizio della sua ultima stagione da ciclista professionista, di Damiano Cunego, trentaseienne scalatore di Cerro Veronese, che proprio alla corsa rosa del 2004 si rivelò al grande pubblico, con un successo indimenticabile. A quattordici anni di distanza, il Giro d'Italia gli sbarra la strada, non concedendo alla sua attuale squadra, la compagine italo-giapponese Nippo-Vini Fantini la wild card necessaria alla partecipazione (il team di Cunego non fa parte degli UCI World-Teams, e quindi deve sperare in appositi inviti per poter competere nelle prove del World Tour stesso).

Una vera e propria beffa per il Piccolo Principe e per i suoi tifosi, che avrebbero sognato di vedere Cunego per l'ultima volta sulle strade che lo hanno consacrato campione in rosa, all'alba di una carriera che lo avrebbe poi visto trionfare per ben tre volte al Giro di Lombardia, con un'Amstel Gold Race in bacheca, oltre all'argento iridato conquistato nel Mondiale di Varese del 2008. Tra gli altri obiettivi raggiunti dal corridore di Cerro Veronese, anche due tappe in salita alla Vuelta a Espana 2009 e la maglia bianca di miglior giovane ottenuta al Tour de France del 2006. Già iridato a Verona tra gli Under 23, Cunego ha forse vinto meno di quanto addetti ai lavori e tifosi si sarebbero attesi da un talento del genere, ma si è sempre distinto per professionalità e correttezza, praticamente mai sfiorato dai casi di doping che hanno invece investito negli anni tanti altri corridori di punta, sia italiani che stranieri. Ora la sua carriera si concluderà con ogni probabilità in Giappone, come lui stesso ha dichiarato a mezzo stampa, senza la dovuta passerella del Giro d'Italia, che alla sua Nippo-Vini Fantini ha preferito le seguenti squadre: 

ANDRONI GIOCATTOLI - SIDERMEC
BARDIANI CSF
ISRAEL CYCLING ACADEMY
WILIER TRIESTINA - SELLE ITALIA

Spicca la partecipazione dell'Israel Cycling Academy, collegata alla sede di partenza dell'edizione 2018 della corsa rosa, al via il prossimo 4 maggio da Gerusalemme. Queste invece le squadre ammesse di diritto:

AG2R LA MONDIALE
ASTANA PRO TEAM
BAHRAIN - MERIDA
BMC RACING TEAM
BORA - HANSGROHE
FDJ
LOTTO SOUDAL
MITCHELTON - SCOTT
MOVISTAR TEAM
QUICK - STEP FLOORS
TEAM DIMENSION DATA
TEAM EF EDUCATION FIRST - DRAPAC P/B CANNONDALE
TEAM KATUSHA ALPECIN
TEAM LOTTO NL - JUMBO
TEAM SKY
TEAM SUNWEB
TREK - SEGAFREDO
UAE TEAM EMIRATES