Tour Down Under, Impey si aggiudica la corsa. Ultima volata a Greipel

Il sudafricano mantiene la leadership e festeggia il successo ad Adelaide. Andrè Greipel brucia Caleb Ewan all'ultimo metro.

Tour Down Under, Impey si aggiudica la corsa. Ultima volata a Greipel
Andrè Greipel. Foto: By Lord van Tasm (Own work) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

L'ultima tappa del Tour Down Under 2018 non cambia le prime posizioni della classifica generale. Ad Adelaide, sede di arrivo di una frazione sprint, di soli novanta chilometri, festeggia infatti il sudafricano Daryl Impey del Team Mitchelton-Scott, che sale sul gradino più alto del podio della corsa australiana, davanti al corridore di casa Richie Porte (BMC), che chiude con lo stesso tempo ma indietro per questione di abbuoni, e all'olandese Tom-Jelte Slagter della Dimension Data, staccato invece di sedici secondi. Chiusura in bellezza anche per il tedesco Andrè Greipel (Lotto-Soudal), che si aggiudica l'ultima volata, bissando il successo d'apertura di corsa, battendo allo sprint l'australiano Caleb Ewan (Mitchelton-Scott) e lo slovacco Peter Sagan (Bora-Hansgrohe). Quinto l'azzurro Elia Viviani, del Team Quick-Step Floors. 

La sesta e ultima frazione del Tour Down Under 2018 conduce da Adelaide ad Adelaide, 90 km che si sviluppano in un circuito cittadino che presenta solo uno strappo come difficoltà altimetrica. L'inizio di corsa è scoppiettante: ci provano, tra gli altri, lo spagnolo Luis León Sánchez (Astana) e il portoghese Ruben Guerreiro (Trek-Segafredo), ma la fuga buona è composta poi da due corridori: l'australiano Ben O'Connor (Dimension Data) e l'americano Logan Owen (EF Education First-Drapac p/b Cannondale) prendono infatti il largo, salvo dover poi arrendersi al predominio delle squadre dei velocisti, che non hanno alcuna intenzione di perdere la ghiotta occasione di giocarsi l'ultimo sprint del Tour Down Under. L'arrivo è dunque in volata: Elia Viviani viene lanciato dal treno della Quick-Step Floors sul lato sinistro della carreggiata, ma parte troppo presto, rimanendo al vento e facendosi rimontare (chiuderà quinto) dal centro dall'australiano Caleb Ewan (Mitchelton-Scott), la cui progressione sembra irresistibile. Gli ultimi metri sono però tutti del tedesco Andrè Greipel (Lotto-Soudal), che brucia il canguro volante quasi al fotofinish e si aggiudica la seconda tappa di quest'edizione della corsa australiana. Il Team Mitchelton-Scott può però consolarsi con la vittoria in classifica generale del sudafricano Daryl Impey, che beffa Richie Porte (BMC) per il gioco degli abbuoni. Sul gradino più basso del podio l'olandese Tom-Jelte Slagter (Dimension Data), davanti all'italiano Diego Ulissi (Team UAE Emirates).

Ordine d'arrivo. 1. Greipel in 2h 01' 19". 2. Ewan s.t. 3. Sagan s.t. 4. Bauhaus s.t. 5. Viviani s.t. 6. von Hoff s.t. 7. Consonni s.t. 8. Pedersen s.t. 9. Barbero Cuesta s.t. 10. Schmidt s.t. 

Classifica generale. 1. Impey in 20h 03' 34". 2. Porte s.t. 3. Slagter a 16". 4. Ulissi a 20". 5. Devenyns s.t. 6. Bernal s.t. 7. G. Izaguirre s.t. 8. L.L. Sanchez a 23". 9. Guerreiro s.t. 10. Gesink a 24".