Pattinaggio, Sotnikova oro tra le polemiche, Kostner splendido bronzo

Si è conclusa da poco la finale del pattinaggio di figura femminile. A vincere la medaglia d’oro è stata Adelina Sotnikova, mentre la splendida Yuna Kim ha ottenuto l’argento. Meravigliosa Carolina Kostner, che sale sul terzo gradino del podio e regala all’Italia un altro bronzo. Delude la Lipnitskaya, solo quinta. Molte le polemiche sull’assegnazione dei punteggi.

È stata una finale a dir poco entusiasmante quella che ha avuto luogo oggi all’Iceberg Arena di Sochi. Le pattinatrici migliori al mondo ci hanno regalato forti emozioni, dando spettacolo e lottando fino all’ultimo per ottenere ciò che di più importante potessero ottenere: la medaglia. Quella di metallo più prezioso è andata ad Adelina Sotnikova, la russa che vince in casa. Splendido argento per Yuna Kim, che non è riuscita a ripetere l’impresa di Vancouver nel 2010. Carolina Kostner porta in alto l’Italia, tirando fuori la determinazione, l’eleganza e la classe che la caratterizzano. Sale così sul gradino più basso del podio, portando a casa un bronzo che vale moltissimo. Fantastica anche la nostra Valentina Marchei, che con la solita grinta porta sul ghiaccio un ottimo programma e chiude la sua prima Olimpiade in undicesima posizione. Delude Julia Lipnitskaya, che cade di nuovo e non va oltre il quinto posto. Fuori dalla lotta per le medaglie anche Mao Asada, che non è riuscita a compensare il brutto programma corto nonostante lo splendido libero di oggi.

Finale piena di talento e sommersa dalle polemiche. L’assegnazione dei punteggi da parte della giuria ha suscitato indignazione da parte di molti e sollevato polemiche sulla veridicità dei giudizi. A Julia Lipnitskaya, dopo aver sbagliato ancora cadendo durante la sua esibizione, viene assegnato un punteggio che va oltre i 133 punti (135.34). Questi, sommati al punteggio precedente, la portano a 200.57 punti. Balza così in testa alla classifica, passando una stratosferica Mao Asada, che aveva ottenuto in precedenza 142.71 punti nel libero, per un totale di 198.22 punti. Ma è con Adelina Sotnikova e Yuna Kim che la giuria viene invasa dalle polemiche. L’esibizione della coreana, perfetta sia dal punto di vista tecnico che espressivo, non viene premiata come quella della russa, eccellente tecnicamente, ma non così fenomenale dal punto di vista dei components tanto da arrivare a 149.95 punti. Penalizzata dunque Yuna Kim, a confronto con Adelina Sotnikova, che schizza in vetta a 224.59 punti, contro i 219.11 della Kim.

Ma, al di là di polemiche e giudizi, la qualità del pattinaggio e la classe di queste ragazze hanno caratterizzato anche questa finale, regalandoci tante emozioni e mostrando l’eccellenza di questo sport.

LA CLASSIFICA FINALE

1.      Adelina SOTNIKOVA (RUS) 224.59

2.      Yuna Kim (KOR) 219.11

3.      Carolina KOSTNER (ITA) 216.73

4.      Gracie GOLD (USA) 205.53

5.      Julia LIPNITSKAYA (RUS) 200.57

6.      Mao ASADA (JPN) 198.22

7.      Ashley WAGNER (USA) 193.20

8.      Akiko SUZUKI (JPN) 186.32

9.      Polina EDMUNDS (USA) 183.25

10.   Mae Berenice MEITE (FRA) 174.53

11.   Valentina MARCHEI (ITA) 173.33

12.   Kanako MURAKAMI (JPN) 170.98

13.   Kaetlyn OSMOND (CAN) 168.98

14.   Zijun LI (CHN) 168.30

15.   Kexin ZHANG (CHN) 154.21

16.   Haejin KIM (KOR) 149.48

17.   Gabrielle DALEMAN (CAN) 148.44

18.   Nathalie WEINZIERL (GER) 147.36

19.   Elena GEDEVANISHVILI (GEO) 147.15

20.   Brooklee HAN (AUS) 143.84

21.   So Youn PARK (KOR) 142.97

22.   Elizaveta UKOLOVA (CZE) 136.42

23.   Anne Line GJERSEM (NOR) 134.54

24.   Nicole RAJICOVA (SVK) 125.00