Rio 2016: 25 speranze di medaglia azzurre

Le migliori speranze azzurre, gli atleti più accreditati per concorrere per una medaglia olimpica, una visione ampia sull'Italia olimpica.

Rio 2016: 25 speranze di medaglia azzurre
Rio 2016: 25 speranze di medaglia azzurre

GIORGIO AVOLA / ANDREA BALDINI / ANDREA CASSARÀ / DANIELE GAROZZO - Scherma fioretto a squadre

La squadra italiana scenderà in pedana venerdì 12 agosto. Il fioretto da sempre è stato terra di conquista per l'Italia. La competizione a squadre femminile è stata tolta dal calendario (sfortunatamente per noi), saranno gli uomini che dovranno raggiungere quella medaglia che sembra assolutamente a portata. Gli unici rivali credibili sembrano gli Stati Uniti, ma guai a sottovalutare Russia e Francia, che però potranno essere incrociati solo dalla semifinale in poi. Ai quarti infatti ci aspetta il Brasile padrone di casa, avversario abbordabile da battere per raggiungere la medaglia.

​​​​

RACHELE BRUNI - Nuoto di fondo 10 km

La 25enne di Firenze si giocherà le sue speranze di medaglia lunedì 15 agosto. Le rivali più accreditate saranno la francese Aurelie Muller, principale favorita per l'oro, e le due brasiliane Poliana Okimoto e Ana Marcela Cunha.

TANIA CAGNOTTO - Tuffi trampolino 3 m

La 31enne nativa di Bolzano inseguirà la medaglia di bronzo venerdì 12 luglio. Sembrano inarrivabili infatti le due cinesi Tingmao Shi e Zi He. La principale rivale dovrebbe essere la canadese Jennifer Abel.

TANIA CAGNOTTO E FRANCESCA DALLAPÈ - Tuffi trampolino 3m Sincro

Tania però scenderà in piscina già qualche giorno prima della competizione individuale e andrà a caccia della prima medaglia con la 30enne di Trento Francesca Dallapè. Inarrivabili le cinesi Shi Tingmao e Wu Minxia, però le uniche rivali per la medaglia d'argento paiono le canadesi Jennifer Abel e Pamela Ware.

NICCOLÒ CAMPRIANI - Carabina ad aria 10 m

Il 27enne di Firenze, già oro olimpico a Londra 2012 nella carabina 50 metri 3 posizioni e argento nella carabina ad aria 10 m ritorna all'assalto di una medaglia. Lo scorso anno è stato argento mondiale in questa disciplina per cui le aspettative sono elevate. Lunedì 8 agosto inizierà il percorso verso questa medaglia con le relative qualificazioni, poi il 12 e il 14 agosto prenderà parte ad altre due discipline: la carabina a terra 50 m e la carabina 50 metri 3 posizioni.
I principali rivali saranno i cinesi Haoran Yang e Yifei Cao ed il russo Vladimir Maslennikov.

MATTEO CASTALDO / MATTEO LODO / DOMENICO MONTRONE / GIUSEPPE VICINO - Canottaggio 4 senza

L'unica speranza di medaglia azzurra nel canotaggio è nel 4 senza maschile. Gli italiani scenderanno in acqua domenica 7 agosto per le batterie e inizieranno la loro rincorsa. Difficile contendere l'oro alla Gran Bretagna, più facile una competizione per il podio con l'Australia e l'Olanda.

FRANK CHAMIZO - Lotta libera 65 kg

Il cubano naturalizzato è campione mondiale in carica della specialità. Domenica 21 agosto cercherà di regalare uno storico oro alla nazione che lo ha adottato. È il principale favorito, ma si dovrà guardare le spalle perchè avrà molti rivali che cercheranno di tenderli uno sgambetto: dall'uzbeko Ikhtiyor Navruzov all'iraniano Ahmad Mohammadi, dall'azero Toghrul Asgarov al russo Soslan Ramonov.

GIULIA CONTI / FRANCESCA CLAPCICH - Vela classe 49er FX

La 29enne di Roma (Giulia Conti) e la 28enne di Trieste (Francesca Clapcich) sono le campionesse mondiali in carica della disciplina (2015) e vicecampionesse europee (2016). Non godono però dei favori del pronostico, riservati alla coppia brasiliana Martine Grael e Kahena Kunze che da anni si allenano nel bacino che ospiterà le regate. Per conquistare una medaglia dovranno vedersela anche con la coppia danese Jena Mai Hansen e Katja Salskov/Iversen e la squadra spagnola composta da Tamara Echegoyen e Berta Betanzos. Venerdì 12 agosto sarà il loro momento.

ARIANNA ERRIGO - Scherma fioretto individuale

La 28enne di Monza è l'erede dell'ineguagliabile Valentina Vezzali. Campionessa mondiale nel 2013 e nel 2014, lo scorso anno ha dovuto abdicare contro la russa Inna Deriglazova, campionessa mondiale in carica e sua principale rivale nella rincorsa alla medaglia d'oro. L'altra russa Aida Sanaeva sarà una possibile outsider, ma l'Italia gode di una seconda punta di diamante: Elisa di Francisca. Mercoledì 10 agosto sarà il giorno a loro dedicato.

VANESSA FERRARI - Ginnastica artistica concorso individuale

La 25enne nativa di Brescia ci riprova, dopo la beffa di Londra 2012 dove si piazzò quarta per una questione di regolamento (fu parimerito con la russa Aliya Mustafina che però vinse la medaglia di bronzo per la maggior difficoltà del suo programma). Inarrivabile è la campionessa americana Simone Biles (candidata a vincere 4 ori su 7 discipline totali), la lotta per il podio interesserà l'altra americana Gabby Douglas e la cinese Chunsong Shang. La ginnastica artistica femminile assegnerà le medaglie domenica 7 agosto, nella seconda giornata di gare.

ROSSELLA FIAMINGO - Scherma spada individuale

Nella prima giornata di gare (sabato 6 agosto) la 25enne campionessa mondiale in carica di Catania cerca di bissare il successo dello scorso anno. Infatti la competizione di Rio assegna anche il titolo mondiale oltre all'oro olimpico. Le principali antagoniste saranno la cinese Anqi Xu, la tunisina Sarra Besbes e l'ucraina Yana Shemyakina.

ELISA DI FRANCISCA - Scherma fioretto individuale

Già citata in precedenza, la 33enne di Jesi (come Valentina Vezzali) sarà una di coloro che si giocheranno le medaglie insieme all'altra azzurra Arianna Errigo. Tutto dipenderà dal sorteggio, un cammino agevole potrebbe spingerla anche a competere per l'oro (magari contro la compagna di squadra).

MARCO GALIAZZO / MAURO NESPOLI / DAVID PASQUALUCCI - Tiro con l'arco a squadre

La squadra maschile è reduce dal girone di qualificazione, dove ha conquistato il terzo posto. Ottima la prova di David Pasqualucci che è anche terzo nell'individuale, conquistandosi un posto da testa di serie. I favoriti assoluti per la vittoria finale sono i sudcoreani, dietro a loro a competere per il podio ci saranno anche gli Stati Uniti e l'Australia. L'importante è passare i quarti di finale da cui l'Italia partirà per poi giocarsi la medaglia.

DANIELE GAROZZO - Scherma fioretto individuale

Domenica 7 agosto toccherà invece al fioretto maschile. L'Italia ha grandi speranze nel 24enne di Acireale, vice-campione europeo in carica e bronzo mondiale a Kazan 2014. Insieme a lui saranno impegnati anche Andrea Cassarà e Giorgio Avola (con i quali formerà la squadra Italia), atleti che son considerati outsider in questa che è una delle competizioni più care all'Italia. I favoriti da sopravanzare saranno il giapponese Yuki Ota, i russi Artur AkhmatkhuzinAleksey Cheremisinov e gli americani Gerek MeinhardtAlexander Massialas.

CHIARA MASINI LUCCETTI / ALICE MIZZAU / FEDERICA PELLEGRINI / STEFANIA PIROZZI - Nuoto 4x200 m stile libero

La 4x2000 femminile cerca di raggiungere una medaglia, presentandosi da vice campione d'Europa. Fondamentale sarà l'apporto di Federica Pellegrini, chiamata a trascinare le compagne con la sua ultima frazione. La medaglia d'oro sarà quasi sicuramente appannaggio degli Stati Uniti, mentre per il podio lotteranno la Cina, l'Ungheria e l'Australia.

VINCENZO NIBALI - Ciclismo corsa in linea

Il campione siciliano, 32enne di Messina, è il designato, colui che tutta l'Italia sosterrà sabato 6 agosto, sperando che riesca a riportare un oro che manca da 12 anni, dall'affermazione di Paolo Bettini ad Atene 2004. Avrà una squadra di tutto rispetto pronta a sostenerlo, dai compagni di squadra Fabio Aru e Diego Rosa, a Damiano Caruso e Alessandro De Marchi. Il principale rivale sarà lo spagnolo Alejandro Valverde, che durante la stagione ha seguito un programma identico partecipando prima al Giro d'Italia e poi al Tour de France. Da non sottovalutare anche il francese Julian Alaphilippe e l'olandese Bauke Mollema, pericolosi soprattutto in un arrivo in volata ristretta.

PAOLO NICOLAI / DANIELE LUPO - Beach volley

Il duo italiano, composto dal 28enne di Ortona Paolo Nicolai e dal 25enne di Roma Daniele Lupo, entra nel tabellone da coppia campione d'Europa. Sono una coppia che si esalta quando la competizione conta e cercheranno di dire la loro anche se non sono pienamente considerati fra i favoriti. Possibile outsider è anche la seconda coppia italiana composta da Alex Ranghieri e Adrian Carambula, che apriranno il torneo lunedì 8 agosto. I favoriti del torneo sono i brasiliani Alison Cerutti e Bruno Schmidt che probabilmente si giocheranno l'oro con gli americani Phil Dalhausser e Nick Lucena. In lotta per il podio anche due coppie olandesi Brouwer/Meeuwsen e Nummerdor/Varenhorst.

GREGORIO PALTRINIERI - Nuoto 1500 m stile libero

Venerdì 12 agosto toccherà all'enfant prodige del nuoto italiano andare a caccia di una medaglia, puntando il gradino più alto del podio. Il 21enne nativo di Carpi dovrà vedersela con il cinese Yang Sun, con l'australiano Mark Horton, con l'americano Connor Jaeger e con l'altro italiano Gabriele Detti, anche lui in cerca di una medaglia.

FEDERICA PELLEGRINI - Nuoto 200 m stile libero

L'8 agosto la portabandiera italiana punterà il podio nella sua disciplina che l'ha consacrata nell'Olimpo del nuoto. La 28enne veneziana prenderà parte anche ai 100 m stile libero, che si disputeranno il 10 agosto. Le sue principali rivali saranno la fortissima americana Katie Ledecky, la svedese Sarah Sjoestroem e l'ungherese Katinka Hosszu.

GIOVANNI PELLIELO - Tiro al volo fossa olimpica

Il 46enne di Vercelli è uno dei più vecchi della spedizione olimpica italiana. Dopo il bronzo di Sydney 2000 e gli argenti di Atene 2004 e Pechino 2008, domenica 7 agosto andrà a caccia della quarta medaglia, che non era riuscito a conquistare a Londra 2012. I rivali più accreditati saranno lo spagnolo Alberto Fernandez, il croato Giovanni Cernogoraz e lo slovacco Erik Varga.

SIMONE RUFFINI - Nuoto di fondo 10 km

Il 26enne di Macerata è uno degli accreditati per la lotta per il podio. Dopo la rottura con Aurora Ponselè, compagna di nazionale a cui chiese la mano direttamente dal podio nel mondiale di Kazan, si è dedicato completamente alla preparazione di questa prova. Martedì 16 agosto si giocherà le sue carte contro i principali rivali: l'americano Jordan Wilimovsky, l'olandese Ferry Weertman ed il francese Marc-Antoine Olivier.

CLEMENTE RUSSO - Boxe pesi massimi

Il 34enne di Caserta, argento a Pechino 2008 e Londra 2012, cerca la terza medaglia, sperando magari in quell'oro tanto sognato ma che manca nella collezione. Il favorito è il russo Evgeny Tishchenko, ma tanti sono i pretendenti dal cubano Erislandy Savon al kazako Vasiliy Levit all'azero Abdulkadir Abdullayev. Lunedì 8 agosto ci sarà maggior chiarezza, sperando di rivedere il nostro atleta sul podio.

ALEX SCHWAZER - Marcia 50 km 

Nonostante l'italiano sia ancora ufficialmente fuori dalla competizione per il complicato e colmo di punti interrogativi caso di doping, gode ancora di qualche speranza in attesa della decisiva scelta del TAS. Nel caso venisse ammesso, elevate speranze di medaglia, con solo due atleti, lo slovacco Matej Toth e l'australiano Jared Tallent, capaci di impensierirlo.

SILVIA SICOURI / VITTORIO BISSARO - Vela X Nacra 17

La coppia italiana composta da Silvia Sicouri, 28enne di Genova, e Vittorio Bissaro, 29enne di Verona, è in piena lizza per un podio. Difficile battere Francia e Australia che sono le principali favorite della competizione, ma il bronzo è alla portata. Bisognerà però respingere gli assalti degli olandesi e dei britannici nella regata che si terrà mercoledì 10 agosto.

PETRA ZUBLASING - Carabina ad aria 10 m

La 27enne di Bolzano avrà due colpi da sparare per cercare di raggiungere una medaglia. La competizione più attesa la carabina ad aria 10 m (sabato 6 agosto), ma anche nella carabina 50 m 3 posizioni (giovedì 11 agosto) potrà provare a dire la sua. Nella sua disciplina principale le rivali da battere saranno le cinesi Siling Yi e Li Du, la serba Andrea Arsovic e la messicana Goretti Zumaya.