Rio 2016, Tiro con l'arco a squadre - Italia eliminata dalla Cina. Korea spaziale, avanti anche Australia e USA

Nespoli e Galiazzo non carburano, passano i cinesi. Chi sorprende è la Korea, che spazza via l'Olanda con un perentorio 6-0 e si candida al gradino più alto del podio. In semifinale anche Australia ai danni della Francia e Stati Uniti.

Rio 2016, Tiro con l'arco a squadre - Italia eliminata dalla Cina. Korea spaziale, avanti anche Australia e USA
Rio 2016, Tiro con l'arco a squadre -

Entra nel vivo la gara di tiro con l'arco dai 10 metri maschili. Al Sambòdromo di scena le ultime otto squadre rimaste a giocarsi i primi ed ambiti posti che consegnano una medaglia, con l'Italia ancora in corsa. Gli azzurri, tuttavia, non centrano il bersaglio delle semifinali, faticando fin da subito ed uscendo con un netto sei a zero sul groppone. In semifinale anche Australia, Korea e Stati Uniti.  

Italia che fin dai primi tiri stenta a trovare ritmo, con il doppio otto di Nespoli e Galiazzo che compromette il primo parziale. Decisamente più regolare il trio cinese (Xing, Wang e Gu), che senza strafare si porta a casa i primi due punti con il punteggio di 55-51. Non si riprendono gli azzurri, con Galiazzo che addirittura centra un pessimo sei, tarpando le ali alla rimonta azzurra. Dopo il 56-48 che vale il 4-0 nel secondo parziale, il 10 di Pasqualucci prova a scuotere il terzetto italico, che viene affondato dal doppio dieci dei cinesi che si spianano la strada verso la semifinale. 

Partenza sprint della Francia nella prima batteria del primo quarto di finale andato in scena, con Daniel, Plihon e Valladont che lasciano le briciole al terzetto australiano (57-52). I canguri si riscattano nel secondo parziale e, complice un 8 di Daniel, riservano speranze nella rimonta, spente dal 10 del secondo arciere transalpino. Valladont impatta a quota 54, conservando il doppio vantaggio, ma non chiudendo le porte della qualificazione agli avversari. Potts e Yates trascinano l'Australia al pareggio nel terzo parziale (52-56), prima di effettuare il sorpasso decisivo nel quarto set (50-54) con i francesi che perdono la misura e la semifinale.

Inizio in sordina anche quella dell'Olanda nella seconda sfida di quarti contro la quotata Korea, che rispetto alla Francia dopo essersi portata in vantaggio nel computo totale (55-52 nel primo set), sfrutta le indecisioni di Dielemans per scappare via anche nel secondo parziale - cinque dieci su sei tiri per un clamoroso 59-54 totale. I koreani trovano ritmo e fiducia e non si volteranno più alle spalle mettendo in ghiaccio la semifinale con un triplo nove ad inizio terzo set, chiuso successivamente sul 57-54 con un triplo dieci da parte di Kim, Lee e Ku

Chiudono il quadro gli Stati Uniti, che al termine di un match molto combattuto hanno la meglio dell'Indonesia. Primo set in archivio con un netto 57-51, ma gli indonesiani non hanno mollato e, nel secondo parziale sono riusciti a impattare con un ottimo 57. La regolarità statunitense, però, ha fatto la differenza negli ultimi due parziali: bellissimo il terzo, terminato 57-56, molto più agevole l'ultimo, quando la mano degli asiatici ha tremato nella prima parte del quarto frame, fino al conclusivo 56-51.

Il quadro dei quarti di finale

Australia-Francia 5-3
Korea-Olanda 6-0
Cina-Italia 6-0 
USA-Indonesia 6-2