Rio 2016, Pistola maschile: Hoang oro nell'inferno brasiliano

Il vietnamita replica a Wu e conquista il titolo olimpico.

Rio 2016, Pistola maschile: Hoang oro nell'inferno brasiliano
Rio 2016, Pistola maschile: Hoang oro nell'inferno brasiliano

L'Olympic Shooting Centre ribolle, la finale della pistola maschile ad aria compressa da distanza dieci metri si decide al tramonto e il sussulto del pubblico di casa interrompe l'incedere del vietnamita Hoang. In uno sport di sottile equilibrio, in cui la tenuta mentale divide successo e fallimento, l'apporto esterno può risultare talvolta decisivo per alterare la sfida di campo. Hoang dimostra invece di avere nervi saldissimi e respinge l'assalto di Wu con una chiusura a cinque stelle. 202.5, punteggio record in una finale olimpica. Il brasiliano Wu si ferma a 202.1 ed è argento. 

A testimoniare il disavanzo tra i due e il resto del gruppo, il punteggio del terzo classificato, il cinese Pang. 180.4 per il bronzo. Tuzinsky è quarto, delude, non poco, il coreano Jin, in difficoltà, in alcuni frangenti, già in sede di qualifica. 

Presente anche un italiano. Giordano non compie il miracolo e termina sesto, davanti a Gontcharov e Rai. 118.4 per l'azzurro. 

La classifica finale:

1 B 2091  VIE HOANG Xuan Vinh 202.5
2 D 1169  BRA WU Felipe Almeida 202.1
3 H 1236  CHN PANG Wei 180.4
4 C 1964  SVK TUZINSKY Juraj 159.4
5 A 1591  KOR JIN Jongoh 139.8
6 G 1549  ITA GIORDANO Giuseppe 118.4
7 E 1880  RUS GONTCHAROV Vladimir 98.9
8 F 1499  IND RAI Jitu 78.7