Rio 2016, batterie nuoto: fuori la 4X100 s.l. maschile. Si salva solo la Castiglioni, Ledecky show

Tra gli italiani Arianna Castiglioni è l'unica a qualificarsi per le semifinali della sera. Fuori anche la staffetta 4X100 s.l. maschile, orfana di Magnini. Record olimpico di Katie Ledecky nei 400 s.l.

Rio 2016, batterie nuoto: fuori la 4X100 s.l. maschile. Si salva solo la Castiglioni, Ledecky show
Katie Ledecky

Seconda giornata di nuoto all'Olympic Aquatic Center di Rio de Janeiro. Nella mattina brasiliana si sono svolte le batterie dei 100 dorso femmininili, dei 200 stile libero maschili, dei 100 rana femminili, dei 100 dorso maschili, dei 400 stile libero femminili e della staffetta 4X100 maschile. Tutti eliminati gli italiana in gara, eccezion fatta per Arianna Castiglioni, avanti con l'ultimo tempo nella prova a rana.

Nei 100 dorso femminili la campionessa del mondo di Kazan 2015, l'australiana Emily Seebohm vince la sua batteria ma si qualifica con il secondo tempo per le semifinali della sera (58.99), alle spalle della sorprendente americana Kathleen Baker (58.84). Quinto tempo complessivo per l'ungherese Katinka Hosszu (59.13), ieri oro nei 400 misti con tanto di record del mondo frantumato. Terzo crono per la canadese Kylie Masse (59.07), quarto la danese Mie Nielsen (59.13). Avanti anche l'altra americana Olivia Smoliga, l'altra australiana Madison Wilson e la britannica Georgia Davies.

Batterie 100 dorso F. 1. Baker 58.85. 2 Seebohm 58.99. 3. Masse 59.07. 4. Nielsen 59.13. 5. Hosszu 59.13. 6. Smoliga 59.60. 7. Davies 59.86. 8. Wilson 59.92.

Nei 200 stile libero uomini subito eliminati i due azzurri Marco Belotti (1:48.71) e Andrea Mitchell D'Arrigo (1:47.46). Fuori il francese Yannick Agnel (1:47.35). Miglior tempo per il cinese Sun Yang (1:45.75), davanti al tedesco Paul Biedermann (1:45.78), al sudafricano Chad LeClos (1:45.89), all'americano Conor Dwyer (1:45.95). Avanti anche l'altro statunitense Francis Haas, il britannico James Guy, il giapponese Kosuke Hagino e l'olandese Sebastiaan Verschureen. 

Batterie 200 s.l. M. 1. Sun Yang 1:45.75. 2. Biedermann 1:45.78. 3. LeClos 1:45.89. 4. Dwyer 1:45.95. 5. Haas 1:46.13. 6. Guy 1:46.13. 7. Hagino 1:46.19. 8. Verschuren 1:46.32.

Sfida tra Ruta Meilutyte e Yulia Efimova nelle batterie dei 100 rana donne. Il miglior tempo complessivo è però quello dell'americana Lillia King (1:05.78), di un centesimo meglio della russa. Apparentemente in difficoltà la campionessa lituana (1:06.35), dietro anche all'altra statunitense Catherine Meile (1:06.00). Batterie agrodolci per le azzurre, con Martina Carraro (1:07.56) eliminata e Arianna Castiglioni qualificata con l'ultimo crono utile (1:07.32).

Batterie 100 rana F. 1. King 1:05.78. 2. Efimova 1:05.79. 3. Meili 1:06.00. 4. Meilutyte 1:06.35. 5. Shi 1:06.55. 6. Pedersen 1:06.58. 7. Atkinson 1:06.72. 8. McKeown 1:06.73. 16. Castiglioni 1:07.32.

Nei 100 dorso malissimo l'azzurro Simone Sabbioni, eliminato con il tempo di 54.91, in delle batterie. Miglior tempo per il francese Camille Lacourt (52.96), davanti al cinese Xu (53.01), agli australiani Mitchell Larkin (53.04) e Joshua Beaver (53.47). Bene anche gli americani Ryan Murphy (53.06) e David Plummer (53.19), e il russo Evgeny Rylov (53.25).

Batterie 100 dorso M. 1. Lacourt 52.96. 2. Xu 53.01. 3. Larkin 53.04. 4. Murphy 53.06. 5. Plummer 53.19. 6. Rylov 53.25. 7. Beaver 53.47. 8. Irie 53.49.

Katie Ledecky mette il primo mattoncino nei 400 stile libero femminile. La statunitense fa segnare il miglior crono in 3:58.71 (record olimpico), staccando di oltre quattro secondi la britannica Jazmin Carlin (4:02.83), la connazionale Leah Smith (4:03.39), la francese Coralie Balmy (4:03.40), la canadese Brittany MacLean (4:03.43). Qualificate anche le australiane Jessica Ashwood e Tamsin Cook e l'ungherese Boglarka Kapas. Eliminate le italiane Diletta Carli in 4:17.15 e Alice Mizzau (4:14.20). 

Batterie 400 s.l. F. 1. Ledecky 3:58.71. 2. Carlin 4:02.83. 3. Smith 4:03.39. 4. Balmy 4:03.40. 5. MacLean 4:03.39. 6. Ashwood 4:03.58. 7. Kapas 4:04.11. 8. Cook 4:04.36.

Delude anche la staffetta 4X100 stile libero maschile: gli azzurri, orfani di Filippo Magnini (quartetto formato da Dotto, Orsi, Santucci e Leonardi) fanno segnare il nono tempo (3:14:22), di cinque centesimi più alto del Giappone. Primo posto per la Russia, davanti a Stati Uniti, Australia, Francia e Canada. 

Batterie staffetta 4X100 s.l M. 1. Russia 3:12.14. 2. USA 3:12.38. 3. Australia 3:12.65. 4. Francia 3:13.27. 5. Canada 3:14.06. 6. Brasile 3:14.06. 7. Belgio 3:14.16. 8. Giappone 3:14.17.