Live Rio 2016 in Nuoto 3° giornata: Pellegrini in semifinale nei 200, Ledecky da urlo. Phelps ok nei 200 farfalla

Live Rio 2016 in Nuoto 3° giornata: Pellegrini in semifinale nei 200, Ledecky da urlo. Phelps ok nei 200 farfalla
Live Rio 2016 in Nuoto 3° giornata: Pellegrini in semifinale nei 200, Ledecky da urlo. Phelps ok nei 200 farfalla

19.25 - Per ora è tutto, grazie per aver seguito le prove in nostra compagnia. 

Si chiude così questa sezione di gare, in attesa, tra qualche ora, di semifinali e finali. Ledecky spaziale nei 200, Pellegrini in corsa per una medaglia, duello aperto, tra Le Clos e Phelps, nei 200 farfalla, con Cseh come terzo incomodo, Hosszu a caccia di un nuovo record nei 200 misti. 

Hosszu e O'Connor con margine sul resto del gruppo, all'apparenza duello americano per il bronzo. Belmonte dentro con il penultimo tempo utile. 

2'07"45, record olimpico, non tarda ad arrivare la risposta di Katinka. La Hosszu emerge a dorso e poi annulla la concorrenza. 2'15"61, ultima posizione per la Franceschi, in gara solo per 100 metri. 

2'08"44, la O'Connor "chiama" virtualmente Katinka Hosszu. Meravigliosa impressione, senza apparente sforzo firma una prestazione straordinaria. 

2'10"24, Dirado prima nella terza. Vicino a lei la Coutts, terza e in ripresa Ye Shiwen. 

La coreana Kim - 2'11"75 - tocca davanti nella seconda batteria, quarta è la nostra Trombetti. 2'14"66, poco dietro alla svedese Gardell, tempo non sufficiente. 

Chiudiamo il pomeriggio - mattinata brasiliana - con le batterie dei 200 misti donne. 

Kenderesi e Cseh anticipano quindi la concorrenza, terzo riscontro cronometrico per Le Clos, quinto per Phelps. Li - 1'56"72 - chiude il quadro dei 16.

1'55"14, Cseh precede Bromer nell'ultimo atto dei 200 farfalla. Nessuna sorpresa quindi in questo primo turno. 

1'54"73, Kenderesi sfreccia nella vasca di chiusura, mentre Phelps svolge il compito in scioltezza. Terzo l'americano. Secondo è l'australiano Irvine. Manca una batteria al termine. 

1'55"57, Le Clos regola Sakai nella seconda batteria, senza spingere in modo eccessivo. 

Spazio ora ai 200 farfalla, arriva Phelps.

Ledecky guida nettamente le sedici semifinaliste, Pellegrini con il quinto crono complessivo, ultima qualificata la canadese Maclean.

Sjoestroem 1'56"11, passeggiando negli ultimi 30 metri. Al suo fianco la transalpina Bonnet, poi la Chen. 

1'55"01!!!! Clamorosa Ledecky!!!!!! 1'55"80, anche la McKeon sotto l'1'56! Concorrenza feroce per la Pellegrini.

Tocca alla Ledecky, la favorita per quanto visto fin qui.

Mizzau sesta in 1'59"16, fuori quindi dalla semifinale.

1'56"37, la Pellegrini controlla la batteria. Tre vasche a galleggiare insieme alle altre, poi un'accelerazione per superare Ai e Popova. Quarta e deludente la Franklin.

Haughey - giovanissima di Hong Kong - sotto l'1'57. Sorpresa, si va già forte. E ora tocca alla Pellegrini.

La serba Simonovic si aggiudica la seconda batteria, ma siamo ancora sopra i due minuti. 

17.55 - Mancano pochissimi minuti al via delle pove odierne. In camera di chiamata le atlete della prima batteria dei 200 stile libero al femminile. 

Nei 200 misti, l'Italia ripone la sua fiducia in Trombetti e Franceschi. La prima si trova in una seconda batteria di grande equilibrio, può quindi tentare la sorpresa, la seconda è invece nell'ultima, con la citata Hosszu, in corsia esterna. Difficile emergere. 

Ultimi battiti con i 200 misti donne. Katinka Hosszu - in grado di cancellare il vecchio primato di Ye Shiwen nei 400 misti - punta ora alla sfida con il suo passato su questa distanza. Il limite appartiene già alla campionessa magiara, l'impressione è che qui possa cadere. Due le atlete che possono avvicinare l'Iron Lady, Maya Dirado e Siobhan-Marie O'Connor. 

Nei 200 farfalla maschili, 4 batterie in programma, un osservato speciale, Michael Phelps. Il Kid di Baltimora - splendido nella seconda frazione della 4x100 d'oro - insegue ora il successo personale. Phelps è in terza, con Seto e Kenderesi, in seconda Le Clos, in quarta l'intramontabile Cseh. La prima batteria prende il via alle 18.34. 

Condizione in apparenza discreta per la Pellegrini, dopo le prime uscite nella staffetta veloce, difficile però confrontarsi con una Ledecky in grado di abbattere sui 100 i 53"00 (frazione lanciata) e con una Sjoestroem mirabolante a delfino. 

Alle 18.02 prima di sei batterie dei 200 stile libero al femminile. La contesa entra nel vivo con la terza - presente qui l'ungherese Verrastzo - per esplodere definitivamente nella quarta, con Federica Pellegrini. Subito test probante per l'azzurra, ai suoi lati Popova e Franklin. Interessante valutare la forma della seconda americana. In corsia 2, Alice Mizzau. Katie Ledecky - fresca di nuovo limite mondiale nel 400 - è in quinta batteria, insieme alla McKeon. In seconda fila, qui, Barratt e Coleman. Chiude in sesta la Sjoestroem, con Heemskerk e Chen a contenderle il successo parziale. 

Tre gare, tutte di estremo interesse, in questa sessione pomeridiana (mattinata brasiliana). Si apre con i 200 stile libero, a seguire i 200 farfalla al maschile, in chiusura i 200 misti al femminile. 

Buonasera e benvenuti alla diretta scritta della terza giornata di nuoto nelle acque di Rio de Janeiro. Batterie nel pomeriggio italiano, semifinali e finali come di consueto nella notte. Giornata calda per i colori italiani, Federica Pellegrini inizia infatti la sua avventura nei 200 stile libero