Rio 2016 - Tuffi: ancora Cina nell'olimpo della piattaforma 10 metri sincro maschile. Argento Stati Uniti, bronzo Gran Bretagna

La coppia cinese conquista il secondo oro della sua spedizione nella piattaforma 10 metri sincro maschile. Una gara dominata con un punteggio che sfiora i 500 punti. Argento per il campione olimpico in carica individuale Boudia, bronzo per Daley e la Gran Bretagna.

Rio 2016 - Tuffi: ancora Cina nell'olimpo della piattaforma 10 metri sincro maschile. Argento Stati Uniti, bronzo Gran Bretagna
Rio 2016 - Tuffi: ancora Cina nell'olimpo della piattaforma 10 metri sincronizzazione maschile. Argento Stati Uniti, bronzo Gran Bretagna

La piattaforma 10 metri sincro maschile è, ancora una volta, dominio cinese. Chen Aisen-Lin Yue vincono l'ennesimo oro olimpico in carriera, il secondo per la spedizione asiatica a Rio 2016, compiendo un passo in più verso l'obiettivo dichiarato dell'en plein a cinque cerchi. Sfiorano i 500 punti, fermandosi a quota 496.98, ottenendo oltre 106 punti con il quadruplo e mezzo raggruppato. Una gara dominata al Maria Lenk quella del duo cinese, nonostante la concorrenza fosse davvero agguerrita e il margine di vantaggio potenzialmente non così stratosferico. Un altro pianeta.

Come nella gara individuale a Kazan 2015 e Londra 2012, alle spalle degli asiatici Stati Uniti e Gran Bretagna. Secondo posto e argento per la coppia americana. David Boudia-Steele Johnson non hanno mai lasciato la seconda piazza, portando a termine 6 rotazioni ottime e chiudendo con un ritardo di 41 punti dai campioni olimpici (457.11). Accesissima la lotta per il bronzo con Gran Bretagna e Germania a contendersi l'ultimo gradino del podio. A scamparla, all'ultima rotazione, la coppia Daley-Goodfallaw con il punteggio di 444.45. Delusione per Klein-Hausding, medaglia nel 2008 e forse a chiusura della carriera di coppia, costretti a fermarsi ai piedi del podio dopo una gara durissima, che riscatta il pessimo risultato ottenuto quattro anni fa a Londra quando chiusero al penultimo posto.

Solo quinti i vice campioni olimpici in carica, i messicani Sanches-Garcia, provati da diversi problemi fisici e mai davvero pericolosi. A chiudere la classifica Ucraina, Russia e Brasile. Ottima condizione per Daley e Boudia, chiamato a difendere il titolo del 2012 in vista della gara individuale. Appuntamento con i tuffi, martedì 9 agosto per la finale piattaforma 10 metri sincro femminile.