Rio 2016, Tennis maschile - Fognini, altra impresa: batte in rimonta Paire e si regala Murray

Dopo la rimonta di ieri in doppio, l'azzurro ribalta dopo un pessimo primo set e dopo un brutto inizio nel terzo set la gara contro Benoit Paire, salvando perfino un match point al transalpino e portandola a casa con un tie break perfetto.

Rio 2016, Tennis maschile - Fognini, altra impresa: batte in rimonta Paire e si regala Murray
Rio 2016, Tennis maschile - Altra impresa Fognini: batte in rimonta Paire e si regala Murray

Fognini, l'immortale. Fabio si conferma tennista di cuore, mai domo nemmeno davanti ad un risultato che oramai sembrava metterlo definitivamente al tappeto. Un'altra rimonta, un'altra impresa dopo quella copiuta ieri notte con Andreas Seppi in doppio. Stavolta, in singolo, a piegarsi al tie break del terzo set è Benoit Paire, che cede dopo aver condotto in lungo ed in largo il match. Fatale al tennista francese il match point non sfruttato nel nono game ed il break subito nel decimo gioco del terzo parziale, quando ha servito per il match. Per l'azzurro adesso la sfida contro Andy Murray, in un torneo che di sorprese ne ha già riservate tantisssime.  

Inizio a rilento per Fabio, che cede il servizio nel primo e nel terzo gioco del primo set, denotando poca precisione con il servizio e tantissimi errori con i colpi da fondo campo. Paire, in controllo, sale quattro a zero, prima di lasciare all'italiano il primo gioco. Il transalpino molla la presa con troppo anticipo: Fognini recupera un break, non il secondo, cedendo 6-4. 

Botta e risposta di break anche ad inizio secondo set, anche se l'azzurro inizia a prendere maggiormente fiducia con il dritto. Dopo il roboante inizio, molti game di calma piatta, dove è il servizio a farla da padrone. Tanti, invece, gli errori di Paire nella seconda metà di parziale, quando la crescente aggressività in risposta di Fognini lo costringono a forzare la mano e sbagliare molto di più. La tensione attanaglia il servizio del francese nel decimo game, quando l'azzurro ottiene il break - ed il set - variando benissimo i colpi da fondo campo.  

L'abbrivio sembra arridere all'azzurro che tuttavia, dopo aver tenuto il primo gioco, concede il break nel terzo game, con Paire che ritrova fiducia e serenità da fondo campo. Il francese non trema nei suoi turni di battuta, con Fognini che non cede nonostante un risentimento muscolare che lo costringe al medical time out. Il transalpino non si deconcentra e tiene i due turni di servizio che gli permettono di salire 5-3. Il nono game è infinito: Fognini salva un match point e chiude il gioco al ventesimo punto. Il contraccolpo imbriglia Paire, che subisce il ritorno dell'azzurro nel decimo gioco: il break arriva a quindici, grazie a due risposte imprendibili. 

Si arriva al tie break, dove a partire meglio è il francese, che ottiene il primo punto. E' un fuoco di paglia, l'azzurro ribalta anche in questo caso e, grazie al fendente di dritto, sale 4-1 con un mini-break. Il transalpino non c'è più e si lascia beffare anche nel settimo punto. Fognini perde il primo punto sul suo servizio, ma non trema sul secondo, chiudendo il match con un passante millimetrico che beffa il francese a rete.