Rio 2016, basket maschile: Parker regala la vittoria alla Francia contro la Serbia

Con un piazzato a trenta secondi dall'ultima sirena Tony Parker regala due punti preziosissimi alla sua nazionale in vista del prosieguo del girone. Serbia beffata dopo aver condotto a lungo nel secondo tempo. MVP del match De Colo con 22 punti.

Rio 2016, basket maschile: Parker regala la vittoria alla Francia contro la Serbia
Serbia
75 76
Francia
Serbia: Teodosic 10 (1/5;2/7;2/2) Simonovic 9 (3/3;1/2) Bogdanovic 10 (0/3;3/4;1/2) Markovic 7 (1/3;1/5;2/2) Kalinic 4 (2/2) Nedovic 5 (0/2;1/1;2/2) Bircevic Raduljica 16 (7/9;2/4 TL) Jokic 2 (1/1;0/3) Stimac 5 (2/5;1/2 TL) Jovic 5 (1/1;1/1) Macvan 2 (1/2;0/1)
Francia: Heurtel 5 (1/3;1/3) Batum 11 (1/5;3/4) Diot (0/1;0/1) Lauvergne 12 (6/10;0/1) Kahudi Parker 6 (3/5) Pietrus 1 (0/1;0/1;1/2) De Colo 22 (4/6;2/4;8/8) Diaw 11 (3/5;5/6 TL) Gelabale 5 (0/1;1/2;2/2) Gobert 3 (0/1;3/6 TL) Tillie
SCORE: 17-26; 36-40; 60-57. Tiro da 2p: Serbia (19/36) Francia (18/38). Tiro da 3p: Serbia (9/24) Francia (7/16). Tiri liberi: Serbia (10/14) Francia (19/24). Rimbalzi: Serbia 32 Francia 31

La Francia inanella la seconda vittoria consecutiva nel Girone A del torneo olimpico di basket a Rio 2016. Per la Serbia oltre alla beffa del canestro allo scadere, c'è da registrare la seconda sconfitta dopo quella maturata con l'Australia, un piccolo campanello d'allarme in vista delle prossime partite. La vittoria dei transalpini può considerarsi meritata per quanto visto nei primi 20 minuti, infatti i francesi approfittano di un approccio sbagliato da parte dei balcanici per scappare in avanti, ma il roster di Djordjevic poco a poco riesce a rientrare in partita, firmando il sorpasso in uscita dagli spogliatoi. Da lì si assiste ad un match molto tattico ed equilibrato con le due squadre che lottano su ogni pallone, fino a quello che finisce tra le mani di Tony Parker che dall'alto della sua esperienza e qualità non tradisce. Non è il solo protagonista tra i blues in questo match infatti ci sono da registrare i 12 punti di Lauvergne, gli 11 di Batum e Diaw. Dall'altra parte un'ottima prestazione di Raduljica che inanella 16 punti, ben seguito da Teodosic e Bogdanovic con 10. Il risultato più giusto al termine dei 40 minuti sarebbe stato il pareggio ma dato che una partita di pallacanestro non può terminare in parità è giusto che a festeggiare sia la Francia. I prossimi impegni vedranno i transalpini affrontare il Venezuela, mentre i balcanici si ritroveranno gli USA.

Diaw con un'azione da tre punti e Kalinic col piazzato aprono il parziale. La Francia allunga sull'11-2 grazie a due triple consecutive di Batum e alla realizzazione dalla lunetta di De Colo che trasforma il fallo antisportivo subito da Jokic. La "small forward" francese continua ad andare a bersaglio da oltre l'arco fissando il risultato sul 18-5. Raduljica sveglia i suoi con una schiacciata, che viene seguita dalla tripla di Teodosic. La Serbia chiude le linee di difesa con la stoppata di Raduljica su Lauvergne, che però rispedisce i balcanici a distanza con la schiacciata del +9 (17-26). I primi 10 minuti si concludono con la Francia meritatamente avanti, ma i serbi dopo un inizio difficoltoso sono entrati in partita.

Lauvergne dall'area e Gelabale ai liberi allungano, poi dopo due minuti e mezzo i serbi vanno a segno con Raduljica. Jovic e Bogdanovic riportano a contatto i balcanici con due triple consecutive (27-30), ma la Francia continua a conservare il vantaggio con i liberi di De Colo. Ancora la "shooting guard" dei serbi va a segno dal perimetro, ma Stimac si fa successivamente stoppare da Gobert. Nell'ultimo minuto di frazione è Bogdanovic a siglare da oltre i 6.75 metri, seguito da Heurtel che segna col layup, ma a chiudere il secondo quarto ci pensa Raduljica facendo 1/2 ai liberi. All'intervallo il punteggio recita Serbia 36 Francia 40.

De Colo apre le marcature del secondo tempo andando a segno col layup, poi Gobert si dimostra insuperabile con la stoppata su Macvan. Raduljica smuove il tabellino dei balcanici con un "jump shot", ma De Colo nell'altra metà campo allunga con una tripla. Macvan schiaccia il -4 (41-45), seguito da Raduljica, poi Markovic e Nedovic con due triple consecutive fissano il risultato sul 49-53. Simonovic sfrutta al meglio un assist di Jokic per portare avanti la Serbia con un layup (55-54). Negli ultimi 60 secondi vanno a segno Teodosic e Gelabale dal perimetro, poi è ancora Simonovic a chiudere la frazione con un nuovo appoggio a canestro. 

L'ala serba riparte fortissimo all'inizio dell'ultimo quarto con la tripla del +6 (63-57), poi Stimac consolida il vantaggio con la stoppata su Gelabale. De Colo accorcia le distanze da oltre l'arco, poi Lauvergne con la schiacciata ed Heurtel da oltre i 6.75 metri riportano a contatto la Francia. Sempre Lauvergne schiaccia il -1 (68-67), ma la partita prosegue punto a punto fino alla fine quando nell'ultima azione della partita Parker attacca il canestro e realizza col piazzato il punto che vale il 75-76 finale in favore dei transalpini.