World League, il Settebello passeggia con la Turchia

Vittoria agevole per gli azzurri, attesi ora dal confronto al vertice con la Croazia.

World League, il Settebello passeggia con la Turchia
World League, il Settebello passeggia con la Turchia
Italia
14 4
Turchia

La Marsigliese avvolge un Foro stracolmo, il mondo della Pallanuoto si avvicina ai misfatti di Parigi e lo sport lancia un importante segnale di unione. In acqua, Italia e Turchia, seconda giornata di World League. Affermazione comoda per gli azzurri, 14 le reti a referto, solo 4 quelle subite. La Nazionale di Campagna procede a punteggio pieno, in attesa della sfida con la Croazia - ieri 17-9 alla Russia - in programma a Dubrovnik il primo dicembre. 

Il Settebello archivia la pratica in due tempi. Presciutti illumina la piscina romana e firma il vantaggio azzurro, prima di vestire i panni dell'inventore e mandare a segno prima Bodegas - al centro - e poi Aicardi. La zona azzurra reprime ogni offensiva turca e Tempesti può vivere minuti di assoluta quiete. Il 7-0 a nome Presciutti - seconda marcatura di giornata - porta all'intervallo lungo. 

La differenza è consistente e a nulla vale il cambio in porta operato da Olcaytu. Sen rileva Sezer, ma la scarica italiana prosegue. Rigore di Gallo, sussulto n.3 di Fondelli e 9-0. Qui arriva un naturale rilassamento, la Turchia riesce a uscire e a muovere per la prima volta il tabellino. Berskardesler punisce Del Lungo - in acqua per Tempesti - la partita ritrova un minimo di equilibrio. L'Italia non spinge sull'acceleratore, spreca diverse ripartenze - nel post partita, Campagna accenna appunto a  qualche errore di troppo in fase d'attacco - e di fatto consente alla Turchia di limitare il disavanzo. Al fischio finale, è 14-4 per il Settebello. Da segnalare l'esordio in azzurro di Alesiani, a segno, e Esposito.