Pallanuoto - Preolimpico Gouda: brividi a cinque cerchi, il Setterosa batte il Canada di misura e vola a Rio

Le azzurre conducono per tre tempi senza difficoltà, negli otto minuti finali il Canada si avvicina e serve una super parata di Gorlero per allontanare la paura. 8-7 e pass olimpico.

Pallanuoto - Preolimpico Gouda: brividi a cinque cerchi, il Setterosa batte il Canada di misura e vola a Rio
Tania Di Mario - Getty images
Italia
8 7
Canada

Le braccia al cielo dell'Italia, un urlo di gioia, a far da contraltare a schiamazzi d'altro genere, quelli di Oliveira, cacciato nel concitato finale. Secondi di attesa, timore e paura, la palla che naviga nella metà campo azzurra, botte e possesso, prima di un arcobaleno a cinque cerchi che giunge a colorare la piscina di Gouda. 8-7 Setterosa, con otto minuti d'inferno, gli ultimi, senza trovare il bandolo offensivo, in preda a pressione e eccessiva fretta. Successo di carattere, che evidenzia, una volta in più, la consistenza di questa Nazionale, splendida anche nei momenti di maggior difficoltà. 

Il Setterosa parte con i favori del pronostico, arriva al quarto col Canada imbattuto, alle spalle la roboante vittoria con la Russia. Le sensazioni iniziali confermano l'assunto, due gol di Emmolo - il secondo al termine di una perfetta controfuga - segnano il 2-0 azzurro. Bekhazi da fuori pesca in fallo Gorlero e accorcia, ma il portierone del Setterosa rialza immediatamente la testa e si oppone due volte a Yelizarova. Bianconi, da lontano, ristabilisce le distanze, le ultime chiamate del primo tempo sono di M.Eggens e Queirolo. Dai e vai, sassato all'angolo alto. 4-2. 

Lo spartito non cambia nel secondo parziale, è un botta e risposta a stretta distanza. Il Setterosa guadagna superiorità al centro, Di Mario dirige le compagne, "salta" Bianconi, aprendo al largo per Garibotti, Arianna è letale. Alogbo replica dai due metri, ma è ancora una sventola di Garibotti a fissare il più tre. Robinson fa poi 6-4. Gaudreault, talento in crescita, chiude la porta a Aiello e a Cotti (tap in), Di Mario sbatte sull'incrocio, il finale è per la difesa azzurra. 

Nel terzo tempo, l'Italia parte bene dietro, toglie respiro al Canada, ma continua a faticare in superiorità. Una staffilata di Garibotti bacia il montante e si insacca, è il 7-4. Bekhazi punisce un'incertezza italiana con una dolce palombella, ma il gol di Emmolo, con la palla che schizza sull'acqua, sembra porre la parola fine sul match. 8-5 a otto dalla fine. 

Nell'ultimo parziale, il Setterosa si ferma. Conti chiede aggressività, la riposta è negativa. Alogbo - M.Eggens, improvvisamente il Canada fa paura. L'attacco non gira, si insiste nella ricerca personale della soluzione. Regge però il muro davanti a Gorlero e quando la difesa si apre è Giulia ad ergersi divina sull'acqua. Bekhazi spara da fuori, Gorlero si lancia a destra, devia a mano aperta, recupera palla e si prende il fallo. Il finale è attesa, olimpica. Vince l'Italia, il Setterosa è a Rio.