Europei Nuoto 2016, sincronizzato: Linda Cerruti conquista la prima medaglia individuale, è di bronzo nel solo libero

La sincronette azzurra, nonostante una penalità, conquista il bronzo nel solo libero a Londra 2016. È la prima medaglia individuale per la savonese classe '93. Domina la russa Ishchenko, argento per l'ucraina Voloshyna.

Europei Nuoto 2016, sincronizzato: Linda Cerruti conquista la prima medaglia individuale, è di bronzo nel solo libero
Europei Nuoto 2016, sincronizzato: Linda Cerruti conquista la prima medaglia individuale, è di bronzo nel solo libero

Secondo giorno di gare, seconda medaglia per l'Italia agli Europei di Nuoto in scena all'Aquatics Centre di Londra. A regalarla è ancora il circuito del nuoto sincronizzato. Dopo il bronzo conquistato dalla squadra in virtù di un sorprendente esercizio tecnico, arriva la tanto desiderata prima medaglia individuale per Linda Cerruti nel solo libero. Non senza un brivido di troppo. La penalizzazione di un punto, assegnata alla sincronette azzurra, per un ritardo nella camminata di partenza, non ha però compromesso l'esito finale della gara, relegando, alle spalle dell'italiana, l'iberica Salvador, per due soli decimi di punto.

La danzatrice savonese conferma duque quanto fatto vedere nella gara preliminare, conquistando un meraviglioso bronzo. Determinata, appassionata, colorata ed elegante, la sincronette azzurra presenta un programma senza sbavature, impreziosito da qualche variazione coreografica rispetto all'esecuzione portata in scena durante il preliminare. È la consacrazione di Linda Cerruti. Il punteggio di 89.4333 consente dunque all'atleta italiana di aver la meglio sulla spagnola e di tornare sul podio europeo in un solo otto anni dopo Beatrice Adelizzi ad Eindhoven 2008.

Sul gradino più alto del podio, la fuoriclasse e veterana russa Ishchenko, seguita dall'argento ucraino della Voloshyna. Linda Cerruti può dunque prepararsi alla finale del duo libero in programma mercoledì pomeriggio galvanizzata dal grande risultato odierno. Ma domani grandi speranze sono riposte anche nel duo misto Minisini-Perrupato, bronzo mondiale in carica, che potrebbe portare ulteriori soddisfazioni.