Europei Nuoto 2016, nuoto sincronizzato: speranze d'argento per le azzurre nel libero a squadre

Le ragazze del sincronizzato chiudono il preliminare del libero a squadre al secondo posto, alle spalle dell'Ucraina. Dopo il bronzo conquistato nel tecnico, le azzurre potrebbero conquistare l'argento complice l'assenza dalla gare delle russe. Terzo posto provvisorio per le spagnole. Attesa per le finali del pomeriggio del duo libero e del duo misto.

Europei Nuoto 2016, nuoto sincronizzato: speranze d'argento per le azzurre nel libero a squadre
Europei Nuoto 2016, nuoto sincronizzato: speranze d'argento per le azzurre nel libero a squadre - Foto: Londra 2016

Inizia alla grande la mattinata azzurra nel terzo giorno degli Europei di Nuoto 2016 in corso all’Aquatics Centre di Londra. Dopo il bronzo conquistato dalle sincronette nel tecnico a squadre e da Linda Cerruti nel solo libero, dopo l’argento di Tocci nel trampolino da 1m, è ancora il nuoto sincronizzato a regalare speranze ed emozioni.

Nei preliminari del libero a squadre infatti, le azzurre hanno chiuso al secondo posto alle spalle della sola Ucraina. Senza la Russia presente, le italiane hanno avuto la possibilità di scalare ulteriormente la classifica provvisoria.  Le sincronette hanno danzato sulle note di “The season on earth” di Michele Braga con coreografie di Ermakova ottenendo il punteggio di 91.8000 punti (27.5000 per l’esecuzione, 36.8000 per l’impressione artistica e ancora 27.5000 per la difficoltà).

Una conferma della crescita delle ragazze azzurre, sempre più certezza e potenza del Vecchio Continente. Una conferma l’esser riuscite, una volta di più, a relegare le temute spagnole un gradino sotto. Le iberiche, terze, sono ferme a 90.0333. Ristretto il divario nei riguardi dell’Ucraina, leader provvisoria, distante esattamente due lunghezze. La Grecia, a sorpresa, chiude al quarto posto (86.5667) sopravanzando la Francia, solo quinta (85.9667).

In vasca Elisa Bozzo, Beatrice Callegari, Camilla Cattaneo, Linda Cerruti, Francesca Deidda, Manila Flamini, Mariangela Perrupato e Sara Sgarzi. L’obiettivo? Confermare l’argento provvisorio nella finale prevista venerdì alle ore 17.

Grande attesa per le gare del pomeriggio. Linda Cerruti, bronzo ieri nel solo libero, tornerà in acqua alle 17.30 italiane per la finale del duo con Costanza Ferro: in palio c’è la terza medaglia dato che le ragazze hanno chiuso il preliminare al terzo posto. Alle 19.30 toccherà poi a Giorgio Minisini, all'esordio ad un Europeo, con la veterana Perrupato, già bronzo al Mondiale, contendersi un’altra possibile medaglia nella finale del duo misto.