Europei Nuoto, Londra 2016, tuffi: Cagnotto chiude al comando l'eliminatoria dal metro, Bertocchi terza sogna la medaglia

Tania Cagnotto chiude in testa l'eliminatoria dal trampolino da 1 metro e si qualifica per la finale delle 20.30 provando a conquistare il quarto oro europeo consecutivo. Molto bene anche l'altra azzurra, Elena Bertocchi in finale con il terzo punteggio e alla caccia di una medaglia, la prima in carriera nel torneo continentale.

Europei Nuoto, Londra 2016, tuffi: Cagnotto chiude al comando l'eliminatoria dal metro, Bertocchi terza sogna la medaglia
Europei Nuoto 2016, tuffi: Cagnotto chiude al comando l'eliminatoria dal metro, Bertocchi terza sogna la medaglia

Tania Cagnotto si prende il primo posto nell’eliminatoria dal trampolino da 1m all’esordio agli Europei londinesi. 283.55 punti e accesso alla finale di questa sera prevista per le 20.30. La bolzanina, campionessa del mondo nella specialità e vincitrice degli ultimi tre ori consecutivi nella rassegna continentale, pecca solo nel rovesciato finale che rimane leggermente scarso ma impone una volta di più la propria legge. L’eleganza e la classe innata dell’atleta azzurra valgono la leadership provvisoria e la possibilità di centrare un altro traguardo della sua straordinaria carriera in quello che potrebbe essere, e il condizionale è d’obbligo, il suo ultimo europeo. Se c’è grande attesa per quello che potrebbe essere il 4° oro consecutivo della bolzanina, la nona medaglia europea in carriera, alle 22 la finale del sincro misto da tre metri la vedrà nuovamente protagonista al fianco di Maicol Verzotto, dopo il sorprendente bronzo ottenuto al Mondiale.

Non solo Tania Cagnotto però. A difendere i colori azzurri nella finale delle 20.30 dal metro ci sarà anche Elena Bertocchi, ormai una certezza nel trampolino più basso sia tra i confini nazionali che in campo internazionale. La milanese, classe 1994, ha chiuso in terza posizione con un punteggio di 259.40, a causa di una sbavatura nella quarta rotazione. Per lei che agli Europei 2015 si classificò ai piedi del podio la possibilità, questa sera, di conquistare la prima medaglia continentale.

Ad intromettersi tra le due azzurre la rediviva Nadezhda Bazhina, seconda a quota 272.70 che venderà cara la pelle questa sera. Dietro alla Bertocchi cortissimo il divario tra le inseguitrici. Campeggia, al quarto posto, la sagoma dell’ucraina Fedorova, veterana e lontana meno di un punto dalla ventiduenne azzurra. Quinta l’olandese Uschi Freitag (254.10). Un occhio di riguardo per le portacolori britanniche Katherine Torrance (sesta, 250.95) e Grace Reid (ottava, 249.25), sostenute dal pubblico di casa. Chiude nona l’altra russa Kristina Ilinykh (248.50).

Appuntamento dunque alle 20.30 per la finale dal trampolino da 1m e alle 22 per il sincro misto dai 3 metri.