Live Rio 2016 in Nuoto batterie 2° giornata: 4x100 maschile fuori dalla finale!

Live Rio 2016 in Nuoto batterie 2° giornata: 4x100 maschile fuori dalla finale!
Live Rio 2016 in Nuoto batterie 2° giornata: 4x100 maschile fuori dalla finale!

Si chiude qui la seconda giornata di batterie, l'appuntamento è per questa notte per le semifinali e le finali di giornata. 

Grossa delusione per il quartetto azzurro. Italia prima delle nazionali escluse dalla finale. 

3'12"38, gli USA si aggiudicano la sfida con l'Australia. Metella riporta in quota la Francia, quarto è il Brasile. Per 6 centesimi, con un grande Timmers, il Belgio cancella dalla finale l'Italia. 

3'14"22 Italia. Domina la Russia, Leonardi non riesce a chiudere davanti a Canada e Giappone. 48"51 in apertura di Dotto, poi Orsi e Santucci, con Leonardi, come detto, in ultima. Non una grande prestazione per il quartetto. Bisogna attendere le altre batterie.

Tempo di staffetta, c'è l'Italia!!

Fuori sia Carli che Mizzau, Ledecky ovviamente in finale con miglior tempo.

3'58"71!!!! Record olimpico, Ledecky clamorosa, a un soffio dal record del mondo!! Carli ultima in 4'17, bel 4'03"40 della Balmy.

Mizzau settima in 4'14"20, cala vistosamente nella seconda parte di gara Alice. Tempo super della Carlin, 4'02"83. 

4'06"30 Zhang nella seconda batteria. Al momento l'asiatica è la migliore.

400 D, ultima gara individuale prima della staffetta veloce maschile. Fari sulla Ledecky.

Lacourt, Xu, Larkin, questi i tre con miglior tempo. Solo 28° Sabbioni, il neozelandese Main - 53"99 - ultimo qualificato.

52"96 Lacourt! Splendido! Batte Larkin e rimescola le carte verso la semifinale e la finale.

53"19 per Plummer, il primo della quarta batteria. L'americano precede Glinta e lo specialista britannico Walker-Hebborn.

54"91, Sabbioni crolla nel 50 di ritorno e dopo tre batterie si chiude la sua avventura sulla distanza. Lontano l'azzurro dai suoi standard. 53"01 Xu. 

Già in acqua i primi protagonisti dei 100 dorso U.

Castiglioni dentro con il 16° e ultimo tempo buono, fuori la Carraro. King, Efimova, Meili e Meilutyte, le medaglie sono qui.

1'05"78 King. L'americana reagisce alla prima vasca della Meilutyte e si prende la batteria. Seconda, sopra l'1'06, la lituana. 

1'05"79, la Efimova regola la Atkinson nei secondi 50 ed è della partita. Azzurre in sesta e settima posizione. 1'07"32 Castiglioni, 1'07"56 Carraro.

1'06"00 Meili, batteria molto veloce la quarta. In quattro sotto l'1'07, serve una grande prova delle azzurre, a breve in acqua.

1'07"35 per la Laukkanen, si sfiorano tempi interessanti. Può essere un riscontro significativo per Carraro e Castiglioni.

100 rana donne. Dopo due batterie miglior tempo dell'estone Romanjuk, 1'1'"10.

Sun entra in semifinale con il miglior tempo - 1'45"75 - 3 centesimi davanti a Dwyer. I primi otto in meno di 60 centesimi. 23° D'Arrigo, 33° Belotti, fuori i due azzurri. 

Equilibrio incredibile. Dwyer va a 1'45"95 e regola Guy e Hagino. Saluta Park, sopra l'1'48. Difficile stilare la griglia dopo queste batterie. Diversi con ambizioni da medaglia. 

1'45"75, Sun si aggiudica la seconda batteria. Feroce avvio di Le Clos, poi il ritorno del campione cinese. Bene anche Verschuren e Fraser-Holmes.

1'45"78, Biedermann emerge nella seconda parte di gara. Condizione eccellente, è da medaglia il tedesco. Crolla invece Agnel, solo sesto. 

Buona la prova di D'Arrigo. Mancano gli ultimi 20 metri, ma l'azzurro si batte bene. Quarto in 1'47"46, davanti l'austriaco Auboeck. Diversi nuotatori sulla stessa linea. 

Quintero - nella seconda - 1'47"02, Belotti termina in terza piazza. 1'48"71, difficile passaggio del turno.

Baqlah si aggiudica la prima batteria e il tempo non è affatto male, 1'48"42. 

Spazio ora ai 200 stile libero. Le batterie sono ben sei, l'Italia segue Belotti e D'Arrigo, diversi personaggi in cerca d'autore. 

Riepiloghiamo il quadro delle 16 qualificate nei 100 dorso D. Baker - 58"84 - miglior tempo di ingresso in semifinale. Avanza anche l'eterna Coventry - undicesimo crono - mentre l'ultima ad ottenere il pass è la Gustafsdottir con 1'00"89.

58"99 per la Seebohm, l'australiana, favorita della distanza, risponde alla Baker nell'ultima batteria. Terza - 59"13 - Katinka Hosszu. 

58"84 della statnitense Baker nella quarta batteria! Ai suoi piedi l'ottima Nielsen. La danese chiude la prova in 59"13. 

Sale nella terza il livello. La Smoliga abbatte il muro del minuto e tocca in 59"60, 32 centesimi meglio della Wilson. 

Le prime batterie sono, come di consueto, poco indicative. La Singh conquista la prima in 1'08"45, la Lau la seconda in 1'01"27. 

18.00 - Si inizia come detto con i 100 dorso D. 5 batterie, le migliori nelle ultime due. 

Completa il quadro la 4x100 maschile. L'Italia torna a recitare un ruolo importante. Il recupero di Orsi - di recente in crescita - aumenta l'ottimismo, la finale è alla portata, per un metallo pregiato occorre un'impresa. 

L'ultima gara individuale offre l'occasione per ammirare Katie Ledecky. Dopo l'ottima performance nella staffetta veloce, la cannibale del nuoto affronta i 400 senza alcuna pressione. Ha un vantaggio rassicurante su tutte le rivali, caccia al crono?

Nei 100 dorso U, con Sabbioni a caccia della semifinale, tutti a caccia di Larkin. Possono provarci, soprattutto, Plummer e Lacourt. Attenzione anche all'elegante Irie. 

La gara più attesa è in agenda alle 18.51. Nei 100 rana D scontro frontale fra la riammessa Efimova e la lituana Meilutyte. Dopo le staffilate via social antecedenti alla rassegna olimpica, ora duello per le medaglie, con l'americana King pronta a rovinare ad entrambe la festa.

Nei 200 stile al maschile, invece, occasione di riscatto per Sun, argento nei 400 alle spalle di Horton. Prova importante, in ottica 4x200, per D'Arrigo e Belotti. In acqua diversi pezzi da novanta, da Guy a Dwyer, per finire con il sudafricano Le Clos. 

Inaugurano il pomeriggio italiano - mattinata brasiliana - i 100 dorso donne, con Katinka Hosszu nuovamente in vasca. L'ungherese però deve respingere l'assalto australiano, favorita nella caccia all'oro è infatti la Seebohm. 

17.00 - Benvenuti alla diretta scritta live e della seconda giornata di nuoto a Rio 2016. Dopo il bronzo di Gabriele Detti e il doppio record del mondo di Peaty - 100 rana maschili - e Hosszu - 400 misti femminili - si riparte quest'oggi con un programma di tutto rispetto.