Diretta Rio 2016 - Live Nuoto, Batterie 5° giornata: l'Italia non va, fuori anche la 4x200 femminile

Diretta Rio 2016 - Live Nuoto, Batterie 5° giornata: l'Italia non va, fuori anche la 4x200 femminile
Diretta Rio 2016 - Live Nuoto, Batterie 5° giornata: Pellegrini nei 100, 4x200 femminile in chiusura

19.55 - Per questa sera è tutto, grazie per aver seguito con noi il nuoto olimpico

Stati Uniti, Australia e Cina con i migliori riferimenti, la Spagna chiude il lotto, come detto fuori il quartetto azzurro.

7'47"77, Stati Uniti davanti nella seconda. Cina e Ungheria a completare il podio.

Crolla l'Italia! Male Mizzau, De Memme e Masini Luccetti, non basta la Pellegrini. 7'57"74, tempo altissimo per l'Italia. Australia davanti alla Russia nella prima batteria.

Mizzau in prima per l'Italia.

Ora il momento più atteso, almeno in casa Italia. 4x200 stile libero, il ritorno in acqua di Federica Pellegrini.

Al termine delle batterie, primo crono Lochte, terzo Phelps, duello annunciato. 

1'58"41, molto facile Phelps. L'americano supera Pereira a stile libero e poi si porta, quasi scivolando, verso l'arrivo. 

1'58"79, Hagino si prende la terza batteria, il nipponico precede di 19 centesimi Wang. 

Nella seconda batteria, in archivio da poco, la mancata presenza del nostro Turrini.

1'57"38, Lochte mette la mano davanti. Bene anche il tedesco Heintz. 

2'00"21, Stacchiotti fa sua la prima batteria dei 200 misti.

19.08 - Sta per prendere il via l'ultima gra individuale del pomeriggio italiano. 200 misti, in acqua Phelps e Lochte. 

Pedersen miglior tempo di ingresso in semifinale, al momento carte coperte. Nessuna eliminazione eccellente.

2'23"69 per la canadese Smith, poi Gunes e Efimova. La russa concede molto nei primi 100, poi si distende e risale. 

2'22"86 per la giapponese Kaneto. Le migliori al momento procedono in carrozza. 

2'22"72, prevale l'esperienza della primatista del mondo Pedersen. Quarta la Watanabe, quinta la King, campionessa dei 100, dopo un buon avvio.

2'27"98 per l'argentina Sebastian, ora King e Watanabe.

A breve 200 rana femminili. 

Rylov e Xu unici sotto l'1'56, ultimo pass per la finale è dell'israeliano Toumarkin, 1'57"58. 

Larkin, 1'56"01, è davanti nell'ultima contesa. 

Murphy - 1'56"29 - anticipa il connazionale Pebley, terzo è Li. Batteria più lenta della precedente. Ne manca solo una ora.

Rylov 1'55"02, già di altro tenore questa batteria. Bene anche Xu, 1'55"51.

Glinta - 1'57"91 - conquista la prima batteria dei 200 dorso, con solo tre nuotatori ai blocchi di partenza.

18.22 - Spazio ora ai 200 dorso al maschile. 

C.Campbell nettamente al miglior crono, poi diverse atlete tra i 53"30 e i 53"50. Ferraioli 26° nel complesso. 

53"37, l'ultima batteria è della Sjoestroem. Solo terza B.Campbell, seconda è la prima donna dei trials americani, Abbey Weitzeil.

In 5 sotto i 54"00, ma impressiona il 52"78 - record olimpico - di Cate Campbell. 53"43 Kromowidjojo. 

53"32 Manuel! Primo crono di valore assoluto. Non al via, come detto in precedenza, Federica Pellegrini. Alle spalle dell'americana, a debita distanza, termina la Herasimenia. Solo quinta un'irriconoscibile Heemskerk.

54"60 Popova. La Ferraioli, in difficoltà in avvio, si spegne agli 800 metri e chiude in 55"20. Difficile accedere alla semifinale.

18.05 - Siamo nel corso della seconda batteria dei 100 stile libero. A breve Erika Ferraioli in acqua.  

Prima notizia importante! Federica Pellegrini rinuncia alla gara individuale, i 100 stile, e prende parte, invece, alla staffetta. 

Gli orari di gara: 18.02 100 stile libero femminili, 18.25 200 dorso maschili, 18.47 200 rana femminili, 19.09 200 misti maschili, 19.31 4x200 femminile. 

Ultimo battito d'Italia in chiusura, con la 4x200 femminile. Squadra in condizioni non ottimali, ma con possibilità di approdo in finale. La nostra rappresentativa è nella prima delle due batterie. Pericoli principali Svezia e Australia. USA, Cina e Gran Bretagna in acqua poco dopo. 

I 200 misti accendono i riflettori su una rivalità oggi meno prepotente, ma comunque affascinante. Lochte e Phelps in vasca nella medesima prova. Lochte è nella seconda batteria, il Kid di Baltimora nell'ultima. L'alternativa è asiatica, Hagino può insidiare i due. 

Nelle altre batterie dei 200 rana, attenzione al duo nipponico Watanabe - Kaneto, alla Pedersen e all'australiana McKeown. 

I 200 rana - al femminile - propongono nuovamente il "caso" Efimova. La russa - sul podio dei 100 - torna in acqua dopo polemiche e fischi. Nell'ultima batteria, si batte con la turca Gunes. Anche sulla distanza più lunga la bella Efimova può giocarsi qualcosa di significativo. 

Quattro sono invece le batterie dei 100 dorso al maschile. I migliori sono tra la terza e la quarta. Larkin - meno incisivo rispetto all'ultima rassegna iridata - trova Irie e Kawecki nella quarta, in precedenza spazio alla coppia americana Murphy e Pebley. 

L'Italia, nei 100, può contare anche su Erika Ferraioli. Erika è nella prima batteria di spessore, la terza, con la Popova. Nella quinta, C.Campbell, Kromowidjojo e Ottesen, nella sesta, Sjoestroem, B.Campbell e Weitzeil. Le sorelle d'Australia partono con i favori del pronostico, ma è gara aperta.

Ad aprire la giornata i 100 stile libero al femminile. Dopo la delusione della notte e le parole di sconforto via social, difficile decifrare il futuro di Federica Pellegrini, iscritta alla gara veloce. Federica è in quarta batteria con Heemskerk e Manuel. Attesa per la decisione della fuoriclasse azzurra. 

Benvenuti alla diretta scritta live e della quinta giornata di batterie a Rio 2016. Il nuoto volge verso la fase finale, diverse sono ancora però le gare da seguire con interesse. Dopo il quarto posto di Federica Pellegrini nei 200 stile libero e l'uscita anticipata di Dotto nei 100, l'Italia insegue un difficile riscatto.