Nuoto, Coppa del Mondo in vasca corta - Singapore 2016, 1° giornata: la solita Hosszu, rana da urlo

L'ungherese fa incetta di medaglie, a rana prestazioni di assoluto livello per Koch ed Atkinson. Seto batte Le Clos a farfalla.

Nuoto, Coppa del Mondo in vasca corta - Singapore 2016, 1° giornata: la solita Hosszu, rana da urlo
Nuoto, Coppa del Mondo in vasca corta - Singapore 2016, 1° giornata: la solita Hosszu, rana da urlo

Eccezion fatta per la rana, Katinka Hosszu piazza il suo timbro in ogni stile, deliziando il pubblico presente a Singapore. Prima giornata di gare - coppa del Mondo in vasca corta - l'ungherese raccoglie 4 successi, alcuni attesi, altri, per peso specifico, di notevole spessore. Nei 200 stile libero, la Hosszu anticipa nettamente la Wilson (1'53"17 Hosszu), mentre nei 200 misti - 2'06"25 - regola senza difficoltà la connazionale Jakabos. A dorso - sulla distanza più lunga, i 200 - piega la specialista Zevina - 2'01"66 Hosszu - mentre a farfalla brucia in un'entusiasmante testa a testa la Ottesen. Questa è, fuor di dubbio, l'affermazione più significativa. 56"02 per coprire i 100, 6 centesimi meglio della rivale danese, brava a primeggiare poi nei 50 stile (24"07). 

La Hosszu completa la giornata con la seconda posizione nei 50 dorso alle spalle della Seebohm, mentre neglio 800 arriva un normale - per lei - quarto posto. Distante Katinka dalla Kapas.  

Le migliori performance a rana. Nei 100, al femminile, la Atkinson avvicina il limite mondiale, al tocco 1'02"40, nettamente avanti rispetto alla Efimova. Al  maschile, brilla il teutonico Koch. Il tedesco sgretola la concorrenza e chiude in un significativo 2'01"41. Watanabe e Koseki completano il podio.

Seto si aggiudica i 400 misti - 4'04"60, secondo è Heintz - ma soprattutto i 200 farfalla. 1'49"53, Le Clos si ferma alla piazza d'onore. Per il sudafricano, parziale riscatto nei 50 (22"33). 

Da segnalare, nei 100 stile uomini, la prestazione di Morozov. Abbatte i 46"00 e controlla il gioiellino australiano Chalmers (46"61, record mondiale juniores). Morozov vince in 45"92. Il bis nei 100 misti, giardino di casa. 50"70 il suo riferimento. 

Infine, l'ucraino Romanchuk - 3'40"64 - rimanda il britannico Guy nei 400 stile. 

Il quadro complessivo dei risultati