Windsor 2016, Pellegrini spaziale: oro nei 200 sl e argento nella 4X100

Federica disintegra la Hosszu nei 200, facendo segnare un gran crono e prendendosi l'unico oro che le mancava su questa distanza. Poi trascina la staffetta femminile al secondo posto. Scozzoli in finale nei 100 rana, fuori la Carraro. Vincono Park e Le Clos nei 400 s.l. e nei 200 farfalla.

Windsor 2016, Pellegrini spaziale: oro nei 200 sl e argento nella 4X100
Windsor 2016, Pellegrini spaziale: oro nei 200 sl e argento nella 4X100 -  Source: Gregory Shamus/Getty Images North America

Grazie all'ennesima fantastica prestazione della sua carriera, Federica Pellegrini si aggiudica la medaglia d'oro nei 200 stile libero ai campionati del mondo in vasca corta di Windsor 2016. In Ontario la Divina batte anche l'ungherese Katinka Hosszu, nuotando in 1:51.73, grandissimo crono. Splendida la seconda parte di gara che sale così sul gradino più alto del podio nella sua distanza preferita e vince l'oro ai mondiali in vasca corta, unica medaglia che mancava al suo incredibile palmares. Bronzo alla canadese Taylor Ruck, che precede la russa Veronika Popova. 

Finale 200 s.l. F. 1. Pellegrini (ITA) 1:51.73. 2. Hosszu (HUN) 1:52.28. 3. Ruck (CAN) 1:52.50. 4. Popova 1:53.39. 5. Comerford 1:53.79. 6. Savard 1:54.21. 7. Smith 1:54.49. 8. Lyrio 1:55.41.

Apre e chiude Federica, perchè la fuoriclasse veneta è anche l'ultima frazionista della staffetta 4X100 stile libero, che ottiene una splendida medaglia d'argento alle spalle solo degli Stati Uniti, che in finale schiera i grossi calibri (Weir, Worrell, Kennedy e Comerford). 3:30.28 il crono delle azzurre, lanciate da Erika Ferraioli (53.51), poi spinte da Silvia Di Pietro (52.06) e Agliaia Pezzato (52.52), prima della chiusura di Federica (52.19). Bronzo all'Olanda di Ranomi Kromowidjojo (51.36), mentre è squalificato il Canada di Penny Oleksiak. 

Finale 4X100 s.l. F. 1. USA 3:28.82. 2. Italia 3:30.28 (Ferraioli 53.51, Di Pietro 52.06, Pezzato 52.52, Pellegrini 52.19). 3. Olanda 3:31.10. 4. Australia 3:31.21. 5. Giappone 3:34.09. 6. Francia 3:35.13. 7. China 3:36.01. 

Nei 400 stile libero - finale per la quale Gabriele Detti non era riuscito a qualificarsi - la vittoria va al coreano Park, che regola il russo Krasnykh e l'ungherese Bernek. Solo ottavo e lontano dal podio il britannico Stephen Milne. 

Finale 400 s.l. M. 1. Park (KOR) 3:34.59. 2. Krasnykh (RUS) 3:35.30. 3. Bernek (HUN) 3:37.65. 4. Wojdak 3:37.90. 5. Pothain 3:39.35. 6. Brzoskowski 3:39.91. 7. Grothe 3:40.20. 8. Milne 3:43.63. 

Trionfa - come da pronostico - il sudafricano Chad Le Clos nei 200 farfalla uomini, superando l'americano Tom Shields e il giapponese Daiya Seto. Male il russo Kharlanov, il danese Bromer e il brasiliano De Deus. 

Finale 200 farfalla M. 1. Le Clos (RSA) 1:48.76. 2. Shields (USA) 1:49.50. 3. Seto (JPN) 1:49.97. 4. Kharlanov 1:51.41. 5. De Deus 1:52.65. 6. Bromer 1:52.68. 7. Clark 1:53.15. 8. Horomura 1:53.64. 

Katinka Hosszu si prende una strepitosa rivincita nella finale dei 400 misti, dove conquista l'oro sbaragliando la concorrenza in 4:21.67. Prima delle umane e medaglia d'argento, l'americana Ella Eastin, che sale sul podio insieme alla connazionale Cox, che beffa di pochi centesimi la britannica Hannah Miley. Male la spagnola Mireia Belmonte Garcia.

Finale 400 misti F. 1. Hosszu (HUN) 4:21.67. 2. Eastin (USA) 4:27.74. 3. Cox (USA) 4:27.78. 4. Miley 4:27.86. 5. Belmonte Garcia 4:32.86. 6. Ohashi 4:33.07. 7. Zavadova 4:37.79. Nguyen DSQ

Nei 200 misti al maschili ecco la sorpresa del giorno, firmata dal cinese Wang, che beffa tutti, dal tedesco Heintz (argento) al giapponese Seto (bronzo), passando per l'americano Josh Prenot (medaglia di legno). 

Finale 200 misti M. 1. Wang (CHN) 1:51.74. 2. Heintz (GER) 1:52.07. 3. Seto (JPN) 1:52.89. 4. Prenot 1:52.91. 5. Prigoda 1:53.47. 6. Szaranek 1:54.45. 7. Fujimori 1:55.51. 8. Vazaios 1:55.80. 

Trionfo russo nella staffetta veloce stile libero, con un Morozov stellare a trascinare i compagni Lobintsev, Vekovishchev e Popkov. Solo argento per la Francia di Stravius, Mignon, Pothain e Metella. Medaglia di bronzo ex aequo per Australia (McCarthy, Smith, Morgan, D'Orsogna) e Stati Uniti (Chadwick, Shields, Powers e Pieroni). 

Finale staffetta 4X100 s.l. M. 1. Russia 3:05.90. 2. Francia 3.07.35. 3. Australia e USA 3:07.76. 5. Giappone 3:09.75. 6. Olanda 3:09.87. 7. Canada 3:09.96. 8. Bielorussia 3:12.72. 

Per quanto riguarda le semifinali, si qualifica alla finale dei 100 rana l'azzurro Fabio Scozzoli. Sesto tempo complessivo per Scozzoli (57.22), in un'eliminatoria dominata ancora dal tedesco Marco Koch davanti al brasiliano Felipe Franca e al russo Vladimir Morozov. In finale anche l'americano Cody Miller, mentre sono eliminati il sudafricano Cameron Van Der Burgh e il britannico Ross Murdoch. 

Semifinali 100 rana M. 1. Koch 56.86. 2. F. Franca 56.99. 3. Morozov 57.00. 4. Fink 57.10. 5. Miller 57.14. 6. Scozzoli 57.22. 7. Kostin 57.52. 8. Shymanovich 57.65. 9. Van Der Burgh 57.67. 10. F. Lima 57.71. 11. Murdoch 57.77. 12. Willis 57.84. 

Fuori invece Martina Carraro nei 50 rana al femminile. Dodicesimo (30.43) il tempo dell'azzurra, mentre in finale la medaglia d'oro sembra essere un affare riservato alla giamaicana Atkinson e all'americana King. 

Semifinali 50 rana F. 1. Atkinson 29.09. 2. King 29.17. 3. Hannis 29.88. 4. Laukkanen 30.06. 5. Lecluyse 30.17. 6. Hansen 30.22. 7. Ivaneeva 30.30. 8. Bjornsen 30.33. 12. Carraro 30.43. 

Interessanti le semifinali dei 100 dorso maschili, il cui miglior tempo è a sorpresa quello del russo Shabasov, che precede il cinese Xu e un Mitchell Larkin non in gran spolvero. Quarto il polacco Kawecki, settimo l'americano Pebley. 

Semifinali 100 dorso M. 1. Shabasov 49.71. 2. Xu 49.99. 3. Larkin 50.10. 4. Kawecki 50.17. 5. Glinta 50.37. 6. Tarasevich 50.54. 7. Pebley 50.56. 8. Koga 50.59.

Infine, miglior tempo per la canadese Kylie Masse nelle semifinali dei 100 dorso femminili, in cui Katinka Hosszu si riposa dopo le due finali nei 200 s.l. e nei 400 misti, finendo quinta alle spalle anche dell'australiana Emily Seebohm, della britannica Georgia Davies e dell'americana De Loof. Qualificate per la finale anche Nielsen, Dawson e Zevyna. 

Semifinali 100 dorso F. 1. Masse 56.19. 2. Seebohm 56.44. 3. Davies 56.69. 4. De Loof 56.70. 5. Hosszu 56.74. 6. Nielsen 56.96. 7. Dawson 57.03. 8. Zevyna 57.07.