Riccione Assoluti Primaverili, 4° giornata - Le batterie: Pellegrini nei 200 stile, lotta serrata nei 50 al maschile

Federica nella sua gara dopo le prove in staffetta, Orsi - Dotto sui 50.

Ieri, il capolavoro di Detti sugli 800 e il primato nazionale, nei 200 dorso, di Restivo. Quest'oggi, si riparte nel segno di Federica Pellegrini. In staffetta, approccio con i 200, la gara di carriera, la sua gara, in attesa di un'inversione più netta verso la velocità pura. In mattinata, batterie per la Pellegrini. Federica è nella quinta e ultima ed è, ovviamente, la favorita. Nuota al fianco della Pirozzi, in precedenza Alice Mizzau, prima sui 400 e in netta ripresa.  

Nei 200 misti, al maschile, Turrini insegue il bis, ma non mancano, per il Turro, insidie in vasca. Turrini, con Glessi e Fossi, è ai blocchi della quinta batteria, Sorriso e il giovanissimo Ceccon sono invece in quarta. Sei le batterie nei 50 dorso D. Si accendono i riflettori dalla quarta, con Arianna Barbieri, a seguire Gemo e Neri, chiude il lotto la Scalia. 

Una delle prove più attese è certamente quella dei 50 stile U. Il duello è tra Luca Dotto - primo nei 100 e in costante risalita dopo le difficoltà milanesi - e Marco Orsi. Dopo i problemi dello scorso anno, Orsi fatica a riacquisire il passo sulle due vasche, ma nei 50 è estremamente competitivo. Possono inserirsi nella lotta a due, Bocchia, Miressi, il futuro dei 100, e Izzo, classe '98. 

Nei 50 rana D, braccio di ferro a distanza tra Castiglioni e Carraro. La primatista italiana è in quarta, Martina in quinta, tra Fissneider e Scimone. 

Chiusura dedicata ai 1500 stile libero. Si parte con la seconda serie, in attesa, al pomeriggio, di Paltrinieri. 

Il programma 

200 sl D

200 misti U

50 dorso D

50 sl U

50 rana D

1500 sl U serie 2