Riccione Assoluti Primaverili, 5° giornata - Le batterie: torna in acqua Detti

Il vincitore di 400 e 800 si cimenta sulle quattro vasche. A rana, nuovo confronto Castiglioni - Carraro.

Ultima giornata di gare a Riccione, sede degli Assoluti primaverili. Ieri, la mirabolante prestazione di Paltrinieri sui 1500, il record italiano nei 50 rana della Castiglioni, una Pellegrini da urlo nei 200 e un Dotto padrone della velocità. Oggi si riparte con un ricco programma e tante sfide da seguire con attenzione. 

Il duello tra Castiglioni e Carraro, ovviamente a rana, riprende quota sulla doppia distanza. Sui 100, nuovo braccio di ferro, con le due pronte a pungolarsi per raggiungere anche un significativo riscontro cronometrico. Nei 200 farfalla, al maschile, solo tre batterie. Nella seconda, Pelizzari e il '97 Ferraro, nella terza Carini.

Silvia Di Pietro è in splendida condizione, ecco perché occorre monitorare il suo incedere nei 50 stile, specie dopo il progresso, netto, nei 100. La Di Pietro si fa preferire a una Ferraioli non al meglio, attenzione al tempo. Nella vasca secca del dorso, Sabbioni prova a confermare la sua superiorità, Bonacchi a battere un colpo.

Dopo la seconda serie dei 1500, nel pomeriggio la Quadarella, spazio ai 200 rana uomini. Quattro batterie, Bizzarri e Martinenghi - splendida conferma su 50 e 100 - nella penultima, a chiudere Pizzini. Nei 200 misti donne, duello a distanza, in attesa del confronto finale, tra Cusinato e Franceschi. 

Infine, 200 stile U, la gara più attesa. Un giorno di riposo, la rinuncia ai 1500 dell'amico Greg, ora Detti torna in vasca, forte di un riferimento di staffetta importante sulla distanza. Record italiano sui 400, quasi europeo sugli 800, è ovviamente sotto i riflettori. Lo attende l'eterno Magnini, si illumina la vasca. 

Il programma 

100 rana D 

200 farfalla U

50 stile D 

50 dorso U

1500 sl D serie 2

200 rana U

200 misti D 

200 stile U