Pallanuoto, World League - Il Settebello vince anche in Georgia e chiude a punteggio pieno

La giovane Italia si impone 13-12 e chiude a punteggio pieno il girone C.

Georgia
12 13
Italia

Il Settebello chiude nel migliore dei modi il girone di World League. A Tbilisi - con qualificazione alla fase finale già acquisita - la giovane nazionale di Campagna regola di misura i padroni di casa e sale a quota 12 in graduatoria, a più 6 sulla Russia, battuta due volte nel doppio confronto. Spicca Manzi, autore di quattro reti, ma sono diversi i giocatori che colgono l'occasione per salire alla ribalta. Di contro, la Georgia si conferma fanalino di coda, quattro gare e altrettante sconfitte. 

Come detto, il CT sfrutta il contesto per proporre una nazionale sperimentale, imbottita di promesse e talenti in erba. Non può essere, quindi, test probante, la difesa azzurra balla vistosamente e concede troppo ad un'aggressiva Georgia. Si gioca ad alto punteggio ed è la compagine di Popovic a bussare due volte nei primi otto minuti, in superiorità. L'Italia replica con Renzuto e Fondelli ed al primo intervallo è parità assoluta. Due segnature di Manzi portano gli azzurri al primo vantaggio sul 4-3, ma la Georgia riesce a ribaltare l'inerzia e a riprendere, con Baghaturia, il comando. Un gol di Di Fulvio, a 5 secondi dalla pausa lunga, fissa il risultato sul 6 a 6. 

Nel terzo periodo, prosegue l'equilibrio. Quattro gol per parte, con Manzi e Rurua a scuotere la vasca. L'alternanza è continua, manca una scintilla in grado di spezzare l'inerzia. In avvio di quarto tempo, Tserepulia esce per falli, Di Fulvio trasforma il rigore e il Settebello è avanti. La scarica definitiva giunge a metà parziale, l'Italia infila due volte la rete di casa. Alesiani e Bruni rendono vano l'ultimo boato di Baghaturia, Campagna può sorridere. 

Tabellino Georgia-Italia 12-13
Georgia: Razmadze, Kavtaradze, Tserepulia 2, Imnaishvili, Bitadze 2, Jelaca 3, Khvedeliani, Baghaturia 2, Rurua 3 (2 rig), Gegelashvili, Shuchiashvili, Tsulukiani, Kapanadze. Coach Popovic.

Italia: Nicosia, Di Fulvio 2 (1 rig.), Cannella, Alesiani 1, A. Fondelli 2, E. Di Somma, Dolce, Manzi 4, Renzuto Iodice 2, Velotto 1, Bruni 1, Busilacchi, De Michelis. Coach Campagna.

Arbitri: Schapers (Ned) e Horvath (Svk).

Note: parziali 2-2, 4-4, 4-4, 2-3. Delegato Sharonov (Rus). Spettatori 1200 circa. Khevedeliani (G) fuori per tre falli nel secondo tempo, Tserepulia (G) nel terzo tempo, Renzuto Iodice (I) nel quarto tempo. In porta nel terzo tempo De Michelis. Superiorità numeriche: Georgia 7/10 + 2 rigori, Italia 4/12 + 1 rigore.

(Fonte tabellino Federnuoto)