Nuoto, trials britannici: Guy si impone a farfalla, Anderson sorpresa a stile

James Guy piazza il terzo crono del 2017 nei 100 farfalla, la giovanissima Anderson si prende i 100 stile.

In attesa di lanciare il guanto di sfida a Sun Yang su 200 e 400 stile - il cinese detiene sulle due distanze le migliori prestazioni di stagione - James Guy prova a strappare ad Adam Peaty lo scettro di protagonista ai trials britannici in corso di svolgimento a Sheffield. Per Guy, nella giornata di ieri, un altro sigillo, questa volta a farfalla. A destare impressione non è tanto il successo, quanto il riscontro. Terza performance del 2017, 51"52 per Guy, non lontano dal 51"29 di Le Clos.  

I 200 rana, al maschile, premiano Ross Murdoch. Gara piuttosto equilibrata, Murdoch è però l'unico a infrangere la barriera del 2'10. Si impone in 2'09"15, il podio è completato da Wilby e Willis. 

Stupisce, al femminile, Freya Anderson. La speranza britannica coglie una prestigiosa vittoria nella gara regina del nuoto, i 100 stile libero. 54"35, due centesimi meglio della O'Connor. Punto di ripartenza per la velocità, un trampolino da cui spiccare il volo. Il tempo è distante dalle mirabolanti performance delle sorelle Campbell e dall'impetuoso avvio della Sjoestroem ed è superiore anche ai riscontri italiani di Pellegrini e Di Pietro, ma il talento è sul tavolo, da rifinire e custodire. 

Ultima gara in programma, nel sabato natatorio, i 200 dorso D. La Rudin, classe '98, tocca in 2'09"55. A seguire, Fullalove e Evans. 

100 farfalla U Guy 51"52 

200 rana U Murdoch 2'09"15 

100 stile libero D Anderson 54"35 

200 dorso D Rudin 2'09"55