Budapest 2017 - Italnuoto, iscrizioni e speranze

27 azzurri, pezzi da novanta ed interessanti scommesse, siamo all'alba della spedizione iridata.

Alba mondiale. L'Italia attende il debutto iridato. Per il nuoto in vasca, una settimana in più per rifinire dettagli e propositi, cancellare ansie e paure. Dal 23 al 30 luglio, a Budapest, si lotta per titoli e gloria. 27 unità compongono il contingente azzurro, un gruppo intrigante, non privo di lacune, ma comunque infarcito di talento. Profili d'esperienza a trainare il movimento, Federica Pellegrini sceglie 100 e 200 per ribadire la sua grandezza. Sulle quattro tornate, sfida diretta con la Ledecky, senza la Sjoestroem. Detti e Paltrinieri sono invece i gemelli al maschile, i riferimenti mondiali su 800 e 1500. Per il primo, anche la sfida sui 400, con Sun e Park. 

Accanto a leader storici, emergono scintille di futuro. Nicolò Martinenghi, a dispetto dell'età, ha l'incedere sicuro del predestinato. Nella rana, territorio di Adam Peaty, fenomeno britannico, punta a salire sul podio ungherese. I tempi, in costante progresso, aprono orizzonti di speranza. Accanto a Nicolò, Simona Quadarella, specialista di 800 e 1500, carta importante anche per la 4x200. A proposito di 4x200, staffetta salva, con l'integrazione della Mascolo. 

Soffriamo nella velocità maschile, Dotto e Vendrame non sembrano, al momento, da corsa. Difficile ipotizzare, almeno a livello individuale, altre medaglie, l'obiettivo è chiaro: progredire a livello personale, sfruttare il palcoscenico per emergere, per porre solide basi su cui costruire l'avvenire. La farfalla di Codia e Carini, il dorso di Restivo, la rana di Pizzini, Carraro e Castiglioni, batte il cuore tricolore. 

Iscrizioni gara individuali (45)

Giacomo Carini (Fiamme Gialle / Can. Vittorino da Feltre) 100 e 200 farfalla
Piero Codia (Esercito / CC Aniene) 50 e 100 farfalla
Gabriele Detti (Esercito / Team Lombardia) 200, 400, 800 e 1500 sl
Luca Dotto (Carabinieri / Larus Nuoto) 50 e 100 sl
Filippo Magnini (CC Aniene) 
Nicolò Martinenghi (NC Brebbia) 50 e 100 rana
Filippo Megli (FlorentiaNuotoClub) 200 sl
Matteo Milli (Team Lombardia) 50 e 100 dorso
Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino) 
Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto) 800 e 1500
Luca Pizzini (Carabinieri / Fondazione Bentegodi) 200 rana
Matteo Restivo (FlorentiaNuotoClub) 200 dorso
Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto) 50 e 100 rana
Federico Turrini (Esercito / Nuoto Livorno) 200 e 400 misti
Ivano Vendrame (Esercito / Larus Nuoto) 100 sl
Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91) 100 e 200 farfalla
Giorgia Biondani (Esercito / Leosport)
Martina Carraro (Fiamme Azzurre / Azzurra 91) 50 e 100 rana
Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika) 50 e 100 rana
Silvia Di Pietro (Carabinieri / CC Aniene) 50 e 100 sl, 50 e 100 farfalla
Erika Ferraioli (Esercito / CC Aniene) 
Annachiara Mascolo (Hydros Sport)
Alice Mizzau (Fiamme Gialle / Team Veneto) 200 e 400 sl
Margherita Panziera (CC Aniene) 100 e 200 dorso
Federica Pellegrini (CC Aniene) 100 e 200 sl
Stefania Pirozzi (Fiamme Oro / CC Napoli) 200 farfalla e 400 misti
Simona Quadarella (Fiamme Rosse / CC Aniene) 400, 800 e 1500 sl